Login

Newsletter

  • Users 84
  • Posts 718
  • Comments 1,049
  • Pages 9

Archivi del mese: luglio 2018

Ła voxe de’l vice: ARMI

La detenzione in casa di armi per legittima difesa è vista, da una “sinistra” prospettiva, come preludio all’imbarbarimento e alla giustizia fai da te dei cittadini e questa non esita a falsare i dati per imporre il suo pensiero. Fradei, trasmetto qui, post magistrale, tratto da “movimentolibertario.com”, contro il politicamente corretto e conseguente rincoglionimento dei sudditi.

Buona lettura e Continua a leggere

Vivere con 50 euro al mese

Ce la faranno Renzi ed Agnese a vivere con i 50 euro al mese che gli rimangono dopo aver pagato tutte le rate dei mutui bancari?

Ogni imprenditore ha provato, prima o poi, le difficoltà ad ottenere credito dalle banche che fanno a gara per accaparrarsi il cliente quando l’azienda è in ottima salute, salvo poi stringere le erogazioni, nei momenti in cui l’azienda ne ha più bisogno; senza contare le garanzie reali da apportare sempre e comunque : dalle firme di garanzia di amici, parenti e conoscenti, al possesso di un patrimonio sia aziendale che personale da mettere sul tavolo a copertura dei rischi.

Nei confronti delle imprese che chiedono credito, si può, senza ombra di dubbio, affermare che le banche ci vadano con i piedi di piombo, cosa che non è mai stata così con i privati per l’acquisto della prima casa e, men di meno, per i Continua a leggere

S.A.S. Società in Accomandita Semplice

L’esperienza imprenditoriale di molti di noi si è caparbiamente fossilizzata in forme aziendali individuali o società di persone che risultano da un lato quelle più a rischio di perdere tutto il patrimonio riconducibile alle persone, dall’altro sono quelle che offrono maggiori garanzie ai creditori, banche e Stato: un affare per questi, una catastrofe per noi se gli affari non andassero come previsto.

Impresa individuale, S.N.C. (Società in Nome Collettivo) e S.A.S. (Società in Accomandita Semplice) sono tre forme di ditta che, in ordine, rappresentano una garanzia decrescente assoluta per i creditori .

Parliamo della S.A.S, acronimo che da la sensazione di una certa Continua a leggere

I politici della Serenissima e quelli di oggi

Dopo aver letto questi brevi appunti capirete ….

Alcuni principi fondamentali regolavano la funzione pubblica dello Stato Veneto.

Era costume assolutamente generale una grandissima fedeltà all’ufficio [leggasi servizio] ed una scrupolosa cura della funzione pubblica, spinta alla più spietata pignoleria, quando si trattava di amministrare il pubblico denaro.

La collegialità caratterizzava tutti gli organi della Repubblica: solo alcuni organi erano monocratici (es. il Doge) ma godevano meramente di poteri rappresentativi o secondari.

La gratuità di tutte le cariche pubbliche , anche se Continua a leggere

Contributi INPS non pagati

E’ presumibile che un datore di lavoro, una volta assunto regolarmente un dipendente, ne versi anche i contributi INPS.

Secondo recenti indagini, invece, i contributi INPS non versati nel ramo industria, sono aumentati del 21,4% mentre per il commercio, servizi e artigianato l’aumento è dell’ordine del 10%, indistintamente sia al Nord che al Sud.

Si tratta di imprenditori consapevoli delle sanzioni, non solo amministrative ma anche di carattere penale, a cui si espongono e consapevoli pure del fatto che prima o poi l’INPS verrà a conoscenza dei mancati versamenti, trattandosi di contributi per lavoratori regolarmente assunti a busta paga.

Quale può essere il motivo che spinge tanti datori di lavoro a simile azzardo? Continua a leggere

Finanziamenti a fondo perduto

A chi non piacerebbe ottenere dei soldi per finanziare la sua attività senza doverli poi restituire?

Non è una presa in giro, è un qualcosa che è sempre esistito (negli anni 70 si parlava di una nascente famiglia di imprenditori trevigiani, tutt’ora in auge, che all’epoca avesse ottenuto 3-4 miliardi di Lire a fondo perduto !!) ma che è sempre apparsa come riservata agli amici degli amici.

Il problema è sempre stato quello di conoscere le strade giuste per arrivare a simili fortune, strade che, all’apparenza, ora sembrano essere percorribili da giovani imprenditori che abbiano un’età compresa tra i 18 e i 35 anni, oppure senza limiti di età purché donne.

Si tratta di finanziamenti alimentati con fondi europei e gestiti da Continua a leggere

La Serenissima aveva una Costituzione: trovato l’originale!

Sostenere che la Serenissima non avesse una Costituzione è falso!

Spesso, nel mondo indipendentista Veneto, non si da alcuna importanza all’esigenza di dotarsi di una Costituzione, requisito minimo richiesto per essere riconosciuti dalla comunità internazionale degli Stati, sostenendo che la Repubblica Serenissima non avesse una Costituzione scritta così come , secondo questi, a non averla mai avuta sarebbe anche l’Inghilterra.

La Costituzione di uno Stato, secondo una definizione moderna ricavata dall’enciclopedia Treccani, è: “ per costituzione si intende un documento scritto solenne, contenente la disciplina dell’organizzazione dei supremi organi statali e la proclamazione di una serie di diritti e di doveri dei consociati”.

Se è questo che si intende per Costituzione, è vera l’affermazione che la Serenissima Continua a leggere

Rottamazione bis cartelle esattoriali

Avete aderito alla rottamazione bis delle cartelle esattoriali perché era una buona opportunità ma, nel frattempo, vi siete resi conto che non riuscirete a far fronte all’impegno troppo oneroso?

Niente paura!

C’è tempo fino al 31 luglio, per i carichi affidati nel 2017 e fino al 31 ottobre per Continua a leggere

Ła voxe de’l vice: Ringraziamento

Giorgio Vigni, con questo messaggio ha voluto ringraziare  tutti quelli che gli sono stati vicino in questo tristissimo momento :

Fradei, ringrazio, commosso, tutti e con affetto gl’intervenuti.

Adeso voltemo pagina e….RICOMINCIAMO !

San Marcooooooo !

 

G. Vigni

Cartella esattoriale via PEC

Quando un po’ di malizia non guasta mai!

In Italia qualsiasi norma sembra essere fatta solo per un tipo di persone: gli ingenui, che credono ciecamente a quanto viene scritto nei codici e con timore seguono letteralmente quanto previsto.

I furbi, invece, quelli che hanno abbandonato il timore reverenziale verso le leggi, sanno che ogni legge presenta un lato debole che, sfruttato all’occorrenza, può portare a risultati legittimamente interessanti.

Così, tra chi riceve una cartella esattoriale via PEC c’è chi si arrabbia e va a pagare e chi invece si diverte e non Continua a leggere