Login

Newsletter

  • Users 90
  • Posts 867
  • Comments 1,210
  • Pages 9

ITALIA

Corte Costituzionale: “cupola della mafiosità partitocratica” (cit)

La lungimiranza di Marco Pannella.

Tutto d’un tratto ci troviamo di fronte ad una Magistratura che sembra impazzita, sfuggita a qualsiasi controllo e in grado di condizionare totalmente la vita politica.

Ma questa situazione è frutto di avvenimenti imprevedibili oppure è un sistema di potere venutosi a creare via via nel tempo, arrivando ad esercitare il controllo politico del Paese?

Questi fatti sono stati largamente denunciati dai Radicali quando tutti gli altri gruppi politici colpevolmente Continua a leggere

Accertamenti fiscali nulli

L’accertamento esecutivo consente all’Agenzia delle Entrate di comunicare contestualmente l’accertamento fiscale e l’intimazione di pagamento; il tutto normalmente viene recapitato al contribuente tramite raccomandata.

E’ un principio perfettamente legittimo che si richiama a tre norme, due del 2010 e una del 2011 che però, come spesso accade in Italia, si scontra con un altro principio enunciato da un Decreto del 1973 e tutelato Continua a leggere

Evasione fiscale, lotta di sopravvivenza o lotta di liberazione?

La genesi dell’evasione fiscale come risposta allo Stato, percepito nemico.

L’Italia è sempre stata un coacervo di lingue e di etnie e, per buona parte della loro esistenza, sono state aggregate in numerose e distinte entità statuali; prima del 1860 si contavano almeno una decina di Stati nella penisola.

Stati indipendenti, di dimensioni contenute e per ciò più sensibili e più pronti a captare e soddisfare le esigenze dei cittadini.

Qualcuno (per non evocare sventure lascio alla fantasia di chi legge indovinare i nomi) ha pensato che Continua a leggere

C’era una volta il segreto bancario

Quando nessuno poteva mettere il naso nei conti bancari, le banche erano colme di liquidità che alla loro solita maniera facevano circolare applicando indisturbate signoraggio e anatocismo dai quali traevano ottimi affari ma, nello stesso tempo, alimentavano l’economia che non risentiva di un’inflazione a due cifre, anzi ne traeva vantaggio.

Soldi proventi da affari leciti o illeciti giravano come dovrebbero fare tutte le monete perché dalla loro Continua a leggere

La Costituzione è contro i diritti umani

Forse nessuno si è mai posto il problema ma esistono fondati motivi per affermare che la Carta costituzionale italiana rappresenta una clamorosa e impunita violazione dei diritti umani.

Partiamo dalle date.

La Carta ONU è stata emanata il 26 giugno 1945 mentre la Costituzione italiana fu approvata dall’Assemblea costituente il 22 dicembre 1947, due anni e mezzo più tardi; questo per chiarire che i principi di quest’ultima dovevano ispirarsi a quelli della prima.

Ciò significa che, una volta entrata a far parte delle Nazioni Unite il 14 dicembre 1955, l’Italia avrebbe Continua a leggere

LA SPAZZATURA E’ UN GRANDE BUSINESS… E IL FESSO CHE PAGA SEI TU!

Un tempo la spazzatura, in pratica, non esisteva, invece ora, per smaltire ciò che produce l’industria, paghi e devi lavorare per loro, separare materiali e guai se sbagli!

Autore: Roberto Marchesini

Si diventa vecchi quando si comincia una frase dicendo «ai miei tempi». Bene: ai miei tempi la spazzatura, in pratica, non esisteva. I vestiti si riciclavano, così come gli imballaggi (borse, bottiglie di vetro, involti di carta e stagnola…); per la «frazione organica» c’era l’orto. L’oratorio passava a raccogliere, casa per casa, carta e rottami; e ci faceva dei bei soldi. Continua a leggere

Un’altra crisi?

Come va in generale? E’ la domanda che ci viene spesso rivolta  da chi è deluso dall’andamento della sua azienda.

Al di là della risposta scontata che attribuisce un buon andamento ad alcuni settori e una certa sofferenza ad altri, quello che preoccupa è l’intensificarsi di segnali, in campo globale, che non promettono nulla di buono e che potrebbero essere il preludio di una crisi più devastante di quella del 2007.

Questi i segnali: Continua a leggere

Movimenti di Liberazione (o Comitati)

I Popoli, non essendo organizzazioni politiche come gli Stati ma più semplicemente comunità naturali, non hanno personalità giuridica: un Popolo non potrà mai interloquire con uno Stato se non attraverso un altro Stato che prenda a cuore le sue rivendicazioni o attraverso dei soggetti ad hoc ai quali può essere attribuita personalità giuridica: i Movimenti o Comitati di Liberazione.

Nel diritto internazionale i Movimenti di Liberazione sono riconosciuti in base a due distinti fattori: Continua a leggere

Incontro ravvicinato del terzo tipo

Questa è la cronaca di un incontro ravvicinato del terzo tipo che il nostro Giorgio Vigni ha avuto con un quasi extraterrestre: un finanziere, ed è anche il testo di una lettera inviata al Ministro dell’Interno, al Ministro dell’Economia ed al Comando Regionale Veneto della GdF.

Giovedi 16, c.m., scendo alla stazione di Chiasso, CH.

Non incontro nessun tipo di controllo, non vedo nessun gendarme.

Vado in una banca e cambio in Eur. 2000 FS, metto la ricevuta dell’operazione nella mia borsa, (dimensioni: cm 34x17x22). Acquisto gr. 170 di tabacco da pipa e gr 480 di cioccolata. Continua a leggere

La sventura di non essere stati comunisti

La Repubblica di Venezia, poi Regno LombardoVeneto nell’annessione al Regno d’Italia e conseguenti vicende politiche è stata smembrata in quattro Regioni: Lombardia, Trentino, Friuli Venezia Giulia e Veneto, distinte tra loro da vari gradi di autonomia differenziata.

Nella Repubblica italiana, eccellenza nella democratica discriminazione, i Veneti del Veneto chiedono più autonomia per avere gli stessi diritti dei Veneti del Trentino e dei Veneti del Friuli Venezia Giulia, una richiesta che, per i risvolti economici che comporta, potrebbe scatenare la terza guerra mondiale. Continua a leggere