Login

Newsletter

  • Users 79
  • Posts 580
  • Comments 815
  • Pages 7

Napolitano

Diventiamo tutti onorevoli

Tu imprenditore, masochista del rischio estremo che difficilmente riesci a ritagliare 5 minuti di libertà ed avere la mente sgombra dal pensiero del lavoro, degli ordini, dei pagamenti, delle consegne, delle banche, delle tasse, delle perdite …… hai mai pensato di smettere?

Tu lavoratore, che guadagni meno di 10 anni fa mentre tutto è aumentato, che non riesci più ad arrivare alla fine del mese, che non hai più la certezza che l’azienda per cui lavori, domani sia ancora aperta ……. hai mai pensato di smettere?

L’incertezza del futuro è una costante che vi accompagnerà per tutta la vita.

Chi ve lo fa fare?

Molti ci dimostrano che meno si lavora, meno si rischia, meno ci si preoccupa ….. più si guadagna.

Perché prendersela tanto?

Smettiamo di lavorare, entriamo tutti in politica, diventiamo tutti onorevoli Continua a leggere

Dopo Napolitano?

Ho visto i probabili sostituti di Napolitano e confesso di avere avuto un momento di stizza, poi ho riflettuto e mi sono deciso a candidarmi personalmente come presidente della repubblica italiana con questo specifico programma:

1) abrogazione della costituzione italiana;

2) dichiarazione di morte dello stato italiano;

3) ritorno con effetto immediato agli stati esistenti al 1796;

4) estinzione del debito pubblico per morte del debitore.

Ho fatto questa scelta pur sapendo che Continua a leggere

Corrado Passera firmò l’affare Intesa San Paolo/Lussemburgo

Per chi non l’avesse ancora capito, questo è l’ennesimo esempio che le cariche politiche e tutte le cariche pubbliche servono solo a chi le detiene per fare gli affari propri a spese dei fottuti lavoratori. Nessuno si salva. Altro che Rivoluzione Francese e le ghigliottine, qui serve un’organizzazione industriale per tagliare si tante teste.

Rivoluzione veneta-indipendenza è l’unica soluzione. Daniele Quaglia

Tratto da http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/11/08/luxleaks-laffare-intesa-sanpaolo-firmato-corrado-passera/1199523/

E’ una super-operazione”, dichiarò il futuro ministro dello Sviluppo economico che grazie agli accordi in Granducato fece un affarone lasciando il fisco a bocca asciutta

L’operazione era stata annunciata in pompa magna a fine 2009 ed è stata perfezionata a metà 2010. Grazie alla cessione delle attività di banca depositaria al colosso americano State Street, Intesa SanPaolo ha incassato 1,75 miliardi di euro, ha fatto Continua a leggere

IL GOLPE DEI MILLE GIORNI

Il Golpe dei 1000 giorni. (di Marco Della Luna)

Come Renzi l’inconcludente si auto-legittima a un governo di legislatura.

In una situazione di emergenza nazionale in cui sia indispensabile compiere determinate mosse, è legittimato un governo emergenziale transitorio, privo di mandato popolare, che si insedii per fare immediatamente quelle poche cose necessarie, diciamo in cento giorni, e poi si vada alle elezioni, per passare dalla legittimazione emergenziale a quella democratica, che è quella normale.

Un governo così non è più legittimo, ma commette un colpo di Stato, se non fa quelle cose ma converte il proprio termine da cento giorni a mille giorni oltre quelli che è già stato in carica, cioè se si converte da Continua a leggere

Renzi, terminator o salvatore?

Il cavaliere (Berlusconi), ai suoi esordi in politica amava dire: “Ghe pense mi!”.

Forse i suoi governi sono stati i meno peggio fra i tanti succedutisi  ma, nonostante ciò, non ha potuto evitare l’inarrestabile declino del Paese Italia. Lui è stato il primo leader  a porsi il limite temporale di 100 giorni per un’azione d’urto che prevedeva, nel suo caso e per noi imprenditori, l’abolizione dell’IRAP che, nonostante i buoni propositi, dopo 14 anni continua a dissanguarci.

Anche il governatore del Veneto Luca Zaia aveva posto, ai suoi buoni propositi,  il limite temporale dei fatidici 100 giorni per realizzazioni mirabolanti rimaste mirabolantemente inevase.

Negli ultimi tre anni l’evoluzione politica dell’Italia assomiglia sempre più  a quella di un paese che si sta involando verso una dittatura dove le regole vigenti sono state sospese,  i luoghi deputati alla discussione politica svuotati di ogni valore e un’unica persona Continua a leggere

Ripresa economica: Grazie Monti?

Da un anno i professori stanno mettendo a disposizione per la salvezza del Paese tutta la  loro sapienza  e adottando tutti i più moderni teoremi di scienza economica.

I risultati sarebbero lusinghieri solo se …. i segni aritmetici del + (più) e del  – (meno) fossero inversi rispetto alla realtà tracciata da EUROSTAT.

E inesorabilmente  aumentano con segno + (più) i valori  delle voci che dovrebbero  diminuire e diminuiscono Continua a leggere

Napolitano: LIFE deposita denunce

L’Italia non è la Repubblica degli intoccabili.

Politici, potentati, burocrati italiani ……..  si sono fatti un’idea sbagliata della democrazia che in senso letterale significa “il potere al popolo” ma che, con interpretazione napoleonica hanno riadattato in “il potere me l’ha dato il popolo”.

Questo concetto tipico delle dittature è divenuto  costume di tutti quelli che, in Italia, ricoprono cariche importanti e si sentono protetti da una sorte di immunità celestiale.      Finchè il popolo bue sado-maso-gaudente è disposto a farsi inc… torturare, loro potranno vivere sonni Continua a leggere

Denuncia contro Napolitano

Il Golpe politico di Napolitano che, esautorando il popolo italiano della sua sovranità, ha consentito agli uomini della Goldman Sachs (Monti & Co) di prendere il controllo dello Stato italiano dopo quello greco, non può restare impunito.

E’ stato un atto di inaudita violenza, da regime totalitario, quello attuato da Giorgio I, sultano di Roma, che ha destituito un legittimo Governo per sostituirlo, dopo maldestri atti preparatòri, con figuri privi di legittimazione politica ma imposti dalla più potente lobby finanziaria del mondo.

Per il “bene del popolo italiano” dirà l’asservito al potere, Napolitano, che ha provveduto a modo suo a colmare una grave carenza istituzionale senza preoccuparsi più di tanto, che  Carta Costituzionale, Codice Civile e Codice Penale venissero usati come  zerbini dalle  sue scarpe. Continua a leggere

L’ultimo assalto?

La lotta scatenata dallo stato italiano  contro i lavoratori autonomi veneti e del nord, accusati in massa di evasione fiscale, assomiglia in parte all’esperienza vissuta da Luigi Baesse.  http://www.life.it/?p=1836      http://www.life.it/?p=1288

L’evento che ha sconvolto la vita sua e dei suoi familiari gli ha lasciato nell’animo una ferita lacerante, insanabile,  che probabilmente lo accompagnerà fino all’ultimo dei suoi giorni.

Ma non si dà per vinto perché vede in questa deriva razzista italiana  la stessa lunga mano dello Stato, nemico giurato del libero Continua a leggere

Napolitano peggio di tutti

Napolitano, il tanto osannato presidente italiano, il tessitore di trame massoniche che cambia i governi privando il popolo del voto democratico, il predicatore dell’onestà, della rettitudine e dell’obbedienza del cittadino verso le istituzioni, l’esaltatore del sanguinoso intervento armato sovietico in Ungheria nel 1956, lui fascista iscritto ai GUF (Gruppi Universitari Fascisti) fino al 1945 e da allora convinto comunista, lui che dei principii morali è l’alfiere, si proprio lui ……. è come tutti gli altri politici e faccendieri anzi, peggio di tutti.

Nel 2004 è stato beccato da un giornalista tedesco che gli chiedeva come mai per un viaggio da Roma a Bruxelles che costava meno di 90 €, lui come gli altri, ne intascava dalla Comunità Europea 800! Godetevi questo video che documenta la contestazione del giornalista tedesco, occultata dai media italiani e ci fa capire che in questo paese non esistono politici buoni e politici cattivi, sono tutti uguali, pronti a mangiare, ad arraffare, a prendere ciò che tutti insieme prendono dalle tasche dei cittadini che lavorano e vengono tacciati in massa di evasione fiscale.

Daniele Quaglia

http://youtu.be/8L-e5Cvm-wQ