Login

Newsletter

  • Users 81
  • Posts 637
  • Comments 931
  • Pages 7

Archivi del mese: gennaio 2012

Quote latte

Quote latte ed evasione fiscale: allarmanti similarità legano le due vicende che vedono capro espiatorio chi è sempre stato in regola mentre chi ha sempre abusato spera di continuare a farlo, ma a tutto c’è un limite!
La vicenda delle quote latte sta assumendo l’aspetto di una tragica farsa: verrà a galla tutta la verità o tutto finirà all’italiana con insabbiamenti,  l’omicidio di qualche inquirente che incauto ha calpestato i piedi al potere e con la definitiva espropriazione delle stalle ai legittimi proprietari?
Attualmente ci sono una quarantina di indagini aperte in tutta Italia e quella più avanzata, ordinata dalla procura Continua a leggere

INPS: la fabbrica del debito 2

Superdebito pensionistico INPS!

E’ stata necessaria la ricerca di due professori del dipartimento di Economia dell’Università di Genova, Luca Beltrametti e Matteo Della Valle, per mettere in luce il debito nascosto dell’INPS, vale a dire quanto l’INPS dovrà pagare per  le pensioni in carico attualmente fino alla dissoluzione, per morte, degli attuali pensionati.
Il Sole24 ore del 26.10.2011 pubblica i risultati di questa ricerca che, ahimè, potrebbe aver messo in evidenza solo una metà di questo debito.
Non è chiaro se in questo debito viene presa in considerazione anche la montagna di denaro versata da tutti gli attuali lavoratori attivi sotto Continua a leggere

INPS: la fabbrica del debito 1

Il 50% del debito pubblico italiano ha origine dalla gestione INPS che va dal 1980 al 2000

(a cura di Franco Zanardo, LIFE Padova)

DEBITO INPS 1

La mia Patria è il Veneto, non l’Italia!

Goffredo Parise, giornalista, scrittore e intellettuale, lo rivendicò dalle pagine del Corriere della Sera il 7 febbraio 1982 con queste righe: “Sebbene esista una Repubblica italiana, questa espressione astratta non è la mia Patria. Noi Veneti abbiamo girato il mondo, ma la nostra Patria, quella per cui se ci fosse da combattere combatteremmo, è soltanto il Veneto. Quando vedo scritto all’imbocco dei ponti sul Piave, fiume sacro alla Patria, mi commuovo, ma non perchè penso all’Italia, bensì perchè penso al Veneto”.

Io, molto più modestamente, l’ho fatto in diretta televisiva dalle frequenze de “La7” il 10 gennaio 2012 con un milione e mezzo di ascoltatori collegati (dati medi di ascolto della trasmissione secondo La7). Non è una cosa originale, ma una cosa che nessuno di tutti i politici veneti (per conflitto di interessi?) ha mai avuto il  il coraggio di fare: affermare di essere Veneto e la negare di essereItaliano.

Daniele Quaglia

EQUITALIA: nulle tutte le notifiche

Tutte le notifiche eseguite da Equitalia tramite raccomandata postale sono nulle.
Lo ha deciso la Commissione Tributaria Regionale della Lombradia avvallando la teoria di un ricorrente che sosteneva di non aver trovato i documenti dentro la busta raccomandata che Equitalia gli aveva spedito.
In effetti, il postino, può garantire di avere consegnato una busta raccomandata di Equitalia al sig.X ma non può garantire del suo contenuto.
La prassi di Equitalia, adottata per risparmiare soldi di notifica, è errata e rende nulli tutti gli atti notificati tramite servizio postale.
Dovrà ritornare ai vecchi tempi quando le notifiche erano consegnate Continua a leggere

LIFE TV-Quaglia in “La7”

Martedì 11 gennaio 2012 LIFE TV rappresentata da Daniele Quaglia era negli studi  de “LA7” a Roma per una trasmissione sull’obiezione fiscale. Ogni volta che riceviamo questi inviti si riapre la discussione se ne vale la pena o no, intervenire.

Se rimaniamo  nella nostra trincea corriamo il rischio di rimanere isolati e se invece andiamo in televisione corriamo il rischio di essere strumentalizzati: delle due situazioni forse è meglio accettare il rischio di essere strumentalizzati ma di far sapere che LIFE è in buona salute.

Così è stato deciso e dal sunto della trasmissione si può valutare che almeno questa volta non siamo stati “usati”

Il video è stato rimosso e sarà reimmesso dopo la pubblicazione su you tube da parte de “La7″

<script type=”text/javascript” src=”ufo.js”></script>
<p id=”player1″>

<a href=”http://www.macromedia.com/go/getflashplayer”>Scarica Flash Player</a>

<script type=”text/javascript”>
var FO = { movie:”flvplayer.swf”,width:”300″,height:”250″,majorversion:”7″,build:”0″,

bgcolor:”#FFFFFF”,allowfullscreen:”true”,
flashvars:”file=nuovofilmato9.flv&image=image/immagine _iniziale.jpg” };
UFO.create( FO, “player1”);
</script>

Statuto dell’impresa

Lo Statuto dell’Impresa diventa disegno di legge.

Il suo testo  ci viene messo a disposizione da Panar Automazioni, associata LIFE di Padova, che tanto ha contribuito per tale  risultato. Per esaudire le richieste di Panar Automazioni, pubblichiamo il testo di questo disegno affinche tutti possano dare il loro contributo migliorativo che potrebbe essere indirizzato alla sede LIFE per poi essere filtrato dai nostri abituali consulenti e inoltrato a chi di competenza.

statuto dell’impresa

Equitalia: attenta a quei 100

Equitalia o Agenzia delle Entrate: quanti di noi hanno problemi?

Chi poco, chi tanto, chi prima chi dopo, tutti  hanno avuto, hanno od avranno problemi con questi enti.

Ma i Veneti sono pazienti, riservati, si tengono le disgrazie tributarie gelosamente custodite come fossero un tesoro e loro, le istituzioni romane percepiscono  il silenzio come autorizzazione  a procedere con mano pesante perché c’è ancora spazio di sopportabilità.

E così vanno a nozze con studi di settore fasulli, accertamenti demenziali e richieste sempre più esose, tanto nessuno si lamenta.

Oggi  4 gennaio 2012 LIFE era  con Veneto Stato a protestare davanti Equitalia a Continua a leggere

Napolitano peggio di tutti

Napolitano, il tanto osannato presidente italiano, il tessitore di trame massoniche che cambia i governi privando il popolo del voto democratico, il predicatore dell’onestà, della rettitudine e dell’obbedienza del cittadino verso le istituzioni, l’esaltatore del sanguinoso intervento armato sovietico in Ungheria nel 1956, lui fascista iscritto ai GUF (Gruppi Universitari Fascisti) fino al 1945 e da allora convinto comunista, lui che dei principii morali è l’alfiere, si proprio lui ……. è come tutti gli altri politici e faccendieri anzi, peggio di tutti.

Nel 2004 è stato beccato da un giornalista tedesco che gli chiedeva come mai per un viaggio da Roma a Bruxelles che costava meno di 90 €, lui come gli altri, ne intascava dalla Comunità Europea 800! Godetevi questo video che documenta la contestazione del giornalista tedesco, occultata dai media italiani e ci fa capire che in questo paese non esistono politici buoni e politici cattivi, sono tutti uguali, pronti a mangiare, ad arraffare, a prendere ciò che tutti insieme prendono dalle tasche dei cittadini che lavorano e vengono tacciati in massa di evasione fiscale.

Daniele Quaglia

http://youtu.be/8L-e5Cvm-wQ