Login

Newsletter

  • Users 79
  • Posts 578
  • Comments 815
  • Pages 7

Archivi del mese: novembre 2011

Agenzia delle Entrate: accertamenti fasulli

L’Agenzia delle Entrate il più delle volte invia accertamenti super gonfiati con un preciso scopo: terrorizzare il contribuente per indurlo ad aderire e comunque a pagare. In questi casi lo Stato si comporta come un venditore nordafricano di tappeti: chiede 100 euro per arrivare ad incassarne 15, dopo estenuante trattativa,  contento comunque  di avere portato a casa qualche soldo.

Ne sa qualcosa Ivan Fabris, consigliere di LIFE Treviso incappato nel 2003 in un accertamento di 7.000 euro.

Dopo vari incontri con il responsabile della pratica l’accertamento passava a 20.000 euro  che di li a poco sarebbero lievitati a 120.000 (centoventimila euro!).

Fabris ha subìto l’ipoteca della casa, segnalazione di cattivo Continua a leggere

Un governo mondiale occulto?

Per aiutarci a capire meglio ciò che pochi, credendo di essere gli “eletti”, mettono in atto per arrivare ad avere il governo del mondo.

Ci sono nomi e cognomi, di comuni mortali anche italiani, che si credono unti dalla volontà divina e per questo  autorizzati ad imporre il loro volere a miliardi di individui, laboriose formichine, che vengono sfruttati per trasformare l’esistenza degli eletti, da terrestre a paradisiaca.

 

 

 

 

http://youtu.be/k3nwhweWZVo

A Padova contro Equitalia

Veneto Stato ha organizzato , venerdì 25 novembre, una manifestazione di protesta contro la sede di Equitalia a Padova.

Il sindacato LIFE è stato espressamente invitato dal Presidente di Veneto Stato, Lucio Chiavegato e non poteva mancare. Così  le bandiere gialle di LIFE assieme a quelle celesti di Veneto Stato e a quelle porpora del Popolo Veneto  sono tornate a sventolare  davanti ad un santuario del regime italiano per denunciare al grido di “assassini”, “parassiti”, “dime can, ma no taljan” e “Veneto Libero” la loro presenza illegittima sul nostro territorio Veneto. Durante la manifestazione è stato osservato un minuto di silenzio e accese delle candele a ricordare le vittime della oppressione fiscale italiana cadute nella induzione  al suicidio.

Veneto Stato persegue l’indipendenza del Veneto tramite la convocazione di un referendum popolare;

LIFE Treviso ha in corso una causa a Strasburgo contro Continua a leggere

Anatocismo bancario: LIFE Padova vince e incassa

Anatocismo bancario, ovvero interessi sugli interessi. Un’operazione che tutte le banche hanno sempre svolto nei nostri confronti da tempi immemorabili, ma è un’operazione illegittima e chi l’ha subìta ha diritto ad un giusto risarcimento.

E’ quello che ha fatto GianVittorio Costa, uno dei primi e più intraprendenti soci di LIFE Padova che con l’aiuto degli Avvocati LIFE ha sconfitto per ben due volte le banche e ora si appresta ad intentare causa ad una terza banca.

La sentenza che viene riportata sotto è stata depositata in cancelleria del tribunale di Padova il 28 settembre 2011 e si riferisce all’ultima vittoria che gli ha permesso di incassare 20.000 euro (spese incluse) che si aggiungono agli altri 24.000 “recuperati” nel 2010 da altra banca: in totale 44.000 euro e non è ancora finita.

La richiesta dei danni alla banca ha un senso se l’azienda interessata ha avuto conti correnti con fido, oltre a castelletti per Continua a leggere

Veneto: imprenditore suicida

Questo triste elenco  per non dimenticare  quei nostri compagni che hanno scelto il suicidio come estrema forma di denuncia sociale perchè il suicidio di un imprenditore veneto  ormai non fa più notizia, è diventato quasi un fatto normale e non viene più riportato da giornali e tv. Chissà se questa scelta editoriale  non nasconda un diktat di non notiziabilità da parte delle istituzioni per non creare allarme sociale; Chissà!

La tragica vicenda segue sempre lo stesso prevedibile copione: un imprenditore,  privato dalla recessione del suo bene più prezioso, il lavoro e soffocato dagli impegni economici per i quali sembra  allontanarsi sempre più una  soluzione naturale, decide di farla finita.

Questo atto che non è un rifuggire dalla realtà ma vuole essere  una pesante  denuncia delle condizioni disumane a cui spesso siamo soggetti noi imprenditori, un sacrificio estremo che può sembrare irrazionale, ma che richiede coraggio, determinazione e lunghe riflessioni  come li richiede anche il sacrificio dei bonzi tibetani che si danno fuoco invocando la libertà.

Purtroppo   entrambi i  gesti  non sono destinati, nel breve termine, ad ottenere Continua a leggere

Napolitano golpista

La sovranità appartiene al Popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione. (art.1 Costituzione italiana) Vale a dire che il Popolo italiano esercita la sua sovranità attraverso il voto.

Chi dovesse negare questo diritto al popolo commetterebbe attentato alla costituzione, un atto sovversivo, un golpe,

Per molto meno il presidente Cossiga nel 1991  fu messo in inpeachment dalla sinistra di allora (PDS),  invece oggi il Presidente Giorgio Napolitano , fascista fino al 1945 e comunista da allora, mai eletto Presidente dal Popolo “sovrano”,  garante per antonomasia e per dovere alla Costituzione,  ne profana i principii per  sospendere la sovranità popolare degli italiani e lo fa  senza un convinto dissenso, da parte di chi è stato esautorato in tal maniera,  che  diventa pari all’ assenso  di tutte le altre forze politiche.

Il Popolo italiano è stato privato, per l’ennesima volta da quando esiste lo Stato unitario, della sua sovranità, attraverso la criminale  imposizione  dei politici e tecnocrati del Consiglio d’Europa che hanno voluto Mario Monti  presidente del Consiglio.

Il Popolo italiano è vittima degli stessi Continua a leggere

Diritto Camerale (Camera di Commercio)

Stato contro Stato ovvero Giudice Fallimentare contro  Camera di Commercio.

Per una  volta non si tratta di un ricorso LIFE né di aziende singole che hanno intrapreso la tortuosa e insidiosa strada dei ricorsi contro la C.C.I.A.A.: è nientemeno un Giudice Fallimentare che questa volta contesta il Diritto Camerale rispondendo, nel contesto di un procedimento fallimentare,  alla richiesta di ammissione al passivo presentata della Camera di Commercio di Cosenza e la Commissione Tributaria Provinciale di Benevento.

Il primo, avrebbe adito, come sua competenza, direttamente alla Corte UE: la trattazione del caso è già avvenuta il 20 ottobre 2011, così come da un editoriale di Paola Rivetti del 14 novembre 2011 “Presso la Corte di Giustizia Europea è in corso il procedimento C-443/09, nel quale verrà accertata la compatibilità con la Direttiva del Consiglio 12 Febbraio 2008 n.7, concernente le imposte indirette sulla raccolta di capitali, dei criteri Continua a leggere

MARIO MONTI

Chi è Mario Monti?

Quello che non viene detto e quello che Napolitano finge di non sapere ma le sue ultime mosse politiche, che vanno ben  oltre le sue competenze di garante della costituzione, fanno pensare ad una regìa occulta, a “suggerimenti” giunti a lui direttamente dai gestori del mondo: un ambiente familiare sia a Monti, che a Draghi, che a Prodi e a tanti altri innominati; dopo ciò, probabilmente anche Napolitano è tra questi.

Monti è un tecnico imposto dalla Goldman Sachs (una delle  banche mondiali abituate a giocare con il destino degli Stati) in quanto suo advisor, per far quadrare i”loro”conti e garantire i “loro” interessi  all’interno della crisi italiana,crisi non casuale ma programmata da tempo; saremo sempre noi (chi lavora) a farne le spese subendo  manovre economiche che certamente saranno tutte lacrime e sangue nel falso mito dell’unità nazionale.

Allora conosciamolo meglio questo Mario Monti!

Da un editoriale di Ida Magli del Continua a leggere

BOT? No, grazie!

Citiamo da Wikipedia

L’Italia fascista colse però l’occasione per portare avanti alcuni progetti come l’autarchia economica. Tra queste vi fu, appunto, la manifestazione denominata Oro alla Patria: questa consistette nel dono volontario, da parte di tutte le famiglie italiane, di alcuni oggetti in oro in modo da permettere alla nazione, con la collaborazione comune, di superare le difficoltà relative alle sanzioni.     Il 18 dicembre 1935, all’interno della campagna Oro alla Patria, avvenne anche la Giornata della fede: la giornata riscosse un grande successo in cui gli italiani offrirono alla Nazione le proprie fedi nuziali, raccogliendone milioni ed un quantitativo totale di 37 tonnellate d’oro e 115 d’argento.………….. Molti personaggi autorevoli del tempo, anche chi non appoggiava il regime, descrivono la cerimonia come la massima espressione patriottica di massa italiana di tutti i tempi[5], e non mancarono i donatori di oro illustri: ……………..Tutto l’oro raccolto venne inviato alla Zecca dello Stato come patrimonio nazionale.

Se da questi passi, tratti da Wikipedia, al posto della  parola “fascista”  mettiamo la parola  “repubblicana” e al posto della parola “oro” Continua a leggere

Video intervista a Fabio Padovan

Il Veneto per salvalsi deve diventare indipendente: non possiamo pagare noi i debiti dell’Italia ……………….. noi che abbiamo sempre pagato,… questo ed altro nell’intervista a Fabio Padovan fondatore e presidente di LIFE Veneto, ex deputato LN al Parlamento italiano.