Login

Newsletter

  • Users 82
  • Posts 641
  • Comments 942
  • Pages 7

Indipendenza: cosa fatta?

Riportiamo qui sotto un breve passo di un interessante studio sviluppato da Alessandro Mocellin, sull’abrogazione del decreto di annessione del Veneto all’Italia, e dei suoi effetti che sembrerebbero portare La Venezia ad una insperata indipendenza. Si tratterebbe di un risarcimento che la storia, giustiziera impietosa,  riconoscerebbe al Popolo Veneto ed alla sua terra soggiogati da sedicenti “liberatori italiani”. Chi di spada ferisce di spada perisce, sembra in questo caso adattarsi perfettamente al ruolo che l’Italia ha avuto nella disgraziata annessione del Veneto del 1866.

…………………………………………………………….A seguito del caso creatosi sull’abrogazione del RD 3300/1866 concernente l’annessione delVeneto all’Italia sul “Corriere del Veneto”, che ha il merito di aver “scoperto” la vicenda, è apparso ieri un articolo, sempre sul CdV, di Alessio Antonini dal titolo “Il ministero: «Annessione abrogata?Unità garantita dalla Costituzione»”1.

All’interno gli spunti giuridici non sono molti (in verità è solo uno) in quanto si è

preminentemente dato spazio all’aspetto politico più che giuridico, ma è il caso di analizzarli comegià fatto “a fresco” martedì 8 febbraio all’uscita del primo articolo sul “caso abrogazione”, quandosi è reso necessario il puntualizzare alcuni riferimenti giuridici fondamentali.

Con questo nuovo articolo ci perviene quella che possiamo chiamare una “interpretazione

autentica” fatta proprio dagli autori del decreto legislativo (nonché responsabili delle compilazioni dell’elenco di abrogazioni; parliamo dunque del Ministro -responsabile politico- e del DirettoreGenerale -responsabile tecnico- del “Ministero per la Semplificazione Normativa”).                        Inoltre, già nell’edizione di martedì 8, era presente un altro articolo (l’editoriale, a firma di Ivone Cacciavillani),intitolato “Siamo tutti francesi”2. Insomma, ora che possiamo ampliare il quadro dell’analisi, si è reso necessario l’aggiornamento che state leggendo.

Partirei preferibilmente dall’articolo di Cacciavillani.

Nel suo editoriale, considera la questione abrogazione essere “formalmente sterile”, in quanto “la legge «sull’unificazione legislativa delle province venete e di Mantova » del 26 marzo 1871 n………………………………………………………………………………..

Rimandiamo la lettura completa di questo interessantissimo studio a:

http://www.doveneto.org/images/stories/PAPER%2020110210%20-%20Abrogata%20annessione.pdf

I commenti sono chiusi.