Login

Newsletter

  • Users 81
  • Posts 608
  • Comments 858
  • Pages 7

SOTTOSCRIZIONE ALLE DICHIARAZIONI DI LUCIO CHIAVEGATO

Lucio Chiavegato

C’è un nesso diretto tra la funzione di Equitaglia e i molti suicidi di persone destinatarie di cartelle esattoriali;

Vogliamo sapere chi è il diretto responsabile della morte, chi ha firmato l’invio della cartella esattoriale;

Vogliamo saperlo perché quella persona ha un morto sulla coscienza;

Negli ultimi anni ci sono stati 60 suicidi ed erano persone per bene, perché i delinquenti se ne fregano di Equitaglia;

Ebbene chi lavora a Equitaglia deve sapere che non può ripararsi dietro il lavoro, perché con quella cartella, è il mandante di quello che succederà dopo.”

Questo è il pensiero espresso da Lucio Chiavegato, in veste di Presidente LIFE Veneto il 3 giugno 2014 nel corso della trasmissione televisiva Quinta colonna.

Il Pubblico ministero Francesco Dall’Olio della Procura di Roma ritiene tale pensiero

dichiarazioni offensive della reputazione di Equitaglia spa rivolgendo espressioni diffamatorie di chiunque fosse dipendente della suddetta società, in particolare rappresentando un nesso diretto tra la funzione svolta da quest’ultima e i suicidi di 60 imprenditori, destinatari di cartelle esattoriali”, tanto grave da disporre il rinvio a Giudizio di Lucio Chiavegato.

Sappia il Dr Francesco Dall’Olio che il pensiero espresso da Lucio Chiavegato trova la profonda condivisione di tutti i presenti sottoscrittori.

COMPILA IL SEGUENTE MODULO PER SOTTOSCRIVERE LE DICHARAZIONI DI LUCIO CHIAVEGATO

NOME (richiesto)

COGNOME (richiesto)

LUOGO E DATA DI NASCITA (richiesto)

RESIDENZA (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Premendo "Invia" dichiaro di condividere le dichiarazioni di Lucio Chiavegato

3 risposte a SOTTOSCRIZIONE ALLE DICHIARAZIONI DI LUCIO CHIAVEGATO

  • Pingback: Ha offeso Equitalia: Chiavegato a processo il 12 aprile a Roma | Life

  • Pingback: Elenco dei solidali con Lucio Chiavegato contro Equitalia | Life

    • daniele scrive:

      Riporto letteralmente: “…….Anche il TPV, così come il Parlamento Veneto, deve avere una alta immagine di imparzialità e autorevolezza, motivo per cui deve essere presieduto da una figura autorevole…..di spicco della magistratura italiana in pensione ( quindi indipendente da condizionamenti di carriera) ad esempio, o un avvocato di alta corte, che si occupi di allestire l’organo decidendone la forma, e poi di presiedere le cause……” Paradosso maggiore di questo non potrebbe esistere! La magistratura Veneta nascente che abbisogna di un autorevole magistrato italiano in pensione!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! La vita mi ha insegnato che di questo Paese chiamato Italia è tutto da buttare: in nome di quale autorevolezza dovremmo salvare figuri che non hanno alcuna attinenza con il popolo Veneto? Non voglio fare il presidente del TPV e non l’ho mai fatto perché non mi interessa. Non lo potrà sicuramente mai fare chi è stato attore dell’olocausto dei veneti