Login

Newsletter

  • Users 84
  • Posts 693
  • Comments 1,029
  • Pages 9

La voxe de’l vice

Ła voxe de’l vice

Ampliamento del mirabile post del Presidente “Chi libererà il Popolo Veneto? “

Il detto, del meraviglioso medioevo, si riferisce alla storia di Cola di Rienzo, perfettamente italiana, non per nulla “historia magistra vitae”, ma nessuno ha mai imparato un cazzo. La storia sarà disponibile in sede quanto prima, cioè quando me vegnerà voia de lavorar, qualche minuto.

Alcune osservazioni: moltissimi paraindipendentisti, ora diluiti in autonomisti, continuano a scoreggiare e stringere il culo, che ginnasti, da olimpiade. Maestri dei fasoi di Lamon furono i leghisti originari, che ora rinverdiscono l’attività in piena autonomia, imitati dai rombi Di Maio e della Giorgia.

Sudditi veneti, metiveło ne ła crapa, dice un adagio cinese (millenaria civiltà, ben anteriore la nostra e che ci ha salvato, per secoli, dall’Islam, allora mori o saraceni): se vai in cerca di una mano guarda in fondo al tuo braccio. Continua a leggere

Ła voxe de’l vice

Siore e siori, è disponibile, in sede, una serie di lezioni di storia del Prof . Tangheroni, storico vero, politicamente scorretto, che ti fa capire quante puttanate ci siano state propinate negli ultimi cinque secoli e si continua.

Notevoli il “risorgimento italiano” ed il “bilancio di un centenario”.

Leggetelo, anche perché così vi rincoglionirete di meno davanti alla televisione.

Non ho ancora capito se certi programmi siano più degradanti per chi li fa o per chi li guarda.

Quanto alla “verità” viene applicato il principio della “pelle dello scroto”, si tira dove pare, senza difficoltà.

Se vedemo e…….San Marcooooooooooo !

Giorgio Vigni

Ła voxe de’l vice

di Giorgio Vigni

Fradei,

l’illuminismo ha iniziato il percorso scientifico, programmato, per ridurci “tubi digerenti decerebrati “.

Perfettamente riuscito.

Ora, nonostante l’età o grazie ad essa, cercherò di aprire qualche crepa nel sistema, programma ambizioso magari, ma in LIFE dal 1994, sono uso a tutto e a piccoli passi, vuoi vedere che magari…….. Gutta cavat lapidem, in borbonico: ricett’’o papice vicino ‘a noce: ramm’’o tiemp’ ca’ te spertoso !

Ecco cultura, appunto .

Quella propinata per secoli, col top attuale del “politicamente corretto”, volutamente falsificata e distorta, è stata il principale strumento della riduzione a sudditi idioti, cornuti e contenti. Uomini, mezzuomini, ominicchi, piglianculo e quaquaraqua. Continua a leggere