Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,106
  • Comments 1,428
  • Pages 9

LIFE

Pur di pagare meno tasse

Ovvero quando l’Italia offriva tassazione di favore a chi si trasferiva al Sud a scapito delle piccole aziende del Nord.

L’opportunità di pagare meno tasse per le società che investono in determinati territori è una tecnica per attirare capitali che alcuni Stati offrono per incentivare l’economia di zone depresse.

L’Italia è forse il capostipite di questa tecnica già dagli anni ’90, quando concedeva al suo interno, la detassazione per quelle aziende che avessero trasferito la loro attività dal Nord verso il Sud; da qui inizia la migrazione di capitali da luoghi considerati opulenti verso altri dichiarati depressi. Continua a leggere

Boicottiamo GOOGLE

Il tracciamento covid-19 è già attivo

All’insaputa degli utenti, Google ha installato l’applicazione di tracciamento denominata “Notifiche di esposizione covid-19” negli smart-phone dotati del sistema operativo Android.

Chi possiede uno di questi apparecchi, può verificare l’abusiva installazione dell’applicazione entrando in Applicazioni (caratterizzata dalla ruota dentata) cliccando poi su GOOGLE servizi e preferenze; se l’installazione è attiva compare la dicitura “Notifiche di esposizione covid-19” e da quel momento ogni nostro spostamento viene registrato. Continua a leggere

Tasse, Costituzione e un Sindacato come LIFE

Ovvero quando il fesso che paga tutto viene anche perseguitato, privo di qualunque tutela.

In tema di tasse la Costituzione è chiara e all’Art. 53 enuncia: “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività” condivisibile o meno.

Ma il fatto strano è che i principi della Costituzione vengono imposti alla maggioranza e non abbiano valenza alcuna per un’esigua minoranza, come nel caso delle multinazionali del’high-tech che in Italia occupano circa 10.000 addetti, godendo di trattamenti fiscali di ingiustificato favore e di assoluto discrimine nei confronti delle piccole aziende che complessivamente danno lavoro a 10 milioni di addetti. Continua a leggere

Un governo dell’altro mondo

Umanoidi e prove sperimentali di governo.

Chi ci governa è un insieme di esseri che sembrano provenienti da altri mondi dove tutto è idilliaco, perfettamente funzionante in ogni più piccolo particolare.

Un’azienda forse non l’hanno mai vista e nella loro fantasia probabilmente è un fabbricato collegato ad un pulsante elettrico che permette di accendere e spegnere l’attività a piacimento. Continua a leggere

2 giugno

Una oligarchia politica autoreferenziale festeggia un’espressione astratta

2 giugno festa di una Repubblica che dopo 74 anni dalla sua nascita ufficiale, 2 giugno 1946, mantiene gran parte delle leggi coniate durante il regno d’Italia e nel ventennio fascista; non si festeggia la nascita della Repubblica ma la continuità di un Regno frutto delle mire espansionistiche dei Savoia, ottenuto con guerre d’occupazione, saccheggi, violenze, distruzioni, eccidi, deportazioni che hanno visto, come suggello finale, la beffa dei plebisciti. Continua a leggere

Strategia della tensione

A chi giova mantenere la tensione alta sui cittadini?

Fuori dal coro dei soliti politici e dei soliti comitati tecnico scientifici si esprimono medici che hanno vissuto in corsia, tra i pazienti, questa strana emergenza e raffrontando l’attuale situazione a quella passata, portano una ventata di speranza. Continua a leggere

Veneti, kusì no ghe ne ‘ndemo fora

Un Popolo Veneto indipendente e sovrano? Una Repubblica Veneta come continuità in un nuovo Stato?

Serve una rivoluzione e, premesso che le rivoluzioni partono dal basso non dalla maggioranza ma pur sempre da una minoranza, resta da stabilire se la minoranza indipendentista veneta abbia la forza di trainare la massa ondeggiante dei Veneti in balìa di compromessi politici, tra proposte di indipendenza ed offerte di autonomia, che risultano a favore di uno Status quo della Repubblica italiana. Continua a leggere

Disastro colposo del governo

Non è covid19 il killer, il colpevole di questa immane tragedia umana, sociale ed economica è unicamente il governo.

Non saremo diplomatici in queste poche righe perché i fatti accaduti sono di una gravità estrema, equiparabili a crimini contro l’umanità.

Che qualcosa fosse poco limpido nella gestione della strana emergenza covid19 lo avevamo capito già dall’inizio quando ipotizzavamo (vedi qui https://www.life.it/1/le-banconote-trasmettono-il-virus/ ) che questo virus, eliminando in gran parte  pensionati, potesse costituire una manna per i conti INPS e desse agli statalisti al governo l’opportunità di eliminare finalmente il contante, col pretesto di essere un veicolo di contagio. Continua a leggere

Superbonus 110%

In poche righe le informazioni essenziali sul superbonus

Il superbonus si potrà applicare ad opere eseguite su un fabbricato singolo o composto da più unità immobiliari ed anche a singoli appartamenti di condomini per una coibentazione interna delle superfici, adibito a residenza di persona fisica per lavori di applicazione del cappotto termico o sostituzione degli impianti di climatizzazione, lavori considerati trainanti per ricevere il bonus, oltreché per interventi antisismici speciali, installazione impianti solari e fotovoltaici effettuati congiuntamente ai primi e se la classe energetica dell’edificio, a fine degli interventi, avrà guadagnato due classi energetiche. Continua a leggere

Stato oppressivo stattene fuori dalle scatole

Amici, lavoratori e piccoli imprenditori. Stiamo subendo un tracollo economico. NON E’ COLPA NOSTRA. NON mollate a QUALSIASI COSTO. Noi dobbiamo tener aperto. Quanti uomini, quante donne di questa nostra terra Veneta hanno dato la loro vita, hanno compiuto sacrifici enormi affinchè le nuove generazioni potessero avere serenità economica? Adesso ci hanno derubato, sembra che tutti i nostri decennali durissimi sacrifici siano stati inutili. Ma forse non sarà così! Io non mollo, mi reinvento tutto. Guardate bene negli occhi i vostri collaboratori. Ci troverete la stessa fiammella di speranza che ogni mattina vedo in fondo agli occhi dei miei figli. Per il Veneto, per mio padre, per la mia mamma, per la mia famiglia: io resisto!, burocrazia italiana adesso basta!, Stattene fuori!
Fabio Padovan