Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,136
  • Comments 1,460
  • Pages 9

Archivi del mese: ottobre 2019

La bugia truffa dell’evasione IVA

Come la bugia dell’evasione IVA, ripetuta cento, mille, un milione di volte diventa una vera truffa

La tanto sbandierata evasione dell’IVA, che vedrebbe l’Italia al primo posto in Europa, viene calcolata come differenza tra il gettito previsto e quanto realmente incassato.

Questa è la definizione ufficiale che ne da la Commissione Europea: The VAT GAP is the overall difference between the expected VAT revenue and the amount actually collected ovvero il divario IVA è la differenza complessiva tra le entrate IVA previste e l’importo effettivamente riscosso. Continua a leggere

Democrazia e lavoro *

Mentre noi, travolti dalla frenesia della vita, pensiamo solo a lavorare, altri si dedicano solo a pensare come sfruttare con democrazia il nostro lavoro

Noi comuni esseri mortali: che ci alziamo ogni mattina alle 7; che andiamo al lavoro che ci impegna fisicamente e mentalmente gran parte del nostro tempo e della nostra vita; che a malapena riusciamo a ritagliarci striminziti lampi di serenità … crediamo che gli eventi della politica accadano spontanei per conseguenza logica di combinazioni casuali, dobbiamo sapere che così non è. Continua a leggere

Lo spacciatore col POS

Sarebbe utile che chi governa lo Stato fosse preventivamente sottoposto a perizie psichiatriche e a test per rilevare l’uso di sostanze stupefacenti

L’euro è a corso legale anche in Italia, ma come se fosse bandito viene combattuto alla pari di ….. boh ?

No, non c’è termine di paragone! Continua a leggere

INPS e INAIL

L’uno è in cronica perdita e ha bisogno dello Stato, l’altro fa utili e acquista immobili

Entrambi gli Enti appartengono alla gestione pubblica per via dell’elevato valore sociale che lo Stato ne attribuisce ma la conduzione economica, sempre a cura della PA, porta a risultati opposti: mentre l’INPS è perennemente in passivo e ogni anno abbisogna di interventi pubblici in suo sostegno, l’INAIL, godendo di Continua a leggere

Evasione fiscale, colpa di Garibaldi

Assenteismo ed evasione fiscale: la lotta silenziosa del Sud contro uno Stato nemico

A Piedimonte Etneo (CT) 48 dipendenti comunali sono indagati per assenteismo; nelle ore in cui dovevano essere al lavoro si dedicavano a tutt’altre cose e non si scomodavano nemmeno per marcare il cartellino, compito delegato a colleghi, a famigliari, pure a ragazzini sotto lo sguardo acconsenziente di tutori dell’ordine. Vedi https://www.lasicilia.it/video/home/293303/piedimonte-etneo-a-fare-la-spesa-anziche-al-lavoro-indagati-48-dipendenti-del-comune-assenteisti.html

In certe zone della penisola, abusare delle istituzioni è quasi un costume, un dovere morale, una vendetta Continua a leggere

Finanziaria e lavoro nero

La nuova finanziaria incentiva il lavoro nero

Le partite IVA si sono sempre preparate al peggio quando al governo di questo Paese, nato strano, si sono presentate le sinistre: un evento che sembra senza fine visto che le destre, considerate a torto o a ragione liberali, hanno governato solo per brevi periodi nei quali non hanno mai realizzato quelle riforme che si prefiggevano.

L’esempio per eccellenza è l’IRAP, la tassa sui debiti, introdotta dal prode Prodi nel 1997 che Berlusconi, da buon imprenditore, ha promesso di eliminare nel suo governo del 2001 ma che dopo 22 anni è ancora presente a tassare i costi delle aziende: si perché l’IRAP è una tassa sui costi nata nella mente eccelsa di quel grande statista (Prodi). Continua a leggere

Catalani, Veneti e l’indipendenza

Cosa accomuna e cosa divide le istanze indipendentiste dei due Popoli.

Catalani e Veneti ambiscono entrambi all’indipendenza anche se sembra molto più marcata la determinazione dei primi che non esitano a scende nelle piazze a milioni, che hanno svolto un referendum ufficiale su questa, che i loro rappresentanti politici hanno accettato la sfida del carcere e che la gente, a difesa di questi, affronta con spirito gandhiano i manganelli dei Mossos d’Esquadra.

Un’utopia per noi Veneti.

Al di la di questi aspetti, la questione indipendenza richiama una prassi politica da cui non si può transigere: Continua a leggere

Tasse al 35%?

Macché, tasse al 70% e … se evadi ti aspetta il carcere.

Tasse al 35%, poche regole, certe e uguali per tutti, carcere per gli evasori fiscali: questa è sempre stata la proposta politica LIFE che nessun governo di qualsivoglia colore ha avuto il coraggio di riprendere e fare sua.

Mondo del lavoro e mondo della politica dovrebbero andare a braccetto perché le esigenze del primo sono complementari agli obiettivi socio economici del secondo. Continua a leggere

Cartelle esattoriali: il valzer della prescrizione (seguito)

Ritorniamo sul controverso tema della prescrizione di 5 o 10 anni per le cartelle esattoriali; ne vale la pena.

Come volevasi dimostrare, un alto numero di leggi, per di più scritte male, è un fattore di incertezza che condanna i normali cittadini perché dispongono di risorse economiche limitate, insufficienti per poter arruolare i principi del foro mentre favorisce chi le risorse le ha, paga i migliori avvocati e riesce, di volta in volta, a farla franca. Continua a leggere

Casino Italia

Alessando, 3 anni ha capito a cosa servono troppe regole.

E’ da una vita che cerco di divulgare ai miei simili piccoli imprenditori il concetto che il nostro problema è l’Italia, nella sua forma e nella sua concezione di Stato autoritario che se la prende con i più deboli e garantisce l’immunità ai più forti.

Ahi me, il risultato è stato deludente e non ne è valsa la pena visto il prezzo pagato in ordine di affetti di famigliari, alla trascuratezza del lavoro ed al rischio di condanne penali. Continua a leggere