Login

Newsletter

  • Users 84
  • Posts 718
  • Comments 1,049
  • Pages 9

La Libertà, questa sconosciuta

In conseguenza ad attacchi personali mediatici, a carico di Lucio Chiavegato, il Consiglio direttivo di LIFE Veneto ribadisce che in LIFE esiste la massima libertà.

In base a questo principio fondamentale, chiunque, in nome LIFE, può assumere iniziative restando salvo il fatto che, se non condivise, le conseguenti responsabilità ricadono su chi ha dato vita a queste.

Per lo Statuto LIFE, soltanto i Presidenti hanno l’obbligo di dimettersi o rinunciare a cariche politiche coesistenti nell’arco del mandato LIFE, mentre per consiglieri a vario titolo e militanti, non è prevista alcuna restrizione.

Non si ravvisa, nell’azione politica di Lucio Chiavegato, storico e ventennale militante LIFE, più volte Presidente provinciale e regionale, alcuna iniziativa in contrasto con lo Statuto e lo spirito LIFE e tanto meno con l’ideale di indipendenza del Veneto dallo stato italiano.

Il direttivo di LIFE Veneto, convocato in data 13 aprile 2018, sollecita il confronto fra i vari attori di iniziative di liberazione del Veneto, convinto anche che ogni azione in questo senso, pur portata avanti con metodologie diverse, possa portare la sua utilità alla vita e alle attività lavorative dei Veneti, quando siano in contrasto con l’apparato repressivo italico.

E’ dato incarico alla Presidente di LIFE Veneto, Marina Marcon, di organizzare un incontro chiarificatore con gli eventuali gruppi in dissenso.

Daniele Quaglia

4 risposte a La Libertà, questa sconosciuta

  • Alvise Piccoli scrive:

    Nessuno in life può disquisire sulle iniziative politiche e partitiche dei suoi iscritti, ma l’esperienza passata della life ci inducono di pensare che chi si serve della life per la propria campagna di partito non ha mai prodotto benefici alla life stessa. Quando la life contava oltre 2000 iscritti è venne occupata da politicanti che la hanno usata per scalare qualche carrega…… Facciamo una riflessione…. É cominciato il declino dalla life…. Lo dissi quando accettai di fare il presidente life Treviso che non mi sarei prestato di mettere a disposizione l’associazione a fare da stampella a qualche carregaro di turno. Già mi da fastidio sentirmi dire che rappresento una associazione italiana. Il futuro dell’associazione in declino per associati, avendo fatto una metamorfosi nel tempo con divergenze tra chi paga la tessera ( imprenditori) e l’attività svolta prioritaria ( di supporto politico e partitico di qualcuno). Ricordo qualche bilancio ultimo dove qualsiasi imprenditore serio non lo avrebbe approvato…. Che dire? Il futuro ha bisogno di chiarezza se vogliamo che ci sia. Servono scelte coraggiose per portare la life nel terreno giuristizionale Veneto se si vuole farla operare in quel contesto. Non possiamo pretendere che imprenditori federalist i europei facciano una cosa specifica patriottica Veneta. Poi se il Chiavegato vuole fare il candidato politico alle elezioni italiane lo faccia, nessuno gli impedisce di farlo. Ma che faccia la vittima con la life non mi sembra il caso. Per il momento chiudo, ma sarò solerte e attento agli eventi riservando i di pronunciarsi nella necessità. Alvise Piccoli presidenti life Treviso

    • daniele scrive:

      Alvise Piccoli è ancora Presidente di LIFE Treviso? Al Presidente di LIFE Veneto sono arrivate le sue dimissioni. Qualche altro ha richiesto spiegazioni, mai arrivate. Alvise Piccoli, cosa intende fare da grande?

  • g.vigni scrive:

    Eppure è così facile, funziona da oltre 2 millenni : sia il tuo parlare sì, sì, no,no; il di più viene dal demonio. (Mt)
    Se si seguisse questo metodo non ci sarebbero milioni di parassiti, fancazzisti, burocretini .

    G. Vigni

  • Gianppy scrive:

    Una associazione è fuor dubbio che in primis deve portare avanti le aspettative degli associati che ne fanno parte, ma è anche vero e che a prescindere dalle opinioni è la politica che guida il nostro presunto…”benessere” giorno per giorno ora per ora.
    chi la pensa diversamente è perché ignora, provi iniziando la giornata a dare valore ad ogni azione che fa! e la colleghi ai costi e poi vedrà che incidenza ha negli stessi la politica.
    Quindi ben venga che qualcuno con le nostre stesse idee ci rappresenti, una cosa importante per ognuno di noi è la consapevolezza che il virus del superbo benessere con cui lo Stato annaffia chi arriva in parlamento o a cariche importanti e molto convincente, però niente vieta agli elettori di riportare gli stessi “ONORATI LORO” come tutti noi comuni mortali quando si ripresenterà la prossima tornata elettorale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.