Login

Newsletter

  • Users 79
  • Posts 590
  • Comments 836
  • Pages 7

popolo veneto

Gli Alpini cinesi

In attesa dell’adunata nazionale degli alpini a Treviso in programma dal 12 al 14 maggio 2017, questi hanno pensato di addobbare tutte le strade della Marca con migliaia e migliaia di bandierine tricolori: un fatto che rasenta il cattivo gusto di una mera provocazione politica.

Al di là delle considerazioni politiche c’è da chiedersi chi abbia sostenuto questa notevole spesa.

Avendo LIFE tra i suoi militanti anche ex alpini non è stato difficile ottenere una risposta, una confidenza da fonte ben informata e  molto attendibile.

La spesa sarebbe stata disposta dalle quattro sezioni della Continua a leggere

Perché il tricolore è oltraggioso

Il sapere rende liberi, è l’ignoranza che rende prigionieri (Socrate)

Il tricolore verde, bianco e rosso nasce l’11 ottobre 1786 come bandiera di guerra della Legione Lombarda quando Napoleone Bonaparte comunicava al Direttorio la nascita di questa. La guerra è stata la madre del tricolore e la guerra legherà a sé il destino di questo stendardo.

Milioni di civili vittime innocenti, di soldati strappati alle loro terre, obbligati a scegliere tra la morte in combattimento o la morte davanti al plotone di esecuzione; devastazione, terrore e morte, sempre in guerre di aggressione, mai di difesa, quasi sempre di occupazione e di conquista; MAI in nome della Continua a leggere

San Marco 2017

La DIGOS* Venezia non conosce le leggi della  repubblica alla quale  ha giurato fedeltà!

Con legge n.260 del 27 maggio 1949, art.2 viene istituita ufficialmente la Festa della Liberazione da celebrarsi il 25 aprile di ogni anno a seguire fino alla fine della repubblica.

Nel 2017 decorrono 67 anni dall’istituzione di questa festa.

Il dott. Calenda della DIGOS* di Venezia, da dove avrà dedotto che il prossimo 25 aprile sarà la 72^ celebrazione se la prima celebrazione post legem è del 1950 e Continua a leggere

3 processi contro i Veneti: il dovere di esserci

Po£isia Veneta, Tanko 2 e Onichini: 3 processi in due giorni! Sarà un caso?

Tre processi che si svolgono in tre città diverse, Treviso, Brescia e Padova, stanno sempre più assumendo connotati politici sia per i loro contenuti, sia per la massiccia partecipazione di gruppi indipendentisti a sostegno degli inquisiti com’è avvenuto già a Brescia ma anche a Treviso e a Padova pur se in maniera meno vistosa, avranno le prossime tre udienze pressoché in contemporanea.

Il 15 maggio sono previste due udienze: una a Brescia per il processo “Tanko 2” a carico di Continua a leggere

Spiati, giorno e notte. Anche questa volta scoperta la spia

Ieri sera era trapelata una notizia in Facebook che Gabriele Perucca del CLNV fosse stato prelevato dalla Polizia e accompagnato in questura.

Questa mattina veniamo a sapere che, sempre ieri sera un gruppo di alcuni indipendentisti si erano incontrati in un locale pubblico per uno scambio di idee, in zona Vicenza. Tra loro Lucio Chiavegato e Gabriele Perucca; mentre discutevano si sono accorti che qualcuno dall’esterno li stava fotografando.

Incuriositi sono usciti per chiedere il motivo di tanta attenzione al tizio che stava armeggiando con la macchina fotografica: questi avrebbe dichiarato Continua a leggere

Non pagare le tasse con consapevolezza

Questi appunti possano essere di aiuto a chi intraprende una qualunque forma di resistenza fiscale contro lo Stato italjano ed il suo ostinato e consapevole diniego al diritto di autodeterminazione del Popo£o Veneto; possano limitare al minimo le eventuali negative conseguenze di una radicale azione di disobbedienza civile dal risultato estremamente incerto e imprevedibile.

Indipendentemente dal fatto che non si paghino le tasse per motivi Continua a leggere

Processo Tanko 2 (album fotografico)

A Brescia eravamo mezzo migliaio a invocare Libertà e Indipendenza per il Popolo Veneto non solo a manifestare  sostegno verso i 34 a processo per il Tanko 2. Un processo che poggia su basi effimere, dal futuro sempre più traballante tanto che nessuno si meraviglierebbe di una conclusione anticipata per l’insussistenza delle prove d’accusa. Quasi un processo fatto per forza al solo scopo di scoraggiare chi sogna l’Indipendenza del Veneto, ma vista l’alta affluenza di Veneti, si direbbe che il risultato è opposto alle intenzioni e forse per loro, gli italjani, sarebbe meglio disinnescare Continua a leggere

L’Autodeterminazione in tasca

Brevi appunti tratti da una serata LIFE sul diritto di autodeterminazione dei Popoli; appunti ridotti al minimo per permettere, in modo veloce e a tanti più Veneti di iniziare un processo di auto consapevolezza; vanno letti raffrontandoli alle condizioni attuali del Popolo Veneto e alle sue esigenze; capiremo come Autodeterminazione sia sinonimo di INDIPENDENZA, per Continua a leggere

Capodanno veneto diffuso, nel mondo, dalle aziende

03/01/2017 more veneto,  alias 3 marzo 2017

Come far conoscere al mondo, grazie alle aziende, che il Popolo Veneto ha un suo millenario calendario  alla pari delle più antiche civiltà, a dispetto del novello colonialismo italico.

Piano piano i Veneti stanno riappropriandosi della loro lingua, della loro storia, usi costumi e tradizioni, elementi che costituiscono l’identità e la continuità di un popolo mentre la mancanza di questi ne determina la morte, l’insussistenza.

Il Popolo Veneto è vivo! Superato il torpore paralizzante della propaganda risorgimentale italjota, sta reagendo con vigore all’ormai stantio processo di colonizzazione.

More Veneto”, locuzione che letteralmente significa “secondo tradizione veneta”, reintrodotta nel linguaggio commerciale, può diventare il grimaldello che fa saltare definitivamente il perverso piano di alienazione del Popolo Veneto perché può veicolare in tutto il mondo Continua a leggere

Al Patriota Veneto

Quando l’unione fa la forza è la forza che fa la differenza.

La Patria, la “Terra dei Padri” non può che essere, per un veneto, la Venethia.

Il termine geopolitico Venethia è stato definitivamente cancellato negli anni settanta con l’istituzione delle Regioni Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, che andavano a sostituire il concetto geografico, volutamente dissolutivo e riduttivo, di Tre Venezie: Venezia Euganea, Venezia Giulia e Venezia Tridentina, a termine del processo di revisione di un passato storico dei Veneti, scomodo e ingombrante per la matrigna Italia che mai li ha amati.

Nel linguaggio corrente italiano la parola Patria riflette un significato vuoto, astratto se è dissociata da un’attribuzione geografica per il fatto che l’Italia non è sentita da alcuno dei suoi cittadini, “Terra dei Padri”, mentre Venethia, che etimologicamente significa “Terra dei Veneti” anche nel più riduttivo termine “Veneto”, ha in sé il Continua a leggere