Login

Newsletter

  • Users 89
  • Posts 803
  • Comments 1,148
  • Pages 9

ITALIA

25 aprile, sempre e solo San Marco

La Repubblica Serenissima ha da sempre attribuito grandi riconoscimenti al suo protettore l’ Evangelista Marco e da tempo immemore ha riservato il 25 aprile giorno dedicato alla sua commemorazione che è diventato l’occasione per una grande festa di popolo.

Ancora negli anni 50, quando il mezzo più comune per spostarsi era la bicicletta, il giorno di San Marco, al fine delle funzioni religiose, lunghissime file di queste percorrevano le strade verso punti consueti di raccolta: argini dei fiumi o prati.

Ognuno portava con sé qualcosa da mangiare che condivideva con altri tra balli e canti, senza l’ossessionante musica di radio o giradischi portatili che ancora non esistevano.

Era una gran festa di popolo che trovava occasione di radunarsi e mantenere viva una tradizione secolare Continua a leggere

Le bugie della sinistra

Questo video di 3 minuti merita di essere visto perché sbugiarda, dati alla mano, i governi miracolosi della sinistra

 

Corrottissima repubblica

Sono giornaliere le cronache riportanti episodi di corruzione che coinvolgono politici locali, politici nazionali, burocrati e funzionari dello Stato italiano, ad ogni livello.

Fanno clamore le condanne e le vicende relative ai personaggi politici locali più conosciuti come Formigoni presidente Lombardia, Galan presidente Veneto, Rollandin presidente Valle d’Aosta; molto meno quelle relative ai poco conosciuti amministratori locali; meno ancora quelle di politici decaduti dalle cariche Continua a leggere

Reddito di cittadinanza: Veneti, i più mone?

Fanno scalpore le prime stime regionali sul numero delle domande presentate per ottenere il reddito di cittadinanza: il Veneto si trova al penultimo posto davanti al Trentino.

La percentuale di Veneti che hanno presentato domanda è di 5,5 su mille abitanti, un dato che cozza violentemente con l’alta classifica che vede per la Calabria 29,1, la Sicilia 25,7 e la Campania 23,6 domande ogni 1000 abitanti.

Di certo grande differenza la fa l’economia ufficiale che presenta un Veneto ricco e le altre tre regioni Continua a leggere

LIFE, sentimenti ed emozioni

Libertà, amore, riconoscenza, ingratitudine, disperazione, testardaggine e rabbia, sentimenti spesso contrastanti, che caratterizzano LIFE ed il suo mondo.

Gli associati LIFE non hanno alcun obbligo a rinnovare annualmente l’iscrizione e chi lo fa, lo fa liberamente senza alcuna minaccia di sanzioni: c’è chi da 25 anni versa il suo contributo volontario senza mai aver usufruito di alcun aiuto, fortunatamente dicono loro e lo fanno per amore di un ideale; c’è chi continua a versare il suo contributo perché in LIFE ha ottenuto risultati insperati contro fisco e burocrazia Continua a leggere

Stangata per le SrL

Uno Stato che è sempre sull’orlo del fallimento, indipendentemente dalle ragioni, e che da sempre si dimostra un pessimo imprenditore ma ha la pretesa di impedire alle aziende di fallire, in questo caso alle SrL, è a dir poco ridicolo.

Tanto più se questo progetto è frutto di un governo sinistro che notoriamente non annoverava mai tra i suoi esponenti il fior fiore dei piccoli e medi imprenditori, bensì quelli di un’imprenditoria assistita, parassitaria  e fallimentare. Continua a leggere

I più non si fidano dello Stato

Gli italiani, dal punto di vista della salute finanziaria, stando agli esiti di un sondaggio commissionato da BlackRock, una delle più grandi società al mondo di gestione del risparmio, sarebbero i più infelici tra i cittadini dei 13 Paesi presi a riferimento.

Solo il 28% di questi si considerano sereni sotto questo aspetto ed esenti, fortunati questi, dall’angoscia di farcela ad arrivare a fine mese, in numero molto inferiore dei tedeschi che sono al 39% o degli inglesi al 40%. Continua a leggere

Più tasse = più evasione

Il Parlamento europeo ha pubblicato qualche giorno fa le stime sull’evasione fiscale in Europa dalle quali si evince che la maggiore evasione fiscale avviene nei Paesi con la più alta tassazione, a conferma di una legge economica (non scritta) che determina un ottimo affare evadere le tasse laddove queste superino le rendite di qualsiasi altro tipo di investimento.

Semplificando: se le somme evase al fisco sfuggendo ad una tassazione del 50%, in termini economici mi rendono il 50% si deduce che, più è alta la tassazione più è conveniente l’evasione.

Nella classifica degli Stati con maggiore evasione fiscale pro capite troviamo ai primi sette posti (esclusi Lussemburgo e Malta, noti paradisi fiscali): Continua a leggere

Tasse e lotta per l’indipendenza

Non pagare le tasse può costituire la via per l’indipendenza: ne sanno qualcosa gli americani che innescarono la rivoluzione contro la madrepatria Inghilterra rifiutandosi di pagare la tassa sul tè e, altrettanto ne sanno gli indiani (quelli di Ghandi, per non creare confusione) che, dalla rivolta della tassa sul sale, crearono i presupposti per l’indipendenza dell’India dall’Inghilterra.

Il Popolo Veneto potrebbe seguire l’identica strada della rivolta fiscale, ma la verve dei veneti non sembra quella di americani o indiani e questa incertezza potrebbe creare seri problemi a chi, con entusiasmo, si è Continua a leggere

In Svizzera il popolo è sovrano, in Italia è supino

A proposito di vitalizi all’italiana, in Svizzera, nel Canton Ticino esistono dei privilegiati che godono e godranno della pensione senza mai aver versato i relativi contributi con un sistema che viene definito di vitalizio all’italiana …. !

Questi privilegiati sarebbero i Consiglieri di Stato che non pagano quasi nulla per la pensione che ricevono, ed i membri del Governo Cantonale che non sarebbero assoggettati alla legge federale sulla previdenza professionale.

Ci sono stati tentativi politici per porre termine a queste situazioni di privilegio che si sono infranti contro Continua a leggere