Login

Newsletter

  • Users 150
  • Posts 1,266
  • Comments 1,682
  • Pages 9

Archivi

REPUBBLICA VENETA

Indipendenza: il Bangladesh

Copiamo dai Popoli che si sono liberati: la doppia secessione del Bangladesh

Nel 1956 dopo 9 anni di transizione il Pakistan, suddiviso in due zone, Pakistan orientale e Pakistan Occidentale, l’attuale Bangladesh, separate fisicamente dal territorio dell’India che le interseca. diventa indipendente dall’Inghilterra con la proclamazione di una propria Costituzione.

Questa è la prima secessione che ha coinvolto il Bangladesh.

Continua a leggere

Con tutto rispetto: un Paese indecente

Riprendiamo con piacere questo pezzo pubblicato dal giornale on line affariitaliani che ci fa l’elenco delle indecenze con cui ci siamo talmente abituati a convivere fino a perdere il senso critico e permettendo così al potere di istigare l’odio verso l’artigiano che non emette fattura mentre lui, il potere, è intento a “omologare” l’indecenza diffusa che lo caratterizza. (DQ)

L’opinione di Raffaella Cecconi

Continua a leggere

Zaia contestato

Proprio sotto casa sua … una violazione imperdonabile della privacy, dirà lui!

Il potere non tollera la contestazione popolare anche se questa proviene da un numero limitato di contestatori, perché quello che più lo preoccupa è un eventuale effetto domino che queste manifestazioni possono scatenare.

Continua a leggere

Libertà di pagare in contanti

Contro il cashback e gli incentivi del governo italiano prende posizione la BCE rivendicando, con una lettera, la sua esclusiva competenza sulla tutela monetaria.

Per la BCE tali iniziative rappresenterebbero un’invasione di campo con effetti negativi non ultimo quello di ledere la libertà dei cittadini, di effettuare pagamenti in contanti.

Continua a leggere

Fiducia e Speranza

Non si tratta di due ministri ma delle condizioni imprescindibili per una ripartenza economica: l’opposto di ciò che sta facendo anche il Governo italiano che crea un clima di costante emergenza e paura ottenendo i risultati qui sotto riportati.

Da Febbraio persi 420.000 posti di lavoro dei quali 154.000 sono lavoratori autonomi.

Continua a leggere

Pro o contro questo regime?

Accettiamo supinamente o contestiamo pacificamente ma rumorosamente le imposizioni di questo regime politico che ha la pretesa di governarci?

Un regime o si accetta e se ne diventa complici o si contrasta consapevoli delle ripercussioni.

Secondo la definizione, più appropriata al caso, che l’enciclopedia Treccani ci da del termine regime, questo viene descritto come ordinamento che, indipendentemente dalla sua forma, ha impostazioni e tendenze autoritarie, oppressive.

Continua a leggere

Le 4 stagioni dei partiti indipendentisti

A quanto sembra, l’indipendenza del Popolo Veneto è, per i partiti indipendentisti, un’aspirazione stagionale con un ciclo quadriennale che giostra attorno alle elezioni regionali.

Il ciclo inizia, come da tradizione veneta con la Primavera, il risveglio, segue con l’Estate, la raccolta dei frutti, poi l’Autunno con le (speranze) foglie che cadono per arrivare al sonno profondo dell’Inverno

Continua a leggere

Forza Napoli

A sentire l’opinione di tanti analisti, Veneto e Campania dovrebbero essere state incluse, quantomeno, in zona arancione ma si ritroverebbero in zona gialla, quindi con meno restrizioni, grazie al fatto di aver comunicato al Ministero dati parziali sulla gestione covid19 che, conseguentemente, avrebbero generato decisioni meno drastiche.

Qualcuno in Regione Campania mormora che il lockdown soft attribuitole sia frutto di una scelta politica del Governo centrale per evitare che la polveriera Campania, dove i napoletani hanno già dimostrato di non tollerare l’imposizione di chiudere tutto senza avere garantite indennità economiche, possa esplodere. vedi https://www.affaritaliani.it/coronavirus/perche-non-hanno-chiuso-la-campania-avrebbero-dato-fuoco-alla-regione-704461.html?refresh_ce Continua a leggere

La resistenza

Non quella dei partigiani al regime imposto da Mussolini ma quella odierna, egualmente contro il neo regime fascista, imposto dalla combriccola Conte & Compagnia; quelli che si presentavano ai potenziali elettori come i paladini della lotta alla partitocrazia, al posto fisso in Parlamento e contro ogni tipo di vaccino; quelli che volevano cambiare il sistema Italia ma il sistema li ha incorporati e ne sono diventati i fidi custodi. Continua a leggere

Con le pezze al culo

Italia, un Paese che si vanta di appartenere al G20 (gruppo dei 20 Paesi al mondo economicamente più evoluti) ma è quello che in materia di assistenza all’economia come stimolo ai contraccolpi delle sue restrizioni imposte per contrastare “l’incubo covid19”, ha disposto le misure economiche più vacue ed inefficaci.

Ci tamburano ossessivamente su nuovi lockdown, tentano di tranquillizzarci promettendo aiuti economici a iosa, ma il fatto essenziale è che ci sono ancora 17.000 aventi diritto alla Cassa integrazione che dall’inizio della “crisi pandemica” non hanno ancora ricevuto un contributo; aspettano e sperano di tirare a campare …. a pane ed acqua. Continua a leggere

Commenti recenti