Login

Newsletter

  • Users 90
  • Posts 898
  • Comments 1,255
  • Pages 9

buropazzia

Finanziaria e lavoro nero

La nuova finanziaria incentiva il lavoro nero

Le partite IVA si sono sempre preparate al peggio quando al governo di questo Paese, nato strano, si sono presentate le sinistre: un evento che sembra senza fine visto che le destre, considerate a torto o a ragione liberali, hanno governato solo per brevi periodi nei quali non hanno mai realizzato quelle riforme che si prefiggevano.

L’esempio per eccellenza è l’IRAP, la tassa sui debiti, introdotta dal prode Prodi nel 1997 che Berlusconi, da buon imprenditore, ha promesso di eliminare nel suo governo del 2001 ma che dopo 22 anni è ancora presente a tassare i costi delle aziende: si perché l’IRAP è una tassa sui costi nata nella mente eccelsa di quel grande statista (Prodi). Continua a leggere

Cartelle esattoriali: il valzer della prescrizione (seguito)

Ritorniamo sul controverso tema della prescrizione di 5 o 10 anni per le cartelle esattoriali; ne vale la pena.

Come volevasi dimostrare, un alto numero di leggi, per di più scritte male, è un fattore di incertezza che condanna i normali cittadini perché dispongono di risorse economiche limitate, insufficienti per poter arruolare i principi del foro mentre favorisce chi le risorse le ha, paga i migliori avvocati e riesce, di volta in volta, a farla franca. Continua a leggere

Casino Italia

Alessando, 3 anni ha capito a cosa servono troppe regole.

E’ da una vita che cerco di divulgare ai miei simili piccoli imprenditori il concetto che il nostro problema è l’Italia, nella sua forma e nella sua concezione di Stato autoritario che se la prende con i più deboli e garantisce l’immunità ai più forti.

Ahi me, il risultato è stato deludente e non ne è valsa la pena visto il prezzo pagato in ordine di affetti di famigliari, alla trascuratezza del lavoro ed al rischio di condanne penali. Continua a leggere

La mirabolante fattura elettronica

L’IVA incassata nel 2019 è minore di quanto incassato nello stesso periodo del 2018, nonostante l’avvento della fattura elettronica.

Difficilmente la politica, esercitata da persone che nella loro vita non hanno mai avuto rapporti diretti con realtà lavorative e ne ignorano di conseguenza i problemi quotidiani, può portare esemplificazioni anzi, sempre trova il sistema di complicare la vita di chi lavora. Continua a leggere

Mutui a tasso negativo

Ottenere un mutuo a tasso negativo significa restituire una somma minore di quella ricevuta o, in altra forma, godere di interessi per l’uso di denaro; una cosa inaudita, impossibile da comprendere salvo per i pochi fortunati per i quali ciò rappresenta una pacchia.

E’ una eventualità che in Italia non potrà realizzarsi perché il codice civile impone, a chi ha ricevuto un prestito, la restituzione di quanto avuto più gli interessi ma che, in Danimarca, ha trovato realtà nella concessione di mutui a tasso negativo. (*) Continua a leggere

Cartelle esattoriali: il valzer della prescrizione

10 anni, 5, 3 … o prescrizione indefinita? Cosa dice la legge? Chi lo sa?

Comprendere bene ciò che viene letto,molto spesso dipende da com’è scritto il testo e se il linguaggio usato è chiaro è impossibile dare più interpretazioni allo stesso testo.

Le leggi italiane sono scritte male e con un linguaggio poco chiaro: motivi per i quali sono praticamente incomprensibili al cittadino comune ma sono talmente equivoche da prestarsi a varie interpretazioni, il più delle volte contrastanti, da parte di giudici e avvocati. Continua a leggere

Lotta al contante è foglia di fico

L’evasione dell’IVA, quindi l’IVA incassata ma non versata allo Stato ma anche quella non incassata nelle transazioni in nero e non versata, costituisce il cavallo di battaglia di questo ed altri governi che mirano ad eliminare il contante per controllare i flussi di denaro nell’acquisto di beni e servizi.

Secondo questa teoria sarebbe possibile recuperare ogni anno 33,6 mld di IVA evasa come accertato Continua a leggere

Rimborso IVA sulla tassa rifiuti?

Tutti paghiamo quella che comunemente viene chiamata tassa sui rifiuti e tutti noi ci siamo sempre chiesti il motivo per il quale su una tassa dobbiamo pagare anche un’imposta, l’IVA, Imposta sul Valore Aggiunto.

La questione, nonostante che a quel compenso richiestoci sia stato cambiato più volte il nome in Continua a leggere

La moneta contante e i pirla

Negli anni passati, sono stati numerosi gli autori che hanno denunciato la faziosità della moneta che, da strumento di scambio economico, è diventata strumento di potere.

Grazie al primogenito di questi, il prof. Giacinto Auriti e a tutti quelli che hanno diffuso le sue tesi a livello popolare, tra i quali Eugenio Benetazzo e l’avvocato Marco Della Luna a noi LIFE più vicini, è stato svelato l’inganno della moneta a debito (vedi Euro) il cui scopo è di arrivare al controllo degli Stati quale effetto del Continua a leggere

L’idiozia della lotta al contante

Di questo passo chi sarà trovato in possesso di banconote, c’è da scommetterci, rischierà di finire in galera, finché il denaro contante sarà considerato l’origine di tutti i mali come una volta quando gli anziani, dalla intemerata fede in Dio, proferivano che il denaro appartenesse al diavolo;  questa lotta che il governo italiano sta facendo contro il denaro contante ha tutte le parvenze di una guerra religiosa. Continua a leggere