Login

Newsletter

  • Users 89
  • Posts 803
  • Comments 1,148
  • Pages 9

La voxe de’l vice

Reddito di cittadinanza: galera a chi truffa?

E’ quanto ha chiesto Giorgio Vigni ai Ministri dello Sviluppo Economico e dell’Interno con questa sua lettera:

Dichiarazioni ripetute, ferme e roboanti che chi farà il “furbo”, sul reddito di cittadinanza, € 780/mese, ergo € 9.400/anno, finirà in carcere.

Lodevole e rassicurante.

Il galeotto risulta costare al contribuente € 132 pro die, ergo € 4.000/mese, ergo € 48.000/anno e speriamo non si prenda i 6 anni di pena massima; non considerate le spese dell’indagine e del tribunale! Continua a leggere

Carceri a misura d’uomo

Chi deliberatamente attenta alla vita o procura danni irreversibili alla salute di innocenti cittadini, come i due guappi di Roma che hanno sparato al nuotatore trevigiano Manuel Bortuzzo meritano qualcosa in più della galera, un supplemento per non rendere ozioso il carcere e gravoso, per la società il loro mantenimento.

E’ quanto chiede LIFE  al Ministero dell’Interno e a quello di Grazia e Giustizia con una missiva a firma del Vice Presidente LIFE Treviso Giorgio Vigni, fatta pervenire a questi e questo ne è il testo:

perché i contribuenti, coatti, devono farsi carico del mantenimento pro tempore, dei 2 esseri che hanno Continua a leggere

Memento

Disgraziati portatori di partita IVA, BALZAC diceva : le leggi sono ragnatele che i mosconi sfondano, mentre le mosche ci restano impigliate.

Giorgio Vigni

Viva l’autonomia (Ła voxe de’l vice)

Veneti, forse, avremo l’autonomia.

In virtù dell’autonomia la “polenta” si chiamerà “pasticcio di mais” e poiché siamo una nazione sinceramente democratica ed antifasssista, si potrà anche parlare di “vellutata di mais”.

Affranchiamoci dal 1866, forsa Leon, miaaooo !

Giorgio Vigni

Più porti d’arma = meno omicidi

Il disco rotto dei parassiti, statalisti, sinistrati : non dobbiamo diventare il far west”.

Magari ! Dal far west è uscita la prima nazione del mondo .

G.Vigni

PIÙ PORTI D’ARMA E MENO OMICIDI

DI MARCO LIBERTA’

È stata presentata all’Università La Sapienza di Roma la prima ricerca italiana sugli omicidi commessi con armi legalmente detenute, dal titolo:

Sicurezza e legalità: le armi nelle case degli italiani”.

Il fine dello studio è Continua a leggere

Rispetto per la maggioranza silenziosa

In questo mondo che va al contrario, può succedere che la discriminazione sia esercitata nei confronti della maggioranza favorendo e tutelando i diritti dei diversi che pongono limiti ai diritti della maggioranza silenziosa.

Dicono che ci siano lobbies che hanno l’obiettivo di sovvertire il normale concetto di società e di famiglia per ridurre i popoli a semplice espressione demografica, privata di organizzazione politica, in modo da imporre loro, più facilmente, il pensiero unico.

Un unico popolo, un’unica lingua, un’unica religione, un unico governo …..

Chi ha il coraggio di ribellarsi si trova a fare i conti con le pastoie Continua a leggere

Preghiera del Beato Marco d’Aviano

SECONDO ME L’HA SCRITTA OGGI

Preghiera del Beato Marco d’Aviano da lui composta per l’occasione e letta all’alba del 12 settembre 1683, dopo la celebrazione della S. Messa e la benedizione impartita all’esercito cristiano che si accingeva a dare vittoriosamente battaglia ai Turchi che assediavano Vienna

O grande Dio degli eserciti, guárdaci prostráti qui ai piedi della Tua Maestà, per impetrarTi il perdono delle nostre colpe.
Sappiamo bene di aver meritato che gl’infedeli impugnino le armi per opprimerci, perché le iniquità, che ogni giorno commettiamo contro la Tua bontà, hanno giustamente provocato la Tua ira.
Continua a leggere

Omelia contro Salvini: Vigni, che ha denunciato … spiega

Leggo risposte sconclusionate, fuori tema, prese di posizioni illogiche, vediamo di capirci :

  • se mi sparano ed al pronto soccorso il chirurgo, invece di ricucirmi, mi parla di Salvini, m’in….quieto;
  • se mi rapinano e chiedo aiuto ai carabinieri e il centralinista mi parla di Salvini, m’in….quieto;
  • se la mia casa va a fuoco ed i pompieri mi parlano di Salvini, m’in….quieto;
  • dovessi andare a puttane, pagare la prestazione e la prestante non prestasse, ma parlasse di Salvini, m’in….quieterei.

Essendo cristiano, mi hanno insegnato che il prete rappresenta il Cristo, addirittura in certi momenti, s’identifica con Lui, ergo deve seguirne i dettami. Continua a leggere

Ła voxe de’l vice: 1915-1918 una carneficina di Stato

SCHIFO E GUERRA: L’ITALIA HA SULLA COSCIENZA 600.000 MORTI GIOVANISSIMI

di PAOLO L. BERNARDINI tratto da https://www.miglioverde.eu/schifo-e-guerra-litalia-ha-sulla-coscienza-600-000-morti-giovanissimi/

La ripugnante retorica statalistica, italiana (ma non solo), si è scatenata il 4 novembre, come c’era d’aspettarsi. Ignoranti, beceri, cialtroni, storici prezzolati (poco) presidenti e loro servi si sono profusi nel ricordare gli “eroi” del più vile e vergognoso massacro che la storia abbia mai registrato, capace solo di prepararne un altro, ancor peggiore, a distanza di venti anni esatti dalla pace di Versailles.

Mattarella ha perfino tirato fuori la regina Elena che assisteva i feriti! Cose da libro “Cuore”. La Regina Elena dolce fatina del Montenegro di cuor candido e nerissima chioma morì nel proprio letto a Montpellier nel 1952, a quasi novant’anni. Continua a leggere

Ła voxe de’l vice: Stato e Mafia, quale differenza?

Riflessioni sulla vicenda Vigni vs CCIAA   https://www.life.it/1/vigni-vs-camera-di-commercio-1-0/

La morale della storia, dell’agenzia delle entrate e della CCIA ( e milioni di altre simili, usuali, è uno stile di regime )

Al suddito viene imposto di accettare un servizio non richiesto, quindi non servizio, ma estorsione ed inoltre con la tassazione, deve pagare l’impositore/aggressore.

Dopo di che il tapino, per difendersi, il costituzionale diritto alla difesa, deve pagare ancora. Continua a leggere