Login

Newsletter

  • Users 81
  • Posts 608
  • Comments 858
  • Pages 7

Archivi del mese: ottobre 2016

Evasione fiscale: a cosa serve la GdiF?

Qual’è il rapporto evasione fiscale – Guardia di Finanza? Zero! La GdiF non serve a nulla in questo senso, non lo dice LIFE che da sempre ha un rapporto conflittuale con questa, ma l’impietosa conferma ci viene fornita dai numeri sotto riportati. Allora a che serve la GdiF?

Il più potente corpo di polizia rappresenta a pieno titolo il potere esecutivo dello Stato, una presenza grave, che non ha il fine di scoraggiare l’evasione fiscale che numericamente  è fisiologica, ma  far sentire al cittadino la presenza Continua a leggere

Cartelle esattoriali via PEC

L’Italia è il Paese dove le cose semplici sembrano  vietate dalla Costituzione.

E’ il caso delle cartelle esattoriali indirizzate a liberi professionisti, imprenditori, artigiani e commercianti che dal 1 giugno 2016 per effetto del d.lgs. n. 159 del 24.09.2015 debbono obbligatoriamente essere trasmesse dall’Ente di riscossione tramite Posta Elettronica Certificata.

Se per vari motivi l’invio dovesse fallire l’Esattoria ha l’obbligo di inviare il tutto, sempre per via telematica, alle Camere di Commercio di ogni provincia e qui avviene quello che sarebbe potuto accadere al postino di una volta, quello vestito di nero e con la bicicletta, che fosse entrato nella foresta nera per consegnare della posta senza più trovare la via d’uscita.

Da non dimenticare che, per legge, il contribuente deve ricevere dal fisco i documenti sempre in originale e mai in fotocopia (fax) o in copia elettronica (mail) e che la confusione estrema può offrire ottime opportunità! Daniele Quaglia

Utile la seguente lettura ripresa da Continua a leggere

L’imbroglio dell’Autodeterminazione-statuto politico

La perfidia italica non ha limiti e si insinua anche nei più reconditi risvolti tanto da apparire fatto accidentale ma abbiate la pazienza di continuare la lettura per comprendere che questi imbroglioni nulla lasciano al caso.

Da almeno 11 anni mi tengo a portata di mano il TRATTATO INTERNAZIONALE SUI DIRITTI CIVILI E POLITICI impropriamente chiamato Legge 881/77, che saltuariamente sfoglio per cercare ispirazione come si fa normalmente con un testo sacro.

La lettura dell’art.1.1 che esprime magicamente in poche righe il concetto di Autodeterminazione sui cui si sviluppa tutto il trattato, ha sempre ingenerato in me un fastidioso turbamento.

Vediamolo questo articolo: Tutti i popoli hanno diritto di autodeterminazione. In virtù di questo diritto, essi decidono liberamente del loro statuto politico e perseguono liberamente il loro sviluppo economico, sociale e culturale”.

Linguaggio essenziale di una chiarezza sconcertante perché la stesura di questo trattato è opera di  menti Continua a leggere

Risposta a “Per chi fate tutto ciò?”

Cara XXXXX, comprendo il tuo stato d’animo che spesso è anche il mio e la situazione che stai vivendo la stanno vivendo anche i miei, uno in particolare.

Spesso mi domando come sarebbe potuta essere la mia vita senza invischiarmi in LIFE che ha stravolto quella che poteva essere una vita normale in una famiglia normale.

Ma cos’è la normalità? Il vivere sereno?

Sono figlio di artigiani che dopo la guerra si son dati daffare per creare prospettive di vita migliori per loro, per la nostra famiglia e indirettamente per quella dei collaboratori che trovavano lavoro nella nostra azienda.

Fatti salvi gli anni 50 e 60 dove vigevano norme più umane che ti consentivano di concordare il reddito direttamente con il funzionario delle “tasse” dell’ufficio ….. non ricordo il nome che comunque non era di certo Agenzia delle Continua a leggere

Per chi fate tutto ciò?

Merita pubblicazione questa accorata   mail di una giovane imprenditrice cresciuta fin da bambina in ambiente LIFE. Le perplessità che si pone sono le stesse che di tanto in tanto, ci assalgono anche noi, vecchi militanti, e soprattutto sono condivise dai nostri famigliari che spesso, come Lei, ci rinfacciano la cruda realtà. Ma è proprio vero che casa, Chiesa (in senso metaforico!) e famiglia   possono garantire in se il piacere di vivere, l’estrema gioia, pur concedendoci come vittime sacrificali agli assalti delle  bande criminali di politici e affaristi che hanno interesse opposto al nostro benessere anche spirituale?

La risposta al prossimo post. Daniele Quaglia

Ciao Daniele,

E’ da un po’ che ci penso, se scriverti o fare a meno.

Solitamente destino il mio tempo alle cose ed alle persone che contano e che hanno un valore nella mia vita, perchè sono un modello, uno stimolo o semplicemente perchè voglio loro bene… e spero che questa premessa sfati qualsiasi pregiudizio o fraintendimento.

Mi rivolgo a Daniele, perchè da lui ricevo le mail di “Life”, ma scrivo anche a Fabio perchè lo stimo e so quanto ama la sua famiglia.

Ero piccolissima e sentivo parlare di Life, Quaglia e Padovan, Lega.

Ero adolescente e sentivo parlare di Continua a leggere

Sdoganata la bandiera di San Marco: merito di militanti LIFE

Nell’udienza di ieri al processo Po£isia Veneta, che ha messo in evidenza l’incongruità dell’unificazione delle due inchieste, la cosa più rilevante è stata la presa di posizione del PM, sostituto del magistrato titolare Valmassoi, contro l’esposizione delle bandiere di San Marco in aula di Tribunale.

Ha rilevato che “non è tollerabile in un’aula del tribunale italiano, l’esposizione di simboli che non siano quelli istituzionali e chiedo che il Giudice disponga l’immediato ritiro di queste o l’allontanamento di chi ostenta il simbolo”.

A tale richiesta si è opposto un piccolo gruppo di indipendentisti  militanti LIFE creando attimi di tensione  con eccitati brontolii di disapprovazione ed allora il PM ha disposto la loro immediata identificazione da parte Continua a leggere

Come pagare i debiti gratis con “La moneta che non c’è”

Il 25 luglio 2016 veniva postato in questo sito un argomento dal titolo “La Moneta che non c’è” (vedi http://www.life.it/1/la-moneta-che-non-ce/) a conclusione del quale formulavamo l’ipotesi che crediti erogati con moneta virtuale vengano pagati con la stessa moneta, cioè con il nulla.

Lo stesso giorno inviavamo all’Avvocato Della Luna una mail segnalando il link dell’articolo e lui, in risposta a questa, il 4 agosto condivideva l’idea e ci forniva copia di un ricorso da lui presentato al tribunale di Asti.

Ora appare nel suo Continua a leggere

Po£isia Veneta, figli di un Veneto minore?

Martedì 11 ottobre, ore 11,30 presso il tribunale di Treviso riprende il processo alla Po£isia Veneta.

C’è molta disinformazione sui fatti e sul valore politico della questione.

Conversando con alcuni amici davanti al tribunale di Brescia in occasione dell’udienza preliminare del processo Tanko2 tenutasi il 30 settembre us, ho capito che si è creata nell’opinione pubblica l’idea che il processo alla Polisia Veneta riguardi un individuo in particolare e che tutto sia gravitato attorno a questo che, si è poi scoperto, confidente dei carabinieri di informazioni confluite negli arresti di 24 veneti e all ‘incriminazione di 47 indipendentisti con l’ipotesi di terrorismo.

Per questo motivo il processo Po£isia Veneta è visto con distacco, quasi con rifiuto.

Ma i fatti non sono così almeno per quanto riguarda il primo Continua a leggere

Ispettore …… un sorriso, ciis!

Carabinieri, Polizia, Finanza, Ispettori INPS, INAIL, NAS …… , Vigili, Ufficiale giudiziario ….. possono essere ripresi nel corso delle loro funzioni?

Il Garante della privacy, interpellato dal Ministero degli interni sulla questione si è così espresso tramite il notiziario settimanale N. 359 del 7 giugno 2012 :  “ funzionari pubblici e i pubblici ufficiali, compresi i rappresentanti delle forze di polizia impegnati in operazioni di controllo o presenti in manifestazioni o avvenimenti pubblici, possono essere Continua a leggere

Renzi, portali via

Texa di Monastier, Fassa Bortolo di Spresiano, Nonno Nanni di Giavera del Montello, Geox di Montebelluna, Benetton di Ponzano ……. “le eccellenze produttive” della Marca Trevigiana visitate da Renzi.

Un onore! …… sosterranno i vertici di quelle aziende.

Una vergogna! …… replicheranno quelli di tutte le altre che senza agganci politici e facilitazioni varie affrontano ogni giorno lo spietato libero mercato: già, di questo si tratta, di agganci politici perché le grosse aziende vivono in simbiosi con la politica da cui trarranno sempre un buon tornaconto.

Avere per amico un politico ad alto livello significa avere un alto livello di conoscenze: Ministri e Continua a leggere