Login

Newsletter

  • Users 81
  • Posts 637
  • Comments 932
  • Pages 7

parassiti

La povertà è in mezzo a noi

La povertà è in mezzo a noi ma è tenuta nascosta dalla fiera dignità delle nostre genti.

Ricordo quando da bambino, di tanto in tanto sulla soglia di casa si affacciava qualche poveretto a chiedere la carità, fatto abbastanza frequente nel dopoguerra: mamma o nonna mi affidavano una monetina da consegnargli e questi rispondeva con un cenno di gratitudine.

Ieri, domenica 15 ottobre dell’anno di grazia 2017 qualcuno ha suonato al cancello e non conoscendolo gli sono andato incontro.

Era una donna, dignitosamente vestita e curata, senza evidenti segni di vizi: tutti i denti Continua a leggere

Autovelox: come difendersi dalla truffa

Da anni in battaglia contro i soprusi dell’autovelox, Giorgio Vigni, ex presidente LIFE Treviso non resiste alla smania di rivelare come difendersi.
Questo il suo comunicato pervenuto in casella info@life.it
“Fradei, giovedì alle 21.15 su RETEVENETA, can 18, darò istruzioni per difendersi dalla truffa autovelox, con la speranza che i sudditi lo siano un po’ meno.

Napoleone ha abbassato la coda del Leone, chiederò che tutti i comuni veneti la restaurino, bella alta, come deve essere.
I napoletani hanno tradotto il Vangelo di S. Marco in lingua, molto bello, lancerò l’idea della traduzione in veneto.
Ti co’ nu, nu co’ ti “.
                                 G. Vigni

Giuseppe Povia. il cantautore controcorrente.

Il 22 ottobre, domenica, triste anniversario di quel plebiscito di annessione del Veneto all’Italia del 1866, LIFE (Liberi Imprenditori Federalisti Europei) organizza un concerto del cantante Povia, alle ore 18.00 presso la Sala Toniolo a Conegliano (TV).

Sarà l’occasione di ascoltare, sulla base di piacevoli melodie, alcune “SCOMODE” verità su tanti aspetti del nostro quotidiano vivere.
Povia sa catturare e riportare alla luce quei brandelli di Storia e di “storie di vita” che il conformismo, sempre più imperante, cerca di nascondere perchè rappresenterebbero stridenti controrealtà alle tesi “politicamente corrette” diffuse sui media.
Finalmente uno squarcio sulla realtà economica che attanaglia ogni giorno la piccola impresa il libero professionista.

E’ un motivo di riflessione offerto a tutti; l’entrata infatti sarà libera fino ad esaurimento dei posti.

 

Contante e conto corrente

Tutti, lavoratori dipendenti o autonomi, liberi professionisti, pensionati o disoccupati possono prelevare dal conto corrente qualsiasi cifra senza essere soggetti ad alcuna motivazione.

Solo gli imprenditori titolari di azienda grande o piccola che sia, sono soggetti al limite giornaliero di prelievo di 1000 € e massimo di 5000 nell’arco del mese.

Se il contante prelevato serve per pagamenti, è da ricordare che ogni singolo pagamento Continua a leggere

Italia, Paese da evitare

Italia: un paese dove nessuno ha più voglia di rischiare e si accontenta di mantenere quello che ha realizzato, dove i giovani che hanno voglia di intraprendere non trovano le condizioni che lo facilitino e dove nessuno vuole più venire a vivere.

In queste tre righe la storia di Gianluca Segato, giovane laureato ventitreenne di Vigonza (PD), con due amici ingegneri ideatore di un’app oggi utilizzata da migliaia di studenti italiani, che per poter vedere realizzato il suo lavoro, dopo infruttuosi approcci nel bel paese, ha scelto Continua a leggere

Po£isia Veneta: tutti assolti

A CALDO

Dopo 8 anni di gogna italica, i componenti della Po£isia Veneta sono stati, oggi, tutti assolti perché il fatto non sussiste (art. 530 del cp) nel primo troncone in cui erano coinvolti due uomini LIFE, Danilo Zambon e il sottoscritto e, con motivazione diversa, assolti anche tutti quelli coinvolti nel secondo.

I pochi detrattori, arcinoti nell’ambiente indipendentista veneto e sospettati pure di collaborazionismo sono ben serviti come lo sono anche coloro che imponevano pretestuosi “distinguo” al sottoscritto che chiedeva solidarietà alla Po£isia Veneta, distinguo del tipo …. “prima voglio vedere tutte le carte, ma proprio tutte, poi decideremo se offrirti solidarietà” mettendo in dubbio la mia parola.

I veri amici si scoprono nelle situazioni di bisogno e Continua a leggere

Dal 1 ottobre, referendum on line per l’indipendenza del Veneto

LIFE Treviso ha dato il suo patrocinio al referendum sull’indipendenza del Veneto organizzato dalla piattaforma www.serenissima.org . Il tutto nasce da un associato LIFE Treviso, Alvise Piccoli che ha messo a punto una piattaforma per il voto on line previsto dal I° al 10 ottobre sperando si possa procrastinare la scadenza al 22 ottobre, data doppiamente significativa per i Veneti.

Le sue considerazioni che hanno convinto alla unanimità il Direttivo provinciale di LIFE Treviso a patrocinare Continua a leggere

Referendum: Il controcanto di Riccardo Szumski

Equitalia e la moltiplicazione

Se in un’azienda privata, viva, succedesse quello che sembra stia accadendo in Equitalia, da morta, i suoi clienti e fornitori si sarebbero già fatti un’idea della situazione economica di questa e ne starebbero ben alla larga perché in stato fallimentare.

Ci vengono segnalati due casi di doppio invio, da parte di Equitalia della definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della Riscossione o più semplicemente della rottamazione delle cartelle.

In pratica due nostri associati dopo aver aderito alla rottamazione, hanno ottenuto l’accettazione da parte di Equitalia che ha inviato i relativi bollettini preordinati; hanno già versato anticipatamente la prima rata scadente il 31/7 ma in questi giorni hanno ricevuto una seconda raccomandata: non un promemoria Continua a leggere

Centri per l’impiego …. anche per gli autonomi

C’era un volta ……… l’ufficio collocamento, emanazione del ministero del lavoro presente in ogni comune; aveva il compito di facilitare l’incontro tra richiesta e offerta di lavoro. In tanti anni di attività imprenditoriale, non mi è mai capitato di trovare un operaio tramite questo ufficio. Anni in cui c’era la piena occupazione e gli iscritti nelle liste erano sempre gli stessi, cronici disoccupati per i quali trovare un vero lavoro sarebbe stata una iella e avrebbe sconvolto una tranquilla vita da fancazzista.

Oggi ci sono ……. i centri per l’impiego istituiti con le stesse motivazioni dei primi in un periodo nel quale il problema è inverso: mancanza di lavoro e quindi Continua a leggere