Login

Newsletter

  • Users 81
  • Posts 608
  • Comments 858
  • Pages 7

Archivi del mese: febbraio 2013

Il rapimento di Zaia

Sono state diffuse notizie sui giornali che attribuiscono al sottoscritto l’ aver organizzato il rapimento di Zaia. Il tutto parte da LP, un personaggio inviso a tutto il mondo dell’indipendenza del Popolo Veneto di cui è stato già trattato qui http://www.life.it/il-tradimento-di-giuda/  e che sembra non aver perso il vizio o l’incarico che i servizi segreti italiani gli hanno affidato di “agente provocatore”.

C’è da dire che in tutta la questione della “Po£isia Nathiona£e Veneta” le istituzioni italiane ci hanno messo molto di proprio , manipolando alcune notizie e facendole arrivare distorte ai giornali e all’opinione pubblica. Ora l’ex questore di Treviso Carmine Damiano dice che, durante le indagini, non è mai emersa Continua a leggere

Luciano Franceschi

Per inviargli comunicazioni di solidarietà questo è il suo indirizzo: Luciano Franceschi, Casa Circondariale,
Via Due Palazzi 25/a – 35136 Padova

Luciano è un imprenditore ed un commerciante: è titolare di un allevamento di maiali e di un negozio di alimentari a Borgoricco (PD) e oltre a ciò frequentava i mercati settimanali con il suo banco per la vendita di formaggi.

Nei primi anni di LIFE è stato attivo militante di LIFE Padova ma, dopo la presa del campanile di San Marco ad opera dei Serenissimi,  ha maggiormente stretto amicizia con Bepin Segato, l’ideologo del gruppo, che da tempo  Continua a leggere

A Benedetto XVI

L’11 febbraio 1929, Mussolini con la stesura dei Patti Lateranensi, cedeva la sovranità del territorio su cui sorge la Basilica di S.Antonio da Padova alla Città del Vaticano.

Il Popolo Veneto non ha mai rinunciato alla sovranità del suo territorio e questa cessione risulta quanto mai illegittima. ecco dunque le Istituzioni di Autogoverno del Popolo Veneto a rivendicare il possesso di tale territorio proponendosi come interlocutori per rinegoziare diplomaticamente la questione direttamente con le Autorità Vaticane.

Il 10 febbraio 2013, davanti al sagrato del Santo Continua a leggere

Spara al direttore della banca

Luciano Franceschi è uno di noi, è stato un socio LIFE ed è stato fondatore con Segato, dell’Autogoverno del Popolo Veneto e Presidente del Parlamento Veneto fino al 2009.

E’ un uomo pacifico, ma quando l’esasperazione arriva a livelli di insopportabilità la reazione dell’individuo può essere irrazionale e  incontrollabile così come quella delle masse.

Luciano Franceschi, prima di tutto padre di famiglia colpito qualche anno fa da un gravissimo lutto per la perdita della moglie, napoletana che condivideva le sue battaglie politiche, da oltre 15 anni impegnato nella lotta per l’Autodeterminazione del Popolo Veneto intrapresa con Bepin Segato nella formazione delle Istituzioni di Autogoverno del Popolo Veneto delle quali è stato Presidente del Parlamento fino al 2009.

E’ stato un acerrimo  fautore del diritto di Autodeterminazione del Popolo Veneto  che lo ha portato alla protesta fiscale contro lo Stato italiano il quale Continua a leggere

IVA per cassa

Dal 1 dicembre 2012 è attiva per alcune  aziende, l’opzione pagamento IVA per cassa, quindi ad avvenuto incasso delle fatture emesse con facoltà di estendere l’opzione a tutta la contabilità aziendale.

Chi non avesse ancora scelto questa opzione, che è un fatto di giustizia sociale meritevole di essere esteso anche al tutte le  tasse sui redditi d’impresa e a tutte le aziende, ha possibilità di aderire in qualsiasi momento.

Requisiti indispensabili sono:

– un volume di affari inferiore a Continua a leggere

Monti vede la luce, l’Eurispes 2013 vede profondo nero

L’Eurispes ci da questo quadro della situazione politica, sociale ed economica italiana. La situazione percepita è quella di una depressione stagnante ben lontana dalle visioni di luce celestiale che il premier Monti dice di avere. Per avere le stesse sue percezioni quali sostanze dovremmo assumere?

Gli ultimi 12 mesi

L’80% delle famiglie italiane pensa che «la situazione economica generale sia peggiorata negli ultimi dodici mesi (per il 61,5% “nettamente” e per il 18,5% in parte)». Qui si inserisce la piccola schiarita all’orizzonte: l’anno scorso il numero dei pessimisti era più alto, al  93,6%. E, parallelamente, la quota di chi pensa che la situazione sia migliorata (nettamente o in parte) passa dall’1,4% del 2012 al 10,9% di quest’anno.

Previsioni 2013

il 52,8% pensa che la situazione economica Continua a leggere