Login

Newsletter

  • Users 79
  • Posts 580
  • Comments 815
  • Pages 7

Denuncia contro Napolitano

Il Golpe politico di Napolitano che, esautorando il popolo italiano della sua sovranità, ha consentito agli uomini della Goldman Sachs (Monti & Co) di prendere il controllo dello Stato italiano dopo quello greco, non può restare impunito.

E’ stato un atto di inaudita violenza, da regime totalitario, quello attuato da Giorgio I, sultano di Roma, che ha destituito un legittimo Governo per sostituirlo, dopo maldestri atti preparatòri, con figuri privi di legittimazione politica ma imposti dalla più potente lobby finanziaria del mondo.

Per il “bene del popolo italiano” dirà l’asservito al potere, Napolitano, che ha provveduto a modo suo a colmare una grave carenza istituzionale senza preoccuparsi più di tanto, che  Carta Costituzionale, Codice Civile e Codice Penale venissero usati come  zerbini dalle  sue scarpe.

Daltronde cosa avremmo potuto aspettarci da uno che in gioventù ha militato nei GUF (Gruppi Universitari Fascisti) ma al finire della guerra è passato nelle fila del PCI (una moda per tanti ex fascisti), ha difeso a spada tratta la sanguinosa invasione russa dell’Ungheria e dopo aver sognato un futuro in nero ha lottato per realizzarlo in rosso, quando si bruciavano tricolore e bandiera americana sventolando la bandiera rossa con falce e martello?

Con simili e fermi ideali, qualsiasi individuo trova nel “golpe”  il mezzo più naturale per raggiungere gli obiettivi più difficili.

Non è che la giustizia italiana si  sia sempre dimostrata particolarmente  attenta ai diritti dei cittadini e non è quindi un sentimento di fiducia che ci accompagna in questa vicenda, ma non per questo dobbiamo sentirci vinti e rinunciare ai nostri diritti.   E’ fatto obbligo, a chi crede nella democrazia, nel potere al popolo, denunciare queste violenze se non altro perchè la storia ne tenga testimonianza e possa  offrire un termine di riferimento alle future generazioni.

Il testo della denuncia è tratto dalla stessa depositata dall’Avv. Paola Musu a Cagliari il 2 aprile scorso a sua volta ispiratasi all’iniziativa del giornalista Paolo Barnard ai quali LIFE attribuisce i dovuti onori e raccoglie volentieri l’invito di esporsi in prima persona.

Nei prossimi giorni LIFE provvederà a inoltrare la denuncia agli organi competenti ed invita tutti a fare altrettanto.

Daniele Quaglia

per scaricare il documento:

DENUNCIA CONTRO NAPOLITANO

I commenti sono chiusi.