Login

Newsletter

  • Users 218
  • Posts 1,281
  • Comments 1,692
  • Pages 9

Archivi

Accoglienza: l’insegnamento degli Apostoli

I principi degli apostoli sembrano ben diversi da quelli dell’attuale Chiesa cattolica e di troppi politici: i 5 che seguono sono tratti dalla DIDACHÉ o Dottrina dei Dodici Apostoli e insegnano come comportarsi nei confronti di chi arriva pellegrinando (andare vagando qua e là, da un luogo all’altro, fuori della propria terra), tema di estrema attualità

1. Ogni pellegrino che viene nel nome del Signore (Sal 117,26; Mt 21,9), sia accolto: in seguito però esaminatelo e rendetevi conto chi sia; avete infatti senno abbastanza per distinguere la destra dalla sinistra.

2. Se è solo di passaggio, aiutatelo come potete; ma non rimanga presso di voi più di due o tre giorni, se è necessario.

3. Se vuole stabilirsi tra di voi, e ha un mestiere, lavori per mantenersi.

4. Se invece non ha mestiere, prendete provvedimenti con prudenza, perché non viva tra di voi un cristiano ozioso.

5. Se non si vuole assoggettare, è una sfruttatore di Cristo: guardatevi da questa gente.

La Didaché:

Ciò che è anche emerso da questo studio è che questa stesura redazionale del testo della Didaché condivide con il vangelo di Matteo non solo le massime della fonte “Q” della tradizione di Gesù, ma anche una comune concezione teologica e strutturale. Che questi abbiano avuto origine nella medesima comunità è difficile da negare; essi respirano la stessa aria e riflettono lo stesso sviluppo storico. Quello che deve restare materia di dibattito è il problema della priorità. La nostra tesi è che la Didaché è la regola comunitaria della Comunità di Matteo, regola in costante processo evolutivo. Naturalmente, se così fosse, alcune sue parti rifletteranno una situazione presupposta dal vangelo di Matteo, altre parti possono riflettere una situazione posteriore alla sua composizione. Solo un’accurata analisi redazionale può indicare in che modo vi giochi l’influenza in uno specifico caso. Tuttavia, per quanto riguarda le istruzioni per gli apostoli, sembra che il testo della Didaché costituisca la fonte del materiale di Matteo.” Estratto e tradotto da: Novum Testamentum XXXIII, 4 (1991) – Torah and troublesome Apostles in the Didaché community” di J.A. Draper – Ed. Brill

Nel corso della prima metà del secondo secolo d.C., abbiamo la Didaché, il più antico, unico e completo ancora esistente insieme di regole per una comunità cristiana, seguita da altri testi di quel genere nei secoli terzo e quarto”. Estratto e tradotto da: “Die griechische und lateinische Literatur der Kaiserzeit” di Albrecht Dihle – Ed. Bec

Argomento segnalato da Giorgio Vigni

Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Vittorio
1 anno fa

molto interessante, grazie

lorenzo.
lorenzo.
1 anno fa

venezia.12 gennaio 2020.
suggerisco,di cancellare la bibbia,di chiudere tutte le chiese cattoliche,ma proprio tutte qui al nord italia.
instaurare la community dei ,didache’.
ciao.

GIORGIO VIGNI
GIORGIO VIGNI
1 anno fa
Reply to  lorenzo.

Lorenzo, sinceramente, non hai capito un cazzo. Questa è la vera Chiesa, con Bibbia , etc…..Quella da chiudere è l’attuale, gestita da ‘r gelataro de S.Marta e suoi camerieri. Laudetur.

G.Vigni