Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,182
  • Comments 1,524
  • Pages 9

650.000 morti in Italia

Non è una previsione catastrofica covid19 ma è il numero ufficiale delle morti nel 2017 e di queste:

232.992  avvenute per malattie del sistema circolatorio (infarto e ictus) in gran parte causate da cattiva alimentazione, fumo di sigaretta, sedentarietà e stress;

180.085  avvenute per tumore di cui i fattori di rischio sono l’età, l’ereditarietà, stile di vita (fumo di sigaretta, alcool, esposizione al sole, alimentazione), l’inquinamento atmosferico, nonché i virus;

53.372 avvenute per malattie respiratorie. i maggiori fattori di rischio per queste malattie sono Virus, fumo di sigaretta e inquinamento;

ecc …. ecc ….

Cosa ha fatto lo Stato per prevenire e contenere la diffusione di queste malattie letali?

Per l’inquinamento atmosferico, causa di tumori e malattie respiratorie, lo Stato non ha mai decretato alcun lockdown ma solo la limitazione del traffico, un favore alle case automobilistiche per vendere nuovi mezzi ma niente blocchi e niente mascherine;

Per il fumo di sigaretta e alcool, fattori di altissimo rischio per contrarre malattie vascolari, tumori e malattie respiratorie, i soli provvedimenti sono la limitazione negli ambienti chiusi, per il fumo, e il monopolio per entrambe che consente allo Stato una cointeressenza nella loro vendita;

Per la cattiva alimentazione non ha mai speso una parola, nemmeno nei luoghi di formazione, le scuole;

Per la sedentarietà, salvo qualche gruppo di cammino sorto spontaneo in qualche piccolo comune, lo Stato è perennemente latitante;

Per lo stress, molto spesso la causa è lo stesso Stato che assilla i cittadini con innumerevoli adempimenti

Invece, per il covid19, causa indiretta di morte, a fronte degli attuali 35.600 deceduti con e non per covid19, dato ampiamente gonfiato per un uso politico, lo Stato ha decretato l’emergenza sanitaria imponendo il lockdown, il distanziamento sociale e l’uso della mascherina; provvedimenti che hanno incentivato il consumo di cibo, di alcool e di fumo; aumento di stress; l’obbligo alla sedentarietà e l’obbligo a respirare l’aria delle nostre case,inquinata dalla nostra eccessiva e prolungata presenza. L’effetto delle restrizioni sarà un aumento di morti che andranno a sommarsi ai tre elenchi sopra citati.

Sarà sufficiente questo piccolo ragionamento a far capire ai più citrulli, quelli ossessionati dalla mascherina, in quale immenso imbroglio siamo stati coinvolti?

Se il virus non ha trapanato il loro cervello come un groviera … si, lo capiranno. Forse, ma … speriamo!

Daniele Quaglia

per approfondire

https://www.money.it/Quanti-morti-in-Italia-ogni-anno-principali-cause-decesso

https://www.bag.admin.ch/bag/it/home/krankheiten/krankheiten-im-ueberblick/herz-kreislauf-erkrankungen.html

https://www.corriere.it/salute/sportello_cancro/cards/ecco-perche-ci-si-ammala-tumore/cause-tumore-che-cosa-sappiamo-oggi_last.shtml

https://www.topdoctors.it/dizionario-medico/malattie-respiratorie

Una risposta a 650.000 morti in Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.