Login

Newsletter

  • Users 93
  • Posts 1,206
  • Comments 1,627
  • Pages 9

Archivi

Cartella esattoriale

Quando sanzioni e interessi di mora non sono più dovuti

Trascorsi 5 anni dalla messa a ruolo di un debito relativo a IRPEF, IRAP, IVA, Diritto Camerale, Canone RAI, tributi che hanno prescrizione di 10 anni, interessi, sanzioni e sovrattasse non sono più dovuti perché prescritti.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 20955/20 del 1 ottobre 2020 riconoscendo a queste somme accessorie una prescrizione di 5 anni indipendentemente da quella di 10 anni prevista per il tributo a cui si riferiscono.

Ad esempio, per una cartella messa a ruolo 7 anni fa per un debito IVA e  non ancora pagata non sono più dovute tutte le somme aggiuntive restando a carico del debitore il debito nudo.

Lo stesso principio si può applicare, per analogia, alle cartelle esattoriali con prescrizione di 5 anni (INPS, INAIL ..) per le quali sia stata regolarmente sospesa la prescrizione da parte dell’Agenzia delle Entrate: superati i 5 anni dall’iscrizione a ruolo, sanzioni e interessi sono decaduti.

Sarà comunque impossibile ottenere lo scorporo allo sportello dall’Agentrate-riscossione e come da prassi italica, si dovrà ricorrere al giudice tributario.

Daniele Quaglia

vedi https://www.laleggepertutti.it/433353_prescrizione-breve-per-sanzioni-e-interessi-fiscali

2 risposte a Cartella esattoriale

  • giacomo tonon scrive:

    COME……. SE DIS IN GERGO !!! ” LE’ COME CIA’PAR NA’ VACA PAI COIONI ” !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Giampiero scrive:

    Questo vale solo ed esclusivamente x taglianigli gli autodeterminati vale il diritto internazionale di aotodeterminazione. Se non bastasse ancche il diritto di effettività e la legge 212 /10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti