Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,139
  • Comments 1,461
  • Pages 9

buropazzia

Lotta all’evasione

Ovvero l’arte di complicare le cose.

Qualche decennio fa un nostro conoscente, cittadino svizzero, che si era trasferito nella Marca Trevigiana per godersi la pensione ci raccontava della facilità con cui in Svizzera si adempiva alla dichiarazione dei redditi.

Da lavoratore dipendente raccoglieva nell’arco dell’anno la documentazione dei compensi ricevuti e di tutte le spese sostenute; benzina, meccanico, telefono, idraulico, alimentari, luce, gas …. fissava un appuntamento presso l’Ufficio comunale dei tributi e con l’aiuto di un funzionario calcolava l’importo delle tasse da pagare: da questo momento lui era sistematicamente esente da qualsiasi altro controllo fiscale. Continua a leggere

Burocrazia+corruzione=300 mld?

Di più perché, a questa cifra sono da aggiungere i miliardi sottratti al fisco per pagare le tangenti in nero, soldi che vengono reinvestiti dai corrotti o collusi in un mercato altrettanto in nero.

A sentir parlare questi improvvisati e incapaci politici, sembra che le disgrazie economiche dell’Italia siano da attribuire soprattutto ai piccoli imprenditori e al nero collegato, stimabile in un’evasione fiscale ipotizzabile dai 100 ai 200 miliardi. Continua a leggere

Il Maresciallo ed il buon senso

Il buon senso è un sentimento rarissimo soprattutto tra chi gestisce la macchina dello Stato che, per questo, va così male.

Ciao Daniele, ti ricordi quell’esposto fatto in LIFE che ho presentato ai Carabinieri?”

E’ l’inizio della telefonata arrivata in ufficio LIFE e si riferisce al fatto che l’Agenzia delle Entrate si rifiutava di inviare la nuova tessera sanitaria all’indirizzo indicato dal nostro associato, il quale, avente residenza fittizia nel suo comune, aveva eletto domicilio per i recapiti postali in sede LIFE; l’invio ad indirizzo diverso dalla residenza, risulta prassi inusuale e non prevista secondo il funzionario dell’Ente. Di conseguenza rigettato. Continua a leggere

Superbonus 110%

Una supercazzola all’italiana?

Potrebbe finire così, ancor prima di cominciare, il tanto declamato superbonus per l’efficientamento energetico delle abitazioni.

L’offerta dovrebbe entrare in vigore al 1° di luglio, ma ad una settimana dall’ipotetica inizio, troppe cose sono ancora da definire: mancano passaggi importanti e definitivi alla Camera dei Deputati e dell’Agenzia delle Entrate che dovrebbe fornire le linee guida per accedere alle detrazioni; nel contempo non si è ancora deciso se allargare l’opportunità alla seconda casa, agli alberghi, se prorogarla al 2022 e non si sono mai date indicazioni sulla cessione del credito. Continua a leggere

Difficoltà di pagare l’affitto

Finalmente un po’ di buon senso da parte dei giudici che sospendono i canoni o le rate dei leasing in attesa che la politica, latitante o ritardataria, prenda decisioni efficaci.

Come fanno attività commerciali o industriali a pagare gli affitti con il blocco della produzione o delle vendite imposto per legge la quale non ha previsto la sospensione contemporanea dei canoni di affitto o di leasing? Continua a leggere

Boicottiamo GOOGLE

Il tracciamento covid-19 è già attivo

All’insaputa degli utenti, Google ha installato l’applicazione di tracciamento denominata “Notifiche di esposizione covid-19” negli smart-phone dotati del sistema operativo Android.

Chi possiede uno di questi apparecchi, può verificare l’abusiva installazione dell’applicazione entrando in Applicazioni (caratterizzata dalla ruota dentata) cliccando poi su GOOGLE servizi e preferenze; se l’installazione è attiva compare la dicitura “Notifiche di esposizione covid-19” e da quel momento ogni nostro spostamento viene registrato. Continua a leggere

L’italica deficienza delle istituzioni

Sapete qual’è l’italica, cronica deficienza? Il buon senso!

Sentite questa!

Un associato che desiderava conoscere se una sua vecchia auto avesse il fermo amministrativo, ci ha chiesto di vedere come procedere.

Entrati nel sito dell’ACI ci viene indicata una pagina, questa https://iservizi.aci.it/verificatipocdp/, dove, dopo aver inserito i dati richiesti dovrebbe apparire genericamente, se il veicolo è soggetto a gravami, servizio gratuito;in un secondo momento, si possono avere info specifiche tramite l’accesso ad altra pagina: questo servizio è a pagamento, 6 euro. Continua a leggere

ViruStato

Per la riapertura dei tribunali nessuno sa nulla di sanificazione, dispositivi di protezione, di mascherine …. perché non ci sono indicazioni mentre per riaprire un’attività dopo il lockdown ….. !

Dove a gestire un’attività è il privato, la politica e la burocrazia hanno ben pensato di emanare istruzioni sulle distanze da tenere, sulla sanificazione degli ambienti e anche degli oggetti, sul numero delle persone che possono accedere, sull’incentivare il lavoro da casa, lo smartworking …. e sulla minaccia della responsabilità penale del datore di lavoro se un dipendente dovesse infettarsi.

Nei tribunali gestiti dallo Stato quali disposizioni sono state adottate? Continua a leggere

Rottamare un veicolo con fermo amministrativo

E’ possibile rottamare un veicolo con fermo amministrativo in due casi:

  1. dopo aver pagato il debito che ha portato al fermo amministrativo;
  2. dopo aver certificato l’inidoneità del veicolo alla circolazione.

Nel primo caso non servono chiarimenti, ma, per quanto riguarda il secondo i chiarimenti ce li offre una circolare interna dell’ACI, la numero DSD/0011454/09 del 16/09/2009 che prevede la possibilità di rottamare “i veicoli soggetti a fermo amministrativo che abbiano subito danni ingenti o siano addirittura andati distrutti (ad esempio, incendi, incidenti stradali, calamità naturali, ecc.), è possibile effettuare la radiazione, a condizione che alla richiesta di radiazione sia allegata una dichiarazione di un’Autorità competente, attestante la non utilizzabilità del veicoloe dispone quanto “Si invitano gli Uffici Provinciali a fornire sul territorio adeguata assistenza e informazione agli operatori professionali relativamente alla materia in esame”.

Come muoversi in questo caso: Continua a leggere

3 perché?

Forse la verità sul covid19 si fa strada e con questa emergono le responsabilità del governo che sembrano più che evidenti, allora: Continua a leggere