Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,183
  • Comments 1,524
  • Pages 9

Archivi del mese: aprile 2020

Sondaggio: chi processeresti?

Alla fine di ogni guerra i vinti vengono processati, sarà anche per questa sporca guerra?

E’ innegabile che il disastro economico e sociale che si sta materializzando con le restrizioni dovute al lockdown abbia chiare paternità.

Abuso del potere politico, false comunicazioni, diagnosi e protocolli di cura sbagliati, mancanza del controllo di costituzionalità dei dispositivi di legge e abuso del potere esecutivo: ogni abuso perpetrato e gravi mancanze sono riconducibile a persone fisiche di apparati centrali e periferici.

Chi ritieni debba essere processato per queste accuse? Continua a leggere

La volpe perde il pelo ma non il vizio

Molti politici hanno fatto fortuna con le bugie

La bugia non è una virtù come le Istituzioni italiane da oltre 150 anni tentano di darci da intendere così la volpina Italia, nata sulla bugia, sull’imbroglio e che non ha mai perso il vizio, persevera nell’esercizio che meglio gli riesce salvo poi esporsi a barbine figure.

Il Conte Giuseppi, quello che ci tiene in prigione privi di ogni libertà, ha pensato di prolungare il lockdown in base alle allarmanti proiezioni del suo CTS (Comitato Tecnico Scientifico) che stimano un aumento esponenziale di ricoveri in terapia intensiva se la riapertura venisse effettuata al 4 maggio, come programmato. Continua a leggere

Uomini, non divise!

Lettera di Giorgio Vigni a Zaia, Conte e Ministro degli Interni

Il 27/04 nella trasmissione “l’Aria che tira”, su la7, un rappresentante della polizia, di una associazione nazionale, invitava a onorare un collega morto in servizio che lascia degli orfani, morte passata sotto silenzio. Stigmatizzava anche il fatto che stesse nascendo un partito anti polizia, la quale invece merita rispetto ed è soggetta a stress. Continua a leggere

Covid19: le cose che non ci dicono

L’AIFA contro l’uso del farmaco che guarisce da covid19; I tempi lunghi per tampone e reperimento del farmaco possono uccidere; Il lockdown non riduce i ricoveri in ospedale; Un farmaco efficace ma che costa poco … non può essere usato.

C’è un farmaco brevemente chiamato clorochina (Plaquenil, lo stesso citato dal nostro amico sindaco e medico Riccardo Szumski per curare i suoi pazienti) usato, per intuizione, da un sempre maggior numero di medici e di strutture, su pazienti positivi al covid19, con risultati strepitosi perché i pazienti vengono curati a casa e si riduce di oltre il 90% il numero degli ospedalizzati e dei morti. Continua a leggere

Perché i numeri dei decessi da covid19 sono gonfiati?

In America lo fanno per soldi e in Italia …?

In una trasmissione di Fox News il Senatore del Minnesota Scott M. Jensen, che tra l’altro è anche medico, dichiara che le morti attribuite al Covid 19 negli Stati Uniti sono gonfiate perché per ogni ricoverato morto per covid19, l’ospedale (privato) incassa 19.000$ e se il ricoverato usufruisce anche della ventilazione assistita, il rimborso per l’ospedale sale a 38.000$.

Ecco la ragione per cui negli Stati Uniti il numero dei morti attribuiti al Covid 19 è gonfiato: per ragioni prettamente di interessi economici. Continua a leggere

Lockdown: chi riapre e chi, come l’Italia, vorrebbe gettare le chiavi

Vediamo come in altri Paesi europei si inizi ad allentare le restrizioni adottate per l’emergenza sanitaria.

La decisione di prendere provvedimenti inerenti la salute pubblica ed il benessere sociale spetta alla politica che, una volta ascoltati i consiglieri tecnici, deve assumersi la responsabilità di decidere autonomamente.

Rinviare all’infinito non significa precauzione ma molto spesso incapacità di decidere, indecisione, e questo Governo, che ha posto sotto assedio il Paese dopo aver probabilmente causato migliaia di morti per colpa di diagnosi fallaci e protocolli che si sono rivelati fatali: Continua a leggere

Covid 19, indennizzo alle imprese?

L’Italia pensa di cavarsela con una pacca sulla spalla?

Mentre altri Paesi hanno immediatamente disposto contributi a fondo perduto per le aziende, l’Italia pensa di risolvere la crisi economica innescata dalle misure restrittive imposte, elargendo l’elemosina dei 600 euro, non per tutti gli imprenditori, la garanzia di potersi indebitare restituendo alle banche il capitale prestato più gli interessi e una pacca sulla spalla, come segno di solidarietà? Continua a leggere

Resistenza e Liberazione

Quando noi Veneti potremo festeggiare la Liberazione dall’Italia?

Impariamo da quelli che fanno passare la resistenza come il motore della liberazione, mentre nella realtà a liberare l’Italia furono le truppe Anglo americane.

A parte la propaganda del nuovo regime italico che sistematicamente attribuisce ai partigiani rossi il merito della liberazione, di tutta questa vicenda, da una sola cosa devono trarre insegnamento gli indipendentisti veneti: senza l’aiuto di uno Stato potente possono abbandonare qualsiasi sogno di arrivare, un giorno, ad essere indipendenti. Continua a leggere

Il fronte del “tutto chiuso” si sta incrinando

Non se ne può più.

Anche il sindaco di Venezia, Brugnaro, prende posizione contro il “tutto chiuso” stabilito dal Governo.

Aprite le attività, le scuole, gli asili … non se ne può più di disposizioni prese per fermare il contagio del coronavirus … e sarà opportuno conoscere il numero effettivo dei morti perché la cosa mi sa tanto di bluff. Continua a leggere

San Marco (3 video)

25 aprile in Piazza San Marco con le bandiere di San Marco: una conquista storica

25 aprile 2012 uomini LIFE-APV (Autogoverno del Popolo Veneto) e uomini del gruppo Ultimi Veri Veneziani hanno sfatato il tabù di Piazza San Marco vietata a qualsiasi manifestazione. Noi Veneti ci siamo ripresi il possesso dei nostri luoghi sacri sfidando la minacciosa repressione degli italici sbirri. Piazzetta San Marco col Palazzo Ducale sono diventati il luogo ideale dove festeggiare il 25 aprile San Marco. Continua a leggere