Login

Newsletter

  • Users 79
  • Posts 598
  • Comments 842
  • Pages 7

da sapere

Karovanada, anche così nasce una rivoluzione pacifica

C’è chi manifesta scetticismo alle nostre Karovanade ma lo fa solo per nascondere l’impotenza di organizzarne qualcuna, ed evidentemente non ha assaporato le emozioni che scatenano in chi le vive da dentro né in chi vi partecipa da fuori.

Sono molteplici gli effetti che un semplice corteo di auto sbandieranti il vessillo di San Marco produce in chi lo incrocia tanto che, e sempre più spesso, risponde manifestando il suo consenso  facendo gli abbaglianti, suonando il clacson, salutando con la mano, dando gas alle moto, inneggiando a San Marco, perfino a Venezia …… questo è l’effetto palpabile ma quello più importante viene dopo, quando la gente inizia ad elaborare i messaggi subliminali che abbiamo inviato.

Il primo messaggio è di sovranità: questa terra Continua a leggere

Karovanada n. 7

Dopo il provocatorio bagno di  tricolori imposto dalle sezioni alpine della Marca Trevigiana con migliaia e migliaia di tricolori, made in Cina alla faccia della solidarietà alpina agli imprenditori nostrani, che hanno invaso le strade del territorio trevigiano, necessitavauna seria bonifica ambientale: una Karovanada.

E così fu in quel di oggi, 21 maggio 2017: 15 auto che sfilano con le bandiere di San Marco formano un corteo di mezzo chilometro che non può passare inosservato e nel contempo rivendica la sovranità territoriale che gli alpini avrebbero delegato a illegittimi occupanti.

Subito dopo la partenza dal punto di ritrovo, Palaverde Benetton di Villorba, al semaforo di Carità, una decina di bikers con tuta nera, fermi al rosso, esultavano al nostro passaggio con Continua a leggere

I processi Tanko2 e Po£isia Veneta

A Brescia il processo Tanko 2 che vede tra gli imputati Lucio Chiavegato viene rinviato al 26 di giugno dopo la ricusazione del Giudice da parte dell’Avvocato Fogliata. L’ultima udienza si era conclusa con l’invito, da parte del Giudice al PM, a riformulare le accuse che sembravano di scarso rilievo ma nell’udienza di lunedì 15 maggio il PM si è presentato a mani vuote pretendendo il proseguo dei lavori. A quel punto l’Avvocato Fogliata, non essendo intervenuti nuovi fatti, esigeva la chiusura del Continua a leggere

GRAZIE PATRIOTI VENETI

di Fabio Padovan

Assistiamo in questi giorni, in provincia di Treviso, ad un asfissiante tripudio di tricolori. In questa incredibile ubriacatura tricolorata spiccano solitari i Gonfaloni di San Marco. Ci restituiscono un po’ di speranza e ci rincuorano. Grazie quindi agli ardimentosi patrioti nostrani.
Visto l’oceanico, e quasi sacro, spiegamento di bandiere tricolori, veicolate dagli alpini, ci aspettiamo nelle prossime settimane un bell’aumento di tasse e imposte. Sì, gli Alpini hanno fatto il bene e continuano a fare del bene. Perché allora non sotto la nostra bandiera?, visto che il tricolore ha fatto trucidare alpini a milioni. Cosa direbbero i poveri ragazzi martiri, smembrati e devastati nelle trincee di una guerra subita e MAI, MAI voluta, fatti a pezzi dalle
Continua a leggere

Lo smartphone ripulisce il c/c

Sembra che i truffatori, dopo le mail civetta inviate alle vostre caselle, dopo aver appreso le tecniche di base ripulendo i crediti telefonici, abbiano fatto un salto di qualità e si dedichino a rubare tutti i dati inseriti negli smartphone in meno di tre secondi.

In questo breve tempo copiano tutti i numeri telefonici in agenda, cosa che permette loro di avere continuità operativa, e le coordinate delle Continua a leggere

In tribunale a Brescia e a Treviso

Lunedì 15 maggio alle ore 09,30 è prevista l’udienza presso il tribunale di Brescia del processo Tanko 2 che si sta sempre più rivelando una colossale montatura per tenere sotto scacco gli sprizzanti spiriti indipendentisti veneti. Il tribunale si trova a 800 metri dalla Stazione Ferroviaria, facile da raggiungere e comodo. Per chi arriva dal Veneto è in allestimento un pullman con partenza da Conegliano, casello A27 alle ore 07,00 con fermate a Preganziol h.07,30 e Grisignano di Zocco h.08,15 al costo di 15€, per prenotare telefonare a Gerri 3483390314.

Martedì 16 maggio ore 12 udienza al tribunale di Treviso del processo Po£isia Veneta entrato nella fase conclusiva. E’ prevista la lettura di importanti dichiarazioni spontanee da parte del sottoscritto. Anche in questo caso il sito è di facile accesso e servito da alcuni comodi parcheggi sotterranei.

IN ENTRAMBI I CASI, TUTTI I VENETI SONO INVITATI A SOSTENERE CHI È COINVOLTO PERSONALMENTE NEL PROCESSO DI AUTODETERMINAZIONE DEL POPOLO VENETO

Daniele Quaglia

La Finanza (GdiF) in casa

Succede sempre meno spesso ma può comunque accadere che la finanza (GdiF) arrivi nella vostra sede di lavoro o addirittura in casa vostra.

Per verificare la correttezza delle modalità di accesso nella vostra sede operativa è sufficiente conoscere le 10 regole auree LIFE, di sopravvivenza mentre, per l’accesso al vostro domicilio privato, la prassi prevede che gli agenti incaricati siano muniti di un mandato spiccato dalla Procura della Repubblica.

Questo documento conferirà agli accertatori la facoltà di eseguire perquisizioni personali e di accedere presso l’abitazione Continua a leggere

Pignoramento della casa

La casa di proprietà è il bene più importante a cui un cittadino possa aspirare e per questa è disposto ad assumersi enormi sacrifici.

E’ un bene che dovrebbe essere tutelato in modo assoluto anche in presenza di debiti, con i soli limiti del buon senso, per evitare che famiglie espropriate di questa, siano abbandonate in mezzo ad una strada.

Le leggi attuali contemplano una minima forma di tutela che in periodi di difficoltà economica come questi, nei quali il rischio di insolvenza è molto alto, non è sufficiente a garantire serenità esponendo sempre più spesso cittadini in difficoltà all’espropriazione della casa.

Questa evenienza si concretizza più comunemente per debiti contratti con banche, finanziarie, commercianti e/o privati nei confronti dei quali il debitore è tenuto a rispondere in solido con tutti i suoi averi ed è esposto Continua a leggere

Gli Alpini cinesi

In attesa dell’adunata nazionale degli alpini a Treviso in programma dal 12 al 14 maggio 2017, questi hanno pensato di addobbare tutte le strade della Marca con migliaia e migliaia di bandierine tricolori: un fatto che rasenta il cattivo gusto di una mera provocazione politica.

Al di là delle considerazioni politiche c’è da chiedersi chi abbia sostenuto questa notevole spesa.

Avendo LIFE tra i suoi militanti anche ex alpini non è stato difficile ottenere una risposta, una confidenza da fonte ben informata e  molto attendibile.

La spesa sarebbe stata disposta dalle quattro sezioni della Continua a leggere

Perché il tricolore è oltraggioso

Il sapere rende liberi, è l’ignoranza che rende prigionieri (Socrate)

Il tricolore verde, bianco e rosso nasce l’11 ottobre 1786 come bandiera di guerra della Legione Lombarda quando Napoleone Bonaparte comunicava al Direttorio la nascita di questa. La guerra è stata la madre del tricolore e la guerra legherà a sé il destino di questo stendardo.

Milioni di civili vittime innocenti, di soldati strappati alle loro terre, obbligati a scegliere tra la morte in combattimento o la morte davanti al plotone di esecuzione; devastazione, terrore e morte, sempre in guerre di aggressione, mai di difesa, quasi sempre di occupazione e di conquista; MAI in nome della Continua a leggere