Login

Newsletter

  • Users 90
  • Posts 865
  • Comments 1,210
  • Pages 9

Archivi del mese: giugno 2019

Legittima difesa

La guerra tra politica e magistratura di uno Stato marcescente è alla base della sentenza di condanna a Walter Onichini *.

Comunque la si pensi, la realtà è che quanto accaduto ad Onichini poteva accadere ad ognuno di noi, essere violentati nella propria casa o nella propria attività, col timore per le nostre vite e per quelle dei nostri cari, attaccati da gente senza scrupoli che, a differenza di noi, non ha nulla da perdere, a cui si Continua a leggere

A 73 anni inizia una nuova attività

A 73 anni compiuti c’è chi si sta godendo la pensione da 30 anni, in maggior parte ex statali che nel frattempo non hanno disdegnato qualche lavoretto in nero non troppo faticoso, pur non avendo problemi economici.

C’è invece chi a 73 anni, pur essendo in pensione, non se la può godere a causa delle vicissitudini della vita che lo hanno portato ad indebitarsi, ragion per cui deve continuare a produrre reddito per onorare gli impegni a suo tempo presi.

Ma a quell’età, dopo aver cessato l’attività artigiana non è facile riaprire una partita IVA anche se quella Continua a leggere

Consigli di vita

Fradej, ecccheccasso, un po’ di misericordina !

Mi vedo costretto a spezzare una lancia, pro el viejo pedorro porteño, colorita e generica figura letteraria, nient’altro.

Il vescovo dell’urbe, da un lustro a questa parte, ha consentito, a me pensionato, di risparmiare un migliaio di Eur. Quando una risorsa mi domanda l’obolo, io, con umile ed onesta faccia, lo indirizzo a Francesco, Continua a leggere

Rottamazione, un mezzo flop

I toni trionfalistici del governo sui risultati delle prime due rottamazioni si infrangono sull’impietosa realtà dei numeri che la Corte dei Conti ha reso pubblici a riguardo della definizione agevolata che avrebbe dovuto permettere l’incasso di ben 21,8 miliardi di euro.
Circa una metà di quanti hanno aderito all’iniziativa non hanno dato seguito al pagamento delle somme Continua a leggere

2026, la vittoria

Analisi tacitiana, à vrac: considerato il know how, in materia, della repubblica democratica, antifasssista, con la più bella costituzione del mondo, a Milano avremo un villaggio olimpico che verrà abbandonato, cadrà a pezzi e diverrà ricettacolo di risorse e nomadi. A Cortina, devastazione d’inutili istallazioni, anch’esse abbandonate, rugginose e pericolose. Il tutto carissimo, ricco di appalti corrotti, magistratura Continua a leggere

Evasione fiscale, lotta di sopravvivenza o lotta di liberazione?

La genesi dell’evasione fiscale come risposta allo Stato, percepito nemico.

L’Italia è sempre stata un coacervo di lingue e di etnie e, per buona parte della loro esistenza, sono state aggregate in numerose e distinte entità statuali; prima del 1860 si contavano almeno una decina di Stati nella penisola.

Stati indipendenti, di dimensioni contenute e per ciò più sensibili e più pronti a captare e soddisfare le esigenze dei cittadini.

Qualcuno (per non evocare sventure lascio alla fantasia di chi legge indovinare i nomi) ha pensato che Continua a leggere

C’era una volta il segreto bancario

Quando nessuno poteva mettere il naso nei conti bancari, le banche erano colme di liquidità che alla loro solita maniera facevano circolare applicando indisturbate signoraggio e anatocismo dai quali traevano ottimi affari ma, nello stesso tempo, alimentavano l’economia che non risentiva di un’inflazione a due cifre, anzi ne traeva vantaggio.

Soldi proventi da affari leciti o illeciti giravano come dovrebbero fare tutte le monete perché dalla loro Continua a leggere

Sostituzione etnica

VIDEO – Il Governo dell’Europa mira all’annullamento dell’identità dei popoli autoctoni, al disegno di sostituzione etnica, alla creazione del caos a cui seguirà un nuovo ordine paradossalmente protettore Continua a leggere

Euro: un progetto destabilizzatore

VIDEO

Interessante questa ipotesi di una cupola composta da CIA e oligarchie finanziarie, avallata da prove documentali, che terrebbero in scacco il destino dei popoli.  Un tempo si sarebbe parlato di massoneria Continua a leggere

La Costituzione è contro i diritti umani

Forse nessuno si è mai posto il problema ma esistono fondati motivi per affermare che la Carta costituzionale italiana rappresenta una clamorosa e impunita violazione dei diritti umani.

Partiamo dalle date.

La Carta ONU è stata emanata il 26 giugno 1945 mentre la Costituzione italiana fu approvata dall’Assemblea costituente il 22 dicembre 1947, due anni e mezzo più tardi; questo per chiarire che i principi di quest’ultima dovevano ispirarsi a quelli della prima.

Ciò significa che, una volta entrata a far parte delle Nazioni Unite il 14 dicembre 1955, l’Italia avrebbe Continua a leggere