Login

Newsletter

  • Users 91
  • Posts 987
  • Comments 1,337
  • Pages 9

ITALIA

L’Indipendenza del Popolo Veneto

Pubblichiamo la mail inviata da un lettore che ha avuto l’ardire di consultare il Manuale per l’Indipendenza del Popolo Veneto.

Ringrazia perché finalmente ha una visione chiarissima della situazione politica del Popolo Veneto e delle istanze indipendentiste che lo riguardano, della illegittimità dello Stato italiano, dei crimini che questo perpetra a danno dei popoli italici e dell’impossibilità di arrivare all’obiettivo indipendenza Continua a leggere

Come schiavizzare un popolo

Con le carte di credito stanno schiavizzando il popolo finlandese.

Nella civilissima Finlandia sta succedendo un fenomeno imprevedibile per la cultura di quelle genti fredde e razionali che sembrano avere attinto, per il caso, a certe culture mediterranee lassiste e festaiole.

In quel Paese, l’uso del contante è limitato al 19% mentre, per il restante 81%, le transazioni vengono eseguite tramite carte di credito o di debito.

Se non ché le Istituzioni hanno rilevato un indebitamento allarmante dei cittadini scoprendo che ogni famiglia ha un debito pari al 127% del suo reddito che, per quelle autorità, rappresenta una minaccia sia per i cittadini che per l’economia nazionale. Continua a leggere

Repubblica Veneta: il segreto della longevità

Secondo Alvise Zorzi, nella sua opera Una Città, una Repubblica, un Impero, Venezia 697-1797 le ragioni della longevità della Repubblica Serenissima sono da identificare: Continua a leggere

Buropazzia, la tassa occulta

Paghiamo non solo tasse, imposte, canoni, accise, addizionali, bolli …… ma anche la buropazzia, una burocrazia demenziale

Se questa perla tutta italiana non esistesse, le aziende potrebbero risparmiare quei 57,2 miliardi che sono costrette a spendere per tutti gli adempimenti e che corrispondono allo stipendio annuale medio di 2 milioni di lavoratori.

In poche parole, la buropazzia distrae alle aziende le risorse che potrebbero permettere due milioni di nuove assunzioni o quanto meno renderle più competitive.

Chi paga maggiormente questi costi sono le piccole imprese che hanno un’organizzazione limitata e sulle quali il peso della buropazzia grava per il 4% Continua a leggere

Il 7% dei giudici è corrotto

Lo dice un magistrato, Nicola Grattieri, in prima fila contro la ‘Ndrangheta in Calabria, nel corso della trasmissione “In mezz’ora” condotta da Lucia Annunziata.

Perché lo farebbero?

Nicola Grattieri dice: grave, terribile, inimmaginabile, impensabile, anche perché guadagniamo bene. Io guadagno 7.200 euro al mese, si vive bene, quindi non c’ è giustificazione, non è uno stato di necessità, non è il tizio che va a rubare al supermercato per fame. Si tratta di ingordigia».

Può la semplice ingordigia, ci chiediamo, indurre alla corruzione il 7% dei giudici tradendo il giuramento (*) che hanno fatto compromettendo irreparabilmente la loro esistenza? Continua a leggere

Italia: IV mondo

Se a gestire le aziende fossero i governanti, l’Italia costituirebbe il IV mondo

Che la fattura elettronica non raggiungesse gli obiettivi postisi dai governanti, di azzerare gli scambi in nero e aumentare in proporzione il gettito dell’IVA, c’erano tutte le avvisaglie già a metà del 2019.

E, a conferma di ciò arrivano i dati di gennaio 2020 che praticamente non rilevano alcun incremento negli introiti IVA dell’anno 2019 a confronto col 2018 e l’imposizione della fattura elettronica si sta dimostrando oltre che inefficace nel suo intento, l’ennesimo dispositivo di tortura nei confronti di liberi imprenditori. Continua a leggere

Giustizia Veneta: la pena di morte

La giustizia Veneta era inflessibile e non guardava in faccia nessuno, qualche volta anche sbagliando ma quando ciò succedeva le Istituzioni Venete riconoscevano l’errore e riabilitavano pubblicamente chi era stato punito in modo ingiusto.

La pena di morte annunciata con simili forme: “sia tagliata la testa, sicché sia separata dal busto”, oppure “sia appicato per la gola, sicché muoia” era prevista per i seguenti reati: Continua a leggere

LIFE e Autovelox a Rete Veneta (video)

LIFE contro i sindaci che fanno cassa a danno degli automobilisti

Un Giorgio Vigni (Consigliere LIFE Treviso) incontenibile nella trasmissione FOCUS di ReteVeneta del 6 febbraio 2020, condotta da Bacialli.

Senza peli sulla lingua accusa quei sindaci che per ovviare ai mancati trasferimenti da Roma decidono di far quadrare i bilanci grazie all’autovelox, fuori norma nel 100% dei casi.

Autovelox e etilometro, due facce della stessa medaglia: quando a pagare, una, due, tre … volte sono sempre chiamati i cittadini.

Basta!

Per chi non avesse seguito la trasmissione, gli interventi di Vigni si trovano nel video riproposto ai minuti 34:45 – 1:24:47 – 1:51

Buon divertimento

Daniele Quaglia

Specie aliene e invasive

In natura le specie aliene costituiscono un pericolo per le biodiversità autoctone.

Si ritiene pericolosa la diffusione di specie aliene invasive perché costituiscono una minaccia per la biodiversità e comportano rischi sociali, economici e sanitari.

E’ il concetto che si evince da un concorso fotografico dal titolo “Click in città”, indetto dal progetto europeo Life Asap per sensibilizzare i cittadini sul problema delle specie aliene di piante e animali che minacciano gli ecosistemi anche nei centri abitati.

Sono più di tremila le specie aliene presenti nei nostri territori e circa quattrocento sono considerate invasive. Continua a leggere

Tengo famiglia

Perché non usare il potere istituzionale per fare i propri affari?

E’ la tentazione a cui funzionari pubblici (chissà quanti?) spesso non resistono, come nel caso di questo funzionario dei vigili di Roma (!) arrestato con l’accusa di corruzione.

Almeno due i fatti contestati: Continua a leggere