Login

Newsletter

  • Users 91
  • Posts 982
  • Comments 1,332
  • Pages 9

Agenzia delle Entrate, chiuso per sciopero

Oggi due ore di sciopero dei dipendenti dell’Agenzia delle Entrate che denunciano, la mancata retribuzione dei premi di produttività e gravi carenze nell’organico che rendono la lotta all’evasione un’utopia; il 6 febbraio è prevista anche una manifestazione generale a Roma.

Ho conosciuto nella mia vita, un dipendente dell’Agenzia delle Entrate, Paolo, che nelle ore libere si dedicava alla compilazione delle dichiarazione dei redditi di quei contribuenti marginali, come pensionati e piccolissimi imprenditori che vista la sua competenza, ben volentieri si affidavano a costui.

Il suo dopo lavoro rivestiva anche un carattere sociale perché risolveva tanti problemi a chi non avrebbe saputo come farlo.

Unica nota stonata: questa attività non era di volontariato ma prevedeva precise parcelle che nessuno ha mai contestato, anzi che tutti pagavano volentieri e sistematicamente in nero.

Da allora sono passati anni, ma il dubbio che questo vezzo non sia cambiato, permane; cosa è stato fatto per evitare che chi lavora in quegli ambienti possa mettere a disposizione di altri, amici, parenti, conoscenti, vicini di casa … le sue competenze professionali come faceva Paolo ……. senza considerare il fatto che più alto è il livello di preparazione ed il ruolo ricoperto più si affinano i modi di contatto e più si alza la posta?

Corruzione o lavoro nero, comunque si voglia chiamarla, si tratta sempre di evasione fiscale, di redditi occulti sottratti alla tassazione.

Allora fate pure sciopero perché lo Stato non paga ciò che avevate pattuito ma ogni tanto dedicate qualche briciola di tempo a scovare l’evasione fiscale che nasce all’interno dell’Agenzia delle Entrate; chi, al vostro interno, nell’ufficio accanto, percepisce redditi illeciti e non tassati: ne va anche della vostra credibilità perché non potete pretendere che i già tartassati cittadini siano sottoposti a verifiche da parte di chi non ha la coscienza cristallina, trasparente.

Daniele Quaglia

Una risposta a Agenzia delle Entrate, chiuso per sciopero

  • GIORGIO VIGNI scrive:

    Ingravescente aetate, mi è sempre più difficile capire, ma quello che è grave, forse,non me ne frega un cazzo, così salvaguardo la salute epatica.
    Esterno, uno zinzino vuoi attonito, vuoi perplesso: la vittima, grata, paga il boia, evadendo, perché esegua e non lo faccia evadere.
    Ma dice: è povero. Cazzo,( parola greca che denota pensoso disappunto), ma se perdete un po’ di tempo a leggere il Vangelo, magari scoprirete che la povertà non legittima nulla, anzi….
    Mi adeguo, a fronte di risotto o bigoli, naturalmente gratis ed in nero, specie il risotto (lo adoro), darò i passi del Vangelo e con supplemento di clinton, sempre alle condizioni addietro, mi lancerò in dotta ed esaustiva spiegazione.
    Attendo la regalia, pro doctrina, amen, amen.

    G.Vigni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.