Login

Newsletter

  • Users 147
  • Posts 1,257
  • Comments 1,674
  • Pages 9

Archivi

BitCoin

Il nome di questa moneta deriva dall’unione di due vocaboli della lingua inglese cioè “Bit” che in elettronica corrisponde all’unità di misura dell’informazione e “Coin” che significa moneta e grossolanamente la traduzione italiana potrebbe essere di “Moneta Elettronica” e in senso più lato il BitCoin rappresenta un sistema di pagamento.

 

Per operare in BitCoin è necessario aprire un “conto” o portafoglio digitale il quale altro non è che un codice criptato e, nella maniera più assoluta, non è riconducibile ad alcuna persona fisica, né a persone giuridiche quindi  né ad aziende e tanto meno a  società.

 

Questo codice, associato ad un altro codice che costituisce la “chiave Privata” (la password che permette di movimentare i BitCoin dal conto) sono gli unici elementi che attestano la proprietà e consentono la transazione da e verso un conto BitCoin;  per essere sintetici e  chiari, perso i codici è perso tutto!

Il suo ideatore ha legato questa moneta ad algoritmi che in funzione di questa caratteristica permettono al BitCoin  di circolare al di fuori del controllo bancario e al di fuori del controllo di qualsiasi Stato.

 

La sua emissione avviene attraverso degli operatori qualificati e la quantità emessa è regolata da formule matematiche che la  limitano progressivamente  fino a quando non sarà raggiunto un numero predefinito di BitCoin.

 

Ci sono quattro modi per poter reperire  BitCoin o frazioni di esso fino ad 8 decimali, sempre tramite la consulenza di addetti specializzati:

1)      Acquisto  in contanti, con euro o dollari;

2)      Acquisto tramite un bonifico bancario;

3)      Acquisto  con Carte prepagate;

4)      Vendita di  beni e offerta di servizi con fatture pagate in BitCoin.

 

L’utilizzo di questa moneta sembra ideale  per diversificare l’accantonamento di risorse e per effettuare transazioni e pagamenti in tutto il globo senza spese né commissioni, in tempo reale.

Si sta diffondendo anche nel commercio al dettaglio e nei servizi tanto che, per fare un esempio banale, in alcuni bar è possibile pagare anche  un  caffè  in BitCoin, in italia varie attività stanno aggiungendo il Bitcoin per convenienza e anche come strumento pubblicitario gratuito costituito da  una mappa aggiornata consultabile sul sito www.coinmap.org

 

Presenta, almeno per ora che la quantità è ancora limitata, lo svantaggio di prestarsi  facilmente a speculazioni che determinano importanti  e improvvisi picchi sia in negativo che in positivo, tanto che la valutazione attuale si aggira circa sui 450 dollari contro i 1200 di qualche mese fa e i 250/300  di otto-dieci mesi fa.

Daniele Quaglia

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Commenti recenti