Login

Newsletter

  • Users 91
  • Posts 959
  • Comments 1,309
  • Pages 9

Archivi del mese: novembre 2019

Il contante fattore di libertà

Usate il contante perché non viene eroso da canoni e spese, non ingrassa né le banche né lo Stato e garantisce la vostra libertà. Campagna LIFE a favore del contante

Gli Stati europei sono già succubi dei padroni dell’Euro e l’Italia è quello Stato che sta pagando più caramente la cessione della sua sovranità monetaria.

La moneta a noleggio, qual’è l’Euro, produce debito e interessi su questo, in maniera scientifica che ha lo scopo di far sprofondare gli Stati nel debito a favore delle banche private che si impossesseranno degli Stati.

Ma per chiudere definitivamente la questione a loro favore, manca un importante tassello: come espropriare i singoli cittadini della loro singola sovranità, autonomia individuale. Continua a leggere

Rottamazione cartelle: non c’è 3 senza 4

Si parla insistentemente di una nuova rottamazione delle cartelle esattoriali, la quarta in quattro anni. Una telenovela!

Nonostante i governanti, a parole si dichiarino contrari ad un qualsiasi ipotetico condono, nei fatti si mostrano più accomodanti, spinti più da una fame insaziabile di soldi che dalla volontà di chiudere ogni contenzioso fiscale con i contribuenti; quasi volessero tenere costantemente aperta questa fonte di risorse che non può essere senza fine.

Chi non ha aderito alle tre rottamazioni precedenti può averlo fatto solo per due motivi: Continua a leggere

Il postino non suona più

Il postino non suona più il campanello per consegnare le raccomandate ma imbuca direttamente l’avviso nelle cassette

Sembrerebbe che il postino, arrivato nelle vicinanze della cassetta postale quasi furtivamente, attento a non provocare il minimo rumore per non destare allarmi, immetta nella cassetta l’avviso della raccomandata per poi raggiungere, con lo stesso passo spedito e felpato, il motorino di servizio che, silenzioso ma non sufficientemente, fa sobbalzare il destinatario della raccomandata che si affretta alla finestra. Continua a leggere

Il 70% va allo Stato

Altro che 40% di pressione fiscale in linea con la media europea

Quando troveranno il coraggio di dichiarare la vera pressione fiscale che in Italia grava sulle aziende, come da 25 anni LIFE denuncia, sarà per dichiarare il mea culpa dopo che anche le poche aziende rimaste saranno state costrette a soccombere.

Lo studio della Banca Mondiale, da poco pubblicato, attribuisce all’Italia una pressione fiscale del 59% sui redditi delle aziende, in aumento del 6% sull’anno precedente, aumento dovuto alla fine della decontribuzione totale per i nuovi assunti a tempo indeterminato. Continua a leggere

Lotteria degli scontrini slitta al 1° luglio 2020

Cambiando l’ordine dei governanti il risultato non cambia, proprietà invariantiva del governare in Italia

Gli sprovveduti che confidavano nell’entrata in vigore della tanto strombazzata lotteria degli scontrini a partire dal 1° gennaio 2020 e vedevano in questa la possibilità, se pur remota, di aggiustare le entrate della famiglia, rimarranno delusi dalla decisione di far slittare il tutto al 1° luglio 2020. Continua a leggere

Cartelle esattoriali: ottime notizie

Ottime notizie per i contribuenti, pessime per lo Stato che rischia di dire addio a quanto sperava di incassare da certe cartelle esattoriali

E’ difficile essere ottimisti, in questo Paese, per questioni che richiedono l’intervento di un giudice in quanto la marea di norme in cui la magistratura si trova a navigare rende sempre alquanto avventuroso qualsiasi percorso giudiziario, anche quello che poteva sembrare il più facile. Continua a leggere

Lo Stato in balia degli hackers

Violati gli archivi dell’Agenzia delle Entrate, dell’INPS, dell’ACI, di Infocamere e hackerati milioni di dati sensibili

Chi di professione fa il ladro di dati informatici, l’hacker, è sicuramente attratto da quelle fonti che, per uno come lui, costituiscono una miniera d’oro: quelle istituzionali, di una Pubblica Amministrazione sempre più centralizzata e sempre più pretenziosa nel conoscere vita morte e miracoli di cittadini ed aziende. Continua a leggere

L’Italia non è Patria

Patria è un argomento serio, andiamoci piano con la manipolazione politica che si verifica nei dibattiti.

Patria (dal latino terra patria) è il termine corrispondente a “ terra dei Padri”.

L’etimologia del nome indica il luogo che gli antichi Padri, di generazione in generazione, hanno legato indissolubilmente alla storia della loro comunità divenuta, nel tempo, Popolo e Nazione.

Quindi la Patria è un mix composto da territorio, identità, origini, tradizioni, lingua e sentimento, sviluppatisi, in maniera del tutto  naturale, all’interno di una omogenea comunità, nel corso dei secoli.

Lo Stato Italia è anche Patria? Continua a leggere

Come riconoscere la guardia dai ladri?

Quando regna sovrana la confusione è difficile distinguere gli uni dagli altri

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha emanato un documento all’indirizzo degli istituti bancari per metterli in guardia da un tentativo di truffa ai danni dei loro clienti in quanto sarebbero pervenute, ad alcune banche, notifiche di pignoramento inviate da una casella pec “agenzia.riscossione.gov@pec-societa.itche non ha alcuna attinenza con l’Agenzia delle Entrate, quella vera. Continua a leggere

Evadere per sopravvivere

Quando la dichiarata lotta all’evasione fiscale nasconde la collusione tra politica-grande capitale e mafia

Evasori per antonomasia, i lavoratori autonomi sarebbero talmente felici della loro condizione economica tanto che, stranamente, 28 su 100 lascerebbero immediatamente la loro attività per un lavoro alle dipendenze cosa che dal 2009 al 2018 già il 5,14% degli autonomi avrebbe fatto segnando una variazione negativa del comparto, mentre tra i lavoratori dipendenti 11 su 100 sarebbero tentati a svolgere un lavoro in proprio, ambizione che trova un fenomenale ostacolo nell’incertezza economica. Continua a leggere