Login

Newsletter

  • Users 82
  • Posts 647
  • Comments 954
  • Pages 7

Archivi del mese: marzo 2015

Draghi, il fantasma di Ceausescu

In Italia vi è un’alta concentrazione di micro-imprese a produttività inferiore alla media, con una regolamentazione che le incentiva a rimanere piccole“. (Mario Draghi, audizione alla Camera dei Deputati del 26 marzo 2015)

Draghi finge di non sapere che in un libero mercato non esistono norme impositive semplicemente perché è regolato dall’incontro tra domanda e offerta che in gergo si chiama “Legge del mercato”.

Tutti noi, grandi, piccoli o medi imprenditori sappiamo che se ci ostiniamo a produrre beni che il mercato non richiede o se pure produciamo un qualcosa che è richiesto ma qualità e prezzo non corrispondono alle esigenze della domanda, il futuro della nostra azienda sarebbe la chiusura a breve, semplicemente perché non abbiamo saputo soddisfare una domanda con un’offerta adeguata.

Draghi, banchiere privato, ci viene a dire che le aziende in Italia (sottinteso in Veneto?) sono troppo piccole e troppo numerose e questo fattore sarebbe causa di alto Continua a leggere

La rivolta del Cittadino Roberto Porcù

Era l’11 agosto 1950 quando don Luigi Sturzo scriveva su 24 ore:

“Corre voce che si vorrebbe stabilire un primo fondo per una cassa pensioni a favore dei deputati che avranno raggiunto un certo limite di età e di anzianità parlamentare (…) A me sembra aberrante fare del mandato elettorale, si e no rinnovabile ogni cinque anni, qualche cosa che confini con la carriera impiegatizia, ovvero il mandarinato, e sbocchi, infine, ad uno stato di quiescenza a carico del pubblico erario.” Ognuno si tenga la pensione sua, spiega don Sturzo: se è impiegato da impiegato, se operaio da operaio, se avvocato da avvocato. Infatti “una cassa pensioni deputatizia non solo è superflua, ma ha un effetto deplorevole sulla opinione pubblica, dando l’impressione di voler creare o consolidare una casta, la parlamentare. Più si consolida la professione parlamentare e più si forma lo spirito di corpo, la CASTA, e più si rende difficile l’avvicendamento, sul quale è basata una sana democrazia.

Già, ma don Sturzo non “teneva famiglia”, tutti gli altri si, e come sia Continua a leggere

Parlamento Veneto, è aperta la sfida

Il Patto Internazionale relativo ai Diritti Civili e Politici, adottato a New York il 19/12/1956 e ratificato dall’Italia con la Legge 881 del 25/10/1977 nella Parte Prima, Articolo 1 sancisce: Tutti i popoli hanno diritto di autodeterminazione. In virtù di questo diritto, essi decidono liberamente del loro statuto politico e perseguono liberamente il loro sviluppo economico, sociale e culturale.

Che i Veneti siano un Popolo, nessuno in Europa ha dei dubbi tranne l’Italia che finge di non conoscere la storia per un inconfessabile quanto abietto interesse.

Indipendentemente dal giudizio italico, il Popolo Veneto esiste ed ha espresso la sua volontà di autodeterminazione (indipendenza) a marzo del Continua a leggere

Luciano Franceschi è HULK?

Luciano Franceschi, vedi http://www.life.it/1/luciano-franceschi/ il 13 marzo 2015 è stato condannato dal tribunale di Treviso a 4 mesi e 15 giorni di carcere con sospensione condizionale della pena. Era accusato di resistenza e lesioni nei confronti di due guardie carcerarie.

Al tempo, Franceschi si trovava in carcere a Santa Bona di Treviso, trasferito da quello di Padova dove stava scontando una condanna a 16 anni per il ferimento del direttore di banca di Campodarsego, Pietro Gambarotto.

Il giornale “La Tribuna” del 13 marzo 2015 così riporta: “ I fatti si riferiscono ad uno spiacevole episodio avvenuto il 12 luglio 2013. Franceschi aveva deciso di tappezzare la sua cella con manifesti propagandistici del movimento indipendentista cui appartiene. Le due guardie Continua a leggere

Agenzia delle Entrate: 767 funzionari sono fasulli (sentenza della Corte Costituzionale). I loro atti, nulli?

La questione dei 767 funzionari dell’Agenzia delle entrate nominati in modo illegittimo, quindi illegittimi non è ancora definita, anzi l’ultima sentenza della Corte Costituzionale (sentenza n. 37/2015)  complica le cose per il fisco italico e alimenta sempre più la speranza dei contribuenti che gli atti firmati dai 767 funzionari illegittimi siano essi stessi illegittimi dando vita ad un contenzioso dagli effetti devastanti per le casse erariali. Cosa si inventeranno ora i politici per ovviare a questa catastrofe fiscale?
Daniele Quaglia

Dirigenti illegittimi, Corte costituzionale boccia l’Agenzia delle Entrate
Ma anche quelle delle Dogane e del Territorio, cuore della macchina fiscale. Colpevoli di aver promosso centinaia di quadri senza concorso pubblico. Il sottosegretario Zanetti grande accusatore: “In dubbio la validità degli atti firmati dai nominati”

tratto da Continua a leggere

La demagogia dell’evasione fiscale

Tracciabilità dei pagamenti è la parola magica proferita dai politici, parola che dovrebbe porre rimedio alla crisi economica non casuale ma frutto di tulle le nefandezze escogitate dai loro padroni: un manipolo di potentati che aspirano a soggiogare il mondo intero.

Non più denaro contante ma carte di credito, bankomat, postamat, moneta elettronica, virtuale, per lasciare una tracciabilità, nella storia, ………… di questa idiozia.

Se è vero che l’uso della moneta cartacea riguarda solo il 3% del totale degli scambi economici, di cosa Continua a leggere

Parlamento Veneto: vota i candidati LIFE-APV

Presentiamo i candidati al Parlamento Veneto della lista LIFE-APV che potranno essere votati dal 15 al 2o marzo accedendo al sito www.plebiscito.eu o presso i seggi dislocati sul territorio del Veneto.

LIFE è da 20 anni sul campo di battaglia contro questo Stato e dal campo di battaglia abbiamo preso queste foto per presentare i nostri candidati: non in posa compiacente, incravattati e ben pettinati come si addice per una foto tessera correlata ad un c.v., ma nelle espressioni naturali che si hanno in una piazza dove si protesta, dove si rivendicano identità e diritti negati o dopo il deposito di una causa contro lo Stato italiano presso la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo .

Cinque candidati che hanno dimostrato di non temere le ritorsioni dello Stato italiano anche se Continua a leggere

Per chi lavora Equitalia?

In questo articolo a firma Avv. Marco Mori si propone un’ interessante interpretazione dell’operato di Equitalia che la assimila ad un’agenzia delle banche internazionali d’affari: un nome su tutte, Goldman Sachs! DQ                                                                                                                        

Equitalia oggi sta vessando un numero spropositato di italiani. Credo che ogni cittadino abbia avuto il “piacere” di tenere tra le mani una delle famigerate cartelle. I media continuano ad elevare la lotta all’evasione a panacea di tutti i mali nazionali senza evidenziare mai, che dal 1992 in poi, è stata proprio l’evasione fiscale ad impedire alla finanza di distruggerci. Equitalia per chi lavora in realtà? Chi c’è dietro a questo attuale livello Continua a leggere

Ripresa? Belle balle tricolorite!

Il consumo di energia è da sempre il metro più semplice per rilevare l’andamento della produzione industriale: più energia viene consumata più l’industria sta bene e più aumenta tale consumo a pari passo dovrebbe crescere la produzione industriale.

Ma i governanti italiani sono dei furbacchioni e molto spesso sono portati ad imbrogliare le carte per addolcire una realtà altrimenti amara.

Quindi hanno pensato bene di annunciare, fiato alle trombe, che il consumo di gas a febbraio ha avuto un’impennata del 15,9% ergo Continua a leggere

Elezioni Parlamento Veneto: 15-20 marzo 2015

Le elezioni del Parlamento Veneto organizzate da Plebiscito.eu in programma dal 15 al 20 marzo 2015 non sono una novità per noi LIFE perché siamo già stati i promotori di simile iniziativa il 25 gennaio 2009.

Allora, LIFE Treviso aveva aderito all’APV (Autogoverno del Popolo Veneto) entrandone a far parte ed indicendo le prime elezioni democratiche del Popolo Veneto comunicate a tutti gli organi internazionali e italiani.

6 anni fa nessuno aveva pensato a votazioni telematiche o forse era pura fantascienza; una possibilità Continua a leggere

Commenti recenti