Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,099
  • Comments 1,416
  • Pages 9

Agenzia delle Entrate, un’ associazione per delinquere

Da anni, noi LIFE, andiamo dicendo che, in questa repubblica italiana delle banane che distorce persino i valori fondamentali di uno Stato, il ricatto è diventato istituzionale. Ora anche Striscia la notizia se ne accorge (vedi il video).

Questo Stato, invece di  essere l’organizzazione dei cittadini e lavorare per il benessere di questi, è l’organizzazione di pochi potentati ed a questi garantisce privilegi e ricchezza a danno di milioni di cittadini obbligati a trascorrere una vita di lavoro, soverchiati da una miriade di adempimenti che sottraggono tempo alla famiglia e impediscono una sana riflessione sui valori della nostra esistenza.

Tutto perché il cittadino deve lavorare, pagare e  tacere; a tale scopo, meno tempo libero gli viene concesso meglio esegue questi tre compiti.

Non ci sono epiteti adeguati per definire questo sfruttamento, ma siccome la Storia è ciclica ed i vari scenari si ripetono, speriamo che a breve torni il ciclo delle epurazioni, dei Tribunali Popolari e della inflessibile Giustizia per archiviare definitivamente questa triste parentesi di Storia dei Popoli italici, schiavizzati dal Regno d’Italia prima e dalla Repubblica Italiana, ora.

Daniele Quaglia

guarda il video a questi link

http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/testimonianza-di-un-funzionario-dell%E2%80%99agenzia-delle-entrate_25148.shtml

 

Una risposta a Agenzia delle Entrate, un’ associazione per delinquere

  • Giorgio da Casteo scrive:

    Prossimi alla settimana santa cosi’ David Maria Turoldo parlo’ (XXIII Cap.) citando l’economico MATTEO Evangelista ” Guaia a voi, scribi e farisei ipocriti, che pulite l’esterno del bicchiere e del piatto mentre all’interno siete pieni di rapina ed intemperanza……Sulla cattedra di Mose’ (del mondo?) oggi si sono seduti gli scribi ed i farisei….infatti, legano pesanti fardelli e gli impongono sulle spalle della gente, ma loro non vogliono muoverli neanche con un dito” Padre Turoldo incalza la classe dirigente, indistintamente, sempre attraverso le parole dell’economico Evangelista ” Ora a voi questo monito, o sacerdoti, se non mi ascolterete e non vi prenderete a cuore di dar gloria al mio nome, dice il Signore degli eserciti, mandero’ su di voi la maledizione”
    E verso le Magistrature sociali e fiscali ” La verita’ è promulgata ed accettata, ma è contraddetta dai comportamenti ! E questo è grave. Pensate lo smarrimento, pensate la confusione, pensate la possibilita’ di scandalo dei piu’ semplici. Predicate la giustizia e non la fate, predicate l’uguaglianza ed il rispetto e poi non rispettate, predicate la liberazione e poi non fate altro che sfruttare ed opprimere. Come potete pensare di essere creduti ? “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.