Login

Newsletter

  • Users 79
  • Posts 567
  • Comments 810
  • Pages 7

G.I.R. LIFE

Ispettore …… un sorriso, ciis! (II)

Una sentenza utilissima per i GIR, la n. 5241/2017 (relativa ad un caso di abuso sessuale compiuto da un brigadiere dei carabinieri …!) della Corte di Cassazione in quanto riconosce come prova, registrazioni audio e video, purché ……… Continua a leggere

Quando lo sciopero fiscale?

1996 San Donà di Piave (VE), 2017 Piovene Rocchette (VI) le stesse vicende che si ripetono a distanza di 21 anni. Allora Luigi Baesse imprenditore dell’abbigliamento di San Donà di Piave dopo aver subito il fallimento della sua azienda (vedi http://www.life.it/1/falliti-per-ragion-di-stato/#more-1288 ) è stato messo sulla strada dall’ufficiale giudiziario in ordine ad un decreto di sfratto esecutivo eseguito con l’intervento del nucleo antisommossa dei CC dopo vari tentativi. Oggi la stessa sorteè toccata ai  fratelli Spezzapria di Piovene Rocchette, anch’essi operatori dell’abbigliamento buttati fuori di casa con le stesse modalità subite da Baesse 21 anni prima.

Medesima attività produttiva, medesima sorte, medesimi i creditori: le banche.

In entrambi le vicende sembrerebbe che lo Stato non abbia colpe invece le colpe più gravi sono sue. Eccole! Continua a leggere

GIR LIFE e resistenza passiva

I Gruppi di Intervento Rapido LIFE non sono mai stati gruppi d’assalto e solo raramente l’intervento dei GIR LIFE ha avuto strascichi giudiziari conseguenti a denunce, in ogni caso, puntualmente stoppate da contro denunce.

La preparazione si è talmente affinata che i militanti GIR non corrono questi rischi e addirittura i più preparati sono in grado di agire autonomamente e singolarmente, con resistenza passiva, per neutralizzare l’arroganza dei funzionari al soldo di questo stato nemico.

Sono in grado di gestire un Self GIR!

E’ il caso di Silvano che nei giorni scorsi ha subito la Continua a leggere

Tutti da Claudio, foto e video (Karovanada n. 6)

E’ iniziato come raduno di solidarietà a Claudio Delle Pasqualine a Tovena (TV) ed è terminato con una  imprevista Karovanada, la n.6 formata da  una cinquantina di auto, munite di bandiere marciane come da tradizione, che hanno portato il messaggio di indipendenza del Popolo Veneto nelle strade della Pedemontana trevigiana attraverso i comuni di Cison Continua a leggere

Ispettore …… un sorriso, ciis!

Carabinieri, Polizia, Finanza, Ispettori INPS, INAIL, NAS …… , Vigili, Ufficiale giudiziario ….. possono essere ripresi nel corso delle loro funzioni?

Il Garante della privacy, interpellato dal Ministero degli interni sulla questione si è così espresso tramite il notiziario settimanale N. 359 del 7 giugno 2012 :  “ funzionari pubblici e i pubblici ufficiali, compresi i rappresentanti delle forze di polizia impegnati in operazioni di controllo o presenti in manifestazioni o avvenimenti pubblici, possono essere Continua a leggere

4/5/2016 Intervento GIR LIFE

Scatta l’allarme LIFE: due ispettori del lavoro segnalati un un bar!

A lanciarlo Geremia Agnoletti che mi da indicazioni sul luogo da raggiungere; si tratta di un bar a Ponte della Priula, a qualche chilometro dalla sede LIFE.

Presi gli attrezzi, macchina fotografica e registro dei verbali GIR, salgo in auto in direzione Conegliano.

Giunto sul Ponte che attraversa il Piave mi perviene il contrordine: non serve l’intervento dei GIR perché si sta svolgendo tutto regolarmente e sarebbero intervenuti anche i CC chiamati dai due ispettori, messi in allerta dalla minaccia del barista di chiamare i GIR LIFE.

Ma ero quasi arrivato a destinazione e a quel punto sarebbe stato assurdo fare dietrofront; così ho avvertito Geremia che comunque Continua a leggere

Aiutati che LIFE ti aiuta

Ricordate il ristoratore che cacciò il Prefetto di Treviso perché aveva introdotto furtivamente il suo cagnolino nel corso di una cena e pretendeva che rimanesse lì presente? Vedi http://www.life.it/1/al-ristorante-con-cane-prefetto-cacciato/

Ricordate che a distanza di qualche mese, lo stesso ristorante è stato oggetto di una “visita” dei NAS? Vedi http://www.life.it/1/caccio-il-prefetto-con-cane-ora-gli-arrivano-i-nas-life-vigila/

Ricordate che in conseguenza a tale visita il Comune di Cimadolmo (TV) fece chiudere il locale, prima per 30 giorni e successivamente per sempre?

Volete sapere com’è finita?

Maurizio Bassetto, titolare del “Ristorante da Maurizio” aveva Continua a leggere

GIR in azione a Cimadolmo (TV)

Oggi, intervento dei GIR a sostegno di Maurizio Bassetto, noto per aver cacciato il Prefetto e la sua cagnetta Olga dal ristorante ora chiuso con ordinanza del sindaco dopo ispezione dei NAS, perché privo, da 15 anni, di quelle autorizzazioni che la burocrazia tiene nel cassetto. Ora, che la misura è colma denuncia tutto, LIFE Treviso e i GIR LIFE gli sono accanto in questa battaglia che per oggi si è conclusa con tre giri di auto, sventolanti le bandiere LIFE, attorno al municipio che equivalgono ad un avviso bonario all’Amministrazione comunale: vi stiamo controllando!

Sopra l’ordinanza di chiusura è stato esposto un avviso alla clientela il cui testo è il seguente: Continua a leggere

CHIAVEGATO È SEMPRE IL COMANDANTE LUCIOS

Qualcuno ha avuto l’ardire di scrivere: “Ma tu che sai e sei della LIFE, come mai che Chiavegato che era il fondatore della LIFE, presidente della LIFE, fini al 9 dicembre l’unico vero attivista attivo della LIFE ora la LIFE lo snobba e si è unita al progetto di plebiscito.eu sostenendolo e presentando una propria lista di candidati per il Parlamento Veneto?”

Sento il dovere di chiarire alcune cose che, per chi non è avvezzo alla Libertà ed al Federalismo, potrebbero sembrare di difficile comprensione.

1) Facile da capire: Chiavegato non è tra i fondatori di LIFE come non lo è lo scrivente;

2) Facile da capire: Chiavegato è stato il promotore, a livello italico, della protesta del 9 dicembre 2013;

3) Difficile da capire: Continua a leggere

GIR LIFE: fermo amministrativo illecito

A Ferragosto quando tutti sono in ferie, anche se tanti solo mentalmente,  i GIR LIFE trovano occasione per fare  un’uscita, dopo tanto, per testare la capacità d’azione e l’effetto.

Il motivo ce l’ ha offerto Geremia Agnoletti che ha ricevuto ai primi di agosto, una comunicazione da Equitalia che  non pagando le cartelle esattoriali notificate e relative all’odioso “diritto camerale” sarebbero scattate le ganasce fiscali sul suo veicolo con il fermo amministrativo.

Ma  Geremia, agente di commercio, non può fare a meno della vettura per lavorare tanto più che, giusto un anno fa, con la legge n.98 del 9/8/2013, il fermo amministrativo non è più applicabile su un mezzo che è strumentale all’attività di impresa o della professione.

La Legge parla chiaro e loro (Equitalia) sono in possesso di tutti gli elementi (partita IVA, iscrizione CCIAA, intestazione del mezzo…) per potere già all’inizio, scartare l’ipotesi del fermo, ma come le tre scimmiette che non vedono, non parlano, non sentono, Equitalia persiste Continua a leggere