Login

Newsletter

  • Users 82
  • Posts 647
  • Comments 954
  • Pages 7

Archivi del mese: maggio 2011

RC Auto – come risparmiare

 

Le Assicurazioni  e Banche per eccellenza,  sono gli unici soggetti che riescono costantemente a produrre utili impensabili per qualunque imprenditore e sembra che ottengano i loro  migliori risultati quando l’economia generale non va bene.

Ma ognuno di noi è convintissimo di avere ottenuto le condizioni più vantaggiose grazie alla conoscenza  diretta del broker o del direttore della filiale che per noi, solo per noi, ha offerto l’impossibile….. da tenere gelosamente segreto.

Tutti cadiamo, siamo caduti e magari ricadremo in questo tranello.

Ma un bel giorno veniamo a scoprire che ai cittadini di questo paese che si chiama Italia, quindi noi, sono riservati i premi RC auto che sono Continua a leggere

Parlamento Veneto

Domenica 22 maggio 2011 nella sede LIFE APV si è svolta la riunione del Parlamento Veneto che aveva all’odg l’inserimento di nuovi 16 deputati in rappresentanza dei territori di BS-PD-TV-VE-VI-VR. Insediati i nuovi arrivati,salvo alcuni assenti giustificati, il Parlamento Veneto ha deliberato la costituzione degli stati di Brescia, Padova, Treviso, Venezia, Vicenza e Verona federati nella Repubblica Veneta. Si tratta di un altro importante passo verso l’indipendenza del Popolo Veneto in attesa della costituzione degli  Stati di Bergamo, Crema, Mantova, Rovigo, Belluno, Pordenone, Udine, Gorizia e Trieste che rappresenteranno la prima fase della ricostituzione della Repubblica Veneta.

Guarda il video di Antenna Tre Nordest

http://youtu.be/rozEd5zCoPU

e qui sotto alcune immagini dei lavori. Continua a leggere

Anche i Pompieri spengono l’ardire.

I Pompieri usati come organo ispettivo quando potrebbero più semplicemente fare informazione e  formazione.

Che sia sempre più difficile lavorare è indubbio: la scarsità degli ordinativi che arrivano allo stesso passo di due anni fa nel pieno della crisi, a dimostrazione che questa continua ad imperversare; il conseguente poco lavoro sommato alla difficoltà di incassare i crediti che sempre più spesso  si dissolvono in  fallimenti e concordati , sono condizioni che ogni mattina minano la voglia di aprire le nostre aziende.

E questo è già più che sufficiente per condizionare negativamente tutti i buoni propositi che ci restano.

Oltre a ciò ci si mette anche lo Stato che deve continuamente ricordare a tutti noi che è lì a controllarci, non per permetterci di correggere e sanare situazioni anomale, ma per punirci o meglio per incassare oltre a tasse, imposte, concessioni, canoni, agi, accise, contributi ………………..anche le sanzioni amministrative o quelle Continua a leggere

Bandiere LIFE a Cordignano

Manifestazione LIFE il 13 maggio 2011 a difesa di un nostro associato di Cordignano (TV) Continua a leggere

LIFE torna in piazza

Le bandiere LIFE in piazza a Cordignano (TV). E’ successo Venerdì 13 maggio 2011 per sostenere la protesta di un associato che si vede  vittima di una burocrazia che da Lui esigerebbe  un rispetto assoluto delle norme  e per molti si sarebbe mostrata permissiva chiudendo  un occhio. La sua attività è bloccata da un sequestro che sembra un provvedimento abnorme confrontato ad altre situazioni  simili per le quali sembra esistere un trattamento stranamente diverso.  C’è il dubbio che il famoso detto  “La legge viente interpretata per gli amici e applicata per i nemici”, trovi piena Continua a leggere

CARA ITALIA, CARI POLITICI

Ci costate molto cari, è un dato di fatto, non un gentil scrivere. Il belpaese ha bisogno di un collante speciale per tenere uniti i politici che, nonostante manifestino disaccordo e minaccino ribaltamenti epocali, alla fin fine e nel loro profondo sono ben contenti che nulla cambi. Perchè mettere in pericolo la cosa più certa? Quel meccanismo bancario che ogni mese trasferisce nelle casse di ognuno di loro, prelevando dalle tasche di tutti noi cittadini, uno stipendio da nababbi (eccolo il collante), un sogno, una chimera per tutti gli altri politici europei.  Non si può nemmeno dire che i nostri  siano i migliori, viste le condizioni disastrose della finanza pubblica soffocata dal terzo debito mondiale, del sistema pensionistico al collasso e della tassazione, anche questa ai vertici dell’oppressione, in cambio  di servizi con una qualità in linea  solo con quella dei Continua a leggere

Pizzo di mafia e studi di settore

Pizzo di mafia  e studi di settore.

Qual è la differenza?

Il “pizzo” per quel poco che ne so, è secondo il nostro modo di vedere e pensare,  l’estorsione di denaro sotto pressioni e minacce. Ho avuto modo di parlare qualche volta, poche in verità, con conoscenti meridionali e questi non concepiscono una realtà senza il pizzo e senza le mafie. Hanno innato il senso che il pizzo sia inevitabile e che comunque conviene sempre pagarlo perché così “stai tranquillo”.

Quasi ogni giorno qualcuno chiama in LIFE lamentandosi di essere perseguitato dall’Agenzia delle Entrate che chiede continuamente soldi tramite gli studi di settore.

La filastrocca è sempre la stessa: “Tre anni fa ho aderito non perché avrei fatto un affare sanando, con poco, un  giro “in nero” ben più Continua a leggere

Benvenuto!

Questa è la porta di ingresso alla sede LIFE di Spresiano.   Chi entra deve avere le idee chiare, sapere quello che vuole da noi e quello che noi gli possiamo offrire in base ai nostri ideali. Crediamo, in questo senso, di avere eliminato qualsiasi elemento di confusione con franchezza e schiettezza. Continua a leggere

Liceo “Berto” di Mogliano

Il Liceo Berto di Mogliano è venuto alla ribalta dopo che la Preside, Prof.sa Jorio, aveva ripreso l’insegnante di Religione “reo” di avere portato in classe una bandiera della Repubblica Veneta per commentare con i suoi studenti il motto “pax tibi marce evangelista meus” che compare su di essa.

Oltre ad essere richiamato, al Prof. Bonesso è stata fatta una lezione di regolamento scolastico che vieta nelle aule delle scuole italiane l’esposizione di qualsiasi bandiera che non sia quella italiana, e impone l’effige del re (trattasi di un “regio decreto”) aggiornato poi con “presidente della Repubblica”.   Gli è stato, altrettanto chiaramente, Continua a leggere

Commenti recenti