Login

Newsletter

  • Users 91
  • Posts 1,029
  • Comments 1,353
  • Pages 9

Tribunale di Milano a fuoco

Trovato subito il responsabile!

Per la causa dell’incendio si ipotizza un cortocircuito causato da un sovraccarico ai sistemi informatici; questa è la versione ufficiale che circola ma, nel TG1 odierno delle 13,30, si è parlato di un impianto elettrico non a norma.

Se un tale evento avviene in un’azienda, tutti sanno con chi prendersela … naturalmente col titolare! Continua a leggere

Daniele Manin, sfatato il mito italiano

Non è vero che Daniele Manin nella sollevazione contro gli Austriaci abbia combattuto per l’unità d’Italia, è lui stesso che lo dice

Noi Veneziani preferivamo essere una Repubblica indipendente confederata con gli altri Stati italiani. E avremmo accettato di entrare a far parte di un unico grande Regno comprendente tutta l’Italia.

Se Carlo Alberto si fosse presentato come un uomo disinteressato; se non avesse fatto una guerra egoistica per l’ingrandimento del Piemonte; se non avesse proposto altro che la cacciata dei barbari dall’Italia, lasciando agli italiani il compito di decidere dei propri affari, penso ancor oggi che avremmo potuto riuscire. Ma le mie speranze svanirono non appena propose di annettersi Milano; cambiava, infatti, tutto il carattere della guerra … Continua a leggere

Contro i virus: imparare a respirare correttamente

Una corretta respirazione può portare benefici importanti alla nostra salute.

Due sono i presupposti per respirare bene:

  1. respirare usando la pancia (diaframma) e non i muscoli del petto;
  2. col naso a bocca chiusa.

1. Perché col diaframma?

Perché in questa maniera l’aria porta più ossigeno non solo ai polmoni ma a tutti gli altri organi interni limitrofi.

2. Perché col naso? Continua a leggere

Omaggio a Bepi Covre

Un altro pezzo di storia LIFE che se ne va.

Dopo Fabio Calzavara mancato improvvisamente a maggio 2019 anche Bepi Covre, colpito dall’infernale malattia che da sempre non lascia scampo, ci ha lasciati.

Bepi e Fabio facevano parte del gruppo parlamentari LIFE, eletti in seno alla Lega Nord ed avevano alimentato la speranza che il Veneto potesse ridiventare quello che è sempre stato: una Nazione indipendente, secondo Fabio convinto indipendentista; una Regione autonoma secondo Bepi, più pragmatico. Continua a leggere

Nuovo modulo di autodichiarazione per spostamenti

Modificato ancora una volta, è la terza, il modulo per l’autodichiarazione in caso di spostamenti.

L’ulteriore modifica ci offre l’immagine di quanto poco chiare siano le idee di chi dispone delle nostre vite; solo in parte riconducibili alla fisiologica confusione che qualsiasi emergenza genera.

Le dichiarazioni sottoscritte, una volta accertate, possono ingenerare sanzioni anche di carattere penale che andranno ad intasare i tribunali, visto che  Continua a leggere

Zaia! Da che parte stai?

Zaia rinnega l’esistenza del Popolo Veneto: servizio di Antenna TRE, ore 21,10 (circa) del 24 marzo 2020 Zaia, Presidente, Governatore  … ha dichiarato (sempre nel contesto del coronavirus) che i Veneti sono tutti i cittadini residenti in Veneto.

Queste affermazioni sono in perfetta sintonia con la sentenza della Corte Costituzionale italiana n. 365/2007 sul respingimento della richiesta della Regione Sardegna di un referendum regionale per l’approvazione di uno statuto che contemplava la sovranità del Popolo Sardo e con la sentenza, sempre della Corte Costituzionale, n.118/2015 che respingeva la richiesta della Regione Veneto (governata da Zaia) per l’indizione di un referendum sull’indipendenza del Popolo Veneto; entrambe le sentenze negano l’esistenza, all’interno dello Stato italiano, di altri popoli al di fuori di quello italiano, considerando Sardi e Veneti non popoli ma, generiche porzioni del popolo italiano, vale a dire i residenti in quei territori. Continua a leggere

Occasione propizia

I cambiamenti radicali avvengono dopo una guerra e in questi attimi stiamo vivendo una guerra. Alla fine di tutto si presenterà l’occasione per i grandi cambiamenti e i Veneti sono chiamati all’appello.

DQ

Morire di virus o di fame?

Se per combattere un’emergenza si rischia di cadere in un’altra, non si rischia k’el takòn sipia pèxo del xbrego?

Tutti prima o poi saremo chiamati al cospetto del Padreterno ma, nella situazione attuale, questo potrebbe avvenire ben prima di quanto si possa immaginare.

La minaccia più immediata sembra essere quella del contagio da coronavirus e, per tale motivo, i politici hanno pensato di evitare il più possibile il contatto fisico umano disponendo la chiusura di gran parte delle attività produttive ritenute non strategiche. Continua a leggere

RC auto sospesa

Magari fosse vero: continuiamo a pagare l’assicurazione RC auto anche se ci è vietato di usare l’auto.

Il traffico automobilistico, per decreto, è diminuito del 70-80-90% e di conseguenza si sono quasi azzerati gli incidenti ed i rischi per le compagnie, però il premio assicurativo continua a decorrere e le assicurazioni stanno facendo affari d’oro reinvestendo le riserve destinate ai sinistri automobilistici statisticamente previsti, che non si stanno materializzando, offrendo alle stesse l’opportunità di giocare questi capitali, caduti dal cielo, in speculazioni borsistiche. Continua a leggere

Le aziende autorizzate a continuare l’attività

Pubblichiamo l’elenco delle attività autorizzate ad operare: nelle pagine 1 e 2 del PDF allegato sono elencati i codici ATECO in ordine progressivo mentre nelle pagine 3 e 4 sono elencate le attività in ordine alfabetico vedi il PDF Attività aperte

per approfondire vedi https://www.laleggepertutti.it/379880_coronavirus-lelenco-completo-delle-attivita-aperte

DQ