Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,135
  • Comments 1,459
  • Pages 9

71 Km/h invece di 70: multa

Circolava alla velocità di 71 Km/h, superando di Km 1,00 la velocità massima consentita è quanto dichiarato nel verbale.

Quando al cittadino viene chiesto il rispetto delle norme, questi pensa che sia una cosa giusta e sia pure giusta la sanzione in caso di inosservanza perché fin da bambino, i genitori e la scuola lo hanno educato al rispetto.

Ma bambini lo sono stati anche i tutori dell’ordine quelli che spesso si ergono a impietosi giustizieri di chi viola le norme quando loro sono i primi a violarle dimostrando così una loro convinta diversità.

Nel caso di questo verbale   autovelox, il superamento di Km 1,00 (unkilometrovirgolazerozero) del limite di velocità è stato rilevato con apparecchiature di misurazione soggette ad omologazione come tutti gli altri strumenti di misura, il che non si evince dal verbale che dichiara l’approvazione ministeriale e non l’omologazione.

Stando a questa dichiarazione e alle moltissime sentenze, quell’apparecchiatura priva di omologazione e usata per rilevare la velocità, è fuori legge: chi l’ha installata, l’ente ordinante, chi ha emesso il verbale … ognuno di questi ha commesso un reato paragonabile alla truffa del salumiere che pesa il prosciutto con una bilancia non omologata.

La sanzione ridotta, in questo caso è di Euro 29,40, più Euro 9,50 di spese postali, più Euro 7,30 per un totale di Euro 46,20 … potrebbe indurre al pagamento come fan tutti; ma così facendo si diventa vittime di una truffa lasciando impuniti tutti quelli che, a vario titolo, vi hanno partecipato.

Non sarà così questa volta e l’avvocato sa già come fare perché chi ha usato un autovelox fuori legge per accertare il presunto superamento di 1 chilometro oltre il limite di velocità di 70 debba giustamente essere chiamato a risponderne, anche penalmente.

Daniele Quaglia

8 risposte a 71 Km/h invece di 70: multa

  • giacomo tonon scrive:

    SI MA QUANT TE COSTEO L’ AVOCATO ???
    L’E’ SEMPRE LA SOITA STORIA ………

  • GIORGIO VIGNI scrive:

    L’avvocato costa 150 Eur. e vincendo il ricorso sarai rimborsato. IN OGNI CASO QUANTO COSTA LA LIBERTA’ ? Classico ragionamento del veneto cuor di leone: MIAAAAOOOOOO ! VERGOGNATEVI !

    G.Vigni

    • Stefano scrive:

      Quanto costa la libertà? Costa un fantastigliardo di motivi per cui Il popolo, la gente, il singolo individuo, non reagisce, non si muove e si chiama APATIA. L’ennesima riprova di questo, la stiamo vedendo ora, nell’affrontare il problema coronavirus. La maggioranza della gente è andata nel panico quando i mass media hanno cominciato a ripetere ossessivamente e a mostrare numeri e immagini di morti e di bare, dovuti al Covid. In conseguenza di questo, il Presidente del Consiglio, di sua propria volontà e mano, ha deciso di chiudere l’Italia con i decreti che sappiamo. Le conseguenze di queste sue decisioni si stanno rivelando nefaste per la vita del Paese, sia economica ma soprattutto sociale. E quì il problema libertà/consapevolezza dell’essere umano tocca i suoi picchi! La lotta contro una falsa pandemia ha reso evidente il vero obbiettivo di questa serrata:una fortissima limitazione se non totale abolizione della libertà, in ogni sua espressione. E tanti s’adeguano senza fiatare,anzi plaudendo a queste regole assurde e più dannose del virus. Quello che è peggio però, è che chi vuole restare schiavo di questo andazzo, vuole che chi è consapevole dell’essere libero, in quanto Essere Umano, torni ad essere schiavo ubbidiente; in un mondo omologato al POTERE di qualsivoglia risma. Quindi più che chiedersi “quanto costa” la libertà, io mi chiedo “perchè “costa”? essere liberi. Una risposta potrebbe essere: “Perchè dobbiamo difenderla appunto, da chi vuole costantemente portacela via”; quindi “costa” fatica non perderla di vista!

      Stefano Franzago

      • daniele scrive:

        Più che altro il costo della libertà è il coraggio. Chi non ce l’ha non ha il mezzo per guadagnarsi la libertà.

        • Stefano scrive:

          Ciao Daniele, Siamo d’accordo, preciso comunque che è sottinteso e secondo me vanno di pari passo.

          Stefano Franzago

  • Antonio scrive:

    Nel 84 per un verbal fasulo de la GdF me son magna 20 milioni de avvocati per poi eser asolto in casasion con la seguente motivasion “assolto con formula piena perché il fatto non sussiste”… SENSA contar che i a rovina i ani pi bei de la me giovineza. Naltra olta i ma fat sempre an verbal fasulo e quando me son presenta in caserma a Belun i ma risposto:cosa vuole che siano trentaquattromilalire, paghi e sia finita, ghi costa meno che fare ricorso. Ghe o risposto che no le par i schei ma na question de principio. Giuro che se avee na spranga de fer ghela spachee in testa. Avaree tanti, ma tanti altri episodi ma me ferme qua se no me magne tuta la memoria del celular.

  • Piersincero scrive:

    La domanda è:
    Sono schiavo perché ho un padrone oppure ho un padrone perché sono uno schiavo ?

  • Pingback: La saga dell’automobilista | Life

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.