Login

Newsletter

  • Users 81
  • Posts 621
  • Comments 895
  • Pages 7

Archivi del mese: febbraio 2016

RivolteRAI, come fare

Il numero 9 di Panorama tratta l’argomento del canone RAI con una serie di interventi tra i quali sono particolarmente interessanti quelli del prof. Luca Antonini, docente di diritto costituzionale presso l’Università di Padova e dell’avvocato Luigi Piccarozzi, tributarista.

Il primo mette in evidenza che il canone, come ha stabilito la Consulta, è un’imposta e come tale è illegittimo pretenderne il pagamento attraverso una bolletta emessa da una società privata a fronte di una fornitura di un servizio; è un’imposta espropriativa in quanto in poco tempo il valore dell’imposta riscossa supera il valore del bene tassato; è una cosa assurda, in caso di non possesso del televisore, pretendere un’autocertificazione, soggetta a responsabilità e a sanzione penale, quando chi non dichiara fino a 50 mila euro in ambito IRPEF non è soggetto ad alcuna sanzione penale.

In base a questi elementi suggerisce di scorporare il canone dalla prima bolletta, inviare Continua a leggere

Impariamo a disubbidire al sistema!

Il Vescovo di Chioggia, monsignor Adriano Tessarollo, si è preso la “libertà” di criticare la Giudice Beatrice Bergamasco del Tribunale di Padova dopo la condanna a quasi 3 anni di carcere e al risarcimento di 325.000 euro inflitta a Franco Birolo, il tabaccaio di Correzzola (PD), che nel corso di una rapina ha sparato ad un bandito, uccidendolo.

Non l’avesse mai fatto il Vescovo, questo affronto alla “libera magistratura italiana” che tramite suoi rappresentanti ha promesso una denuncia penale nei suoi confronti.

Noi, consapevoli che questo sistema Italia tutto, è propenso a favorire i delinquenti e criminali a danno degli onesti, abbiamo pensato di inviare alla casta dei Giudici Continua a leggere

CAOS canone RAI

Caos totale per il canone RAI da pagare nella bolletta dell’energia

Le società dell’Energia elettrica che dovrebbero inserire il canone RAI nelle loro fatture, ad oggi non hanno ancora indicazioni circa  a quali clienti addebitare il canone, non sanno come emettere le fatture rielaborate ed i sistemi informatici dovranno essere riprogrammati, non sanno come gestire i clienti che non pagheranno, non sanno come fare in caso di cambio della fornitura da parte dei clienti o in presenza di reclami.

Il regolamento di attuazione che avrebbe dovuto essere depositato entro il 15 febbraio, non si vede e nemmeno Continua a leggere

Andiamocene dall’Italia

Lo Stato non ti difende. Se ti difendi, lo Stato ti condanna!

Non vorreste mai vivere in un Paese dove le leggi se ne infischiano degli usi, costumi, tradizioni e consuetudini delle comunità locali?

Dove le varie Polizie, di estrazione prevalentemente non territoriale, troppo spesso usano trattamenti di riguardo nei confronti di conterranei e trattamenti discriminanti per gli autoctoni?

Dove solo pochi giudici sono espressione del territorio e la Continua a leggere

Solidarietà al tabaccaio condannato per l’uccisione del rapinatore

Sabato 30 gennaio, con una visita e giovedì 4 febbraio, con una fiaccolata, LIFE ha portato solidarietà a Franco Birolo, il tabaccaio di Correzzola (PD) condannato a quasi tre anni di carcere e al versamento di 325.000 euro alla famiglia del rapinatore moldavo  da lui ucciso nella tentata rapina ai suoi danni.  Franco merita tutta la nostra solidarietà: quello che sta capitando a lui potrebbe capitare ad ognuno di noi. Una vita di lavoro per far quadrare i conti, per mantenere una famiglia nonostante la rapina del fisco e quando Continua a leggere

Lingua Veneta, Popolo Veneto e Diritto di Autodeterminazione (III parte)

Auspicando un confronto civile, dobbiamo concentrare la nostra azione sul principio dell’effettività sulla base del quale le Istituzioni Venete, agendo in regime di autodeterminazione, devono esercitare tutte le funzioni tipiche di uno Stato sovrano sia nei confronti del territorio e dei cittadini Veneti, sia nei rapporti con gli altri Stati.

Quindi, oltre alla funzione di governo sul Popolo e sul territorio, le Istituzioni Venete dovranno rapportarsi con la comunità degli Stati come processo di acquisizione della sovranità esterna facendo propri tutti i trattati internazionali fondamentali, quali la Carta ONU, l’atto finale della CSCE di Helsinki e tutte le disposizioni relative allo Continua a leggere

Lingua Veneta, Popolo Veneto e Diritto di Autodeterminazione (II parte)

Lingua e Popolo sono complementari quanto lo sono Popolo e Diritto di Autodeterminazione: non può esistere un Popolo in assenza di lingua propria come non può esistere il Diritto di Autodeterminazione in assenza di Popolo.

Dato per scontato che il Popolo Veneto esiste, per definizione è portatore naturale del Diritto di Autodeterminazione e in base a questo decide liberamente del suo statuto politico e persegue liberamente il suo sviluppo economico, sociale e culturale………” (art.1, parte prima del Trattato internazionale relativo ai diritti civili e politici).

E’ presumibile che, con queste prerogative, un Popolo possa scegliere il suo sistema Continua a leggere

Lingua Veneta, Popolo Veneto e Diritto di Autodeterminazione (I parte)

L’UNESCO (Doc. SHS- 89/CONF. 602/7, Parigi, 22.02.1990) ha fornito questa definizione di Popolo:

1. un gruppo di esseri umani che hanno in comune numerose o la totalità delle seguenti caratteristiche:
a. una tradizione storica comune;
b. una identità razziale o etnica;
c. una omogeneità culturale;
d. una identità linguistica;
e. affinità religiose o ideologiche;
f. legami territoriali;
g. una vita economica comune.

Tra queste, l’identità etnica e l’identità linguistica rappresentano la minima essenza di un popolo.

Nessun Popolo può essere privato di queste o delle altre caratteristiche perché l’insieme delle azioni messe in atto da terzi a tale scopo, va sotto il nome di Continua a leggere

Un pensiero ai patrioti che lottano per l’indipendenza del Veneto.

1997 Serenissimi: 42 indipendentisti Veneti indagati, 11 condanne alla detenzione per la liberazione di Piazza San Marco;

2014 Po£isia Veneta: 6 indipendentisti Veneti dell’ Autogoverno del Popolo Veneto, sotto processo per costituzione di banda paramilitare;

2016 Tanko 2: chiesto il rinvio a giudizio dei 48 indipendentisti Veneti coinvolti nell’inchiesta.

So cosa si prova quando il potere criminale autocostituitosi imbocca la strada della repressione; gli stati d’animo, le paure, le preoccupazioni, i sensi di colpa che vanno ad annebbiare lo spirito pacifico ed il sentimento di amore per questa nostra terra che ci hanno spinto a voler fare qualcosa, a non restare con le mani in mano ad assistere al saccheggio quotidiano della nostra Continua a leggere