Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,163
  • Comments 1,495
  • Pages 9

C’è una falsa Agenzia delle Entrate

Il paradosso dell’Agenzia delle Entrate che rivendica la sua identità.

L’Agenzia delle Entrate, quella vera, mette in guardia i cittadini che ricevono email con tanto di logo della stessa Agenzia delle Entrate, inviate però da quella falsa allo scopo di carpire le informazioni di chi “incautamente” aprisse quelle mail.

L’Agenzia, quella vera, precisa che non invia mai comunicazioni contenenti dati personali dei contribuenti per posta elettronica perché le informazioni sensibili sono consultabili esclusivamente nel Cassetto fiscale, accessibile tramite l’area riservata sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate (quella vera) che coglie l’occasione per fornire alcune istruzioni sul comportamento da tenere in caso di ricevimento mail con logo Agenzia delle Entrate (quella falsa):

  1. verificare sempre preventivamente i mittenti sconosciuti;
  2. non aprire allegati;
  3. non eseguire collegamenti presenti nelle mail (anche per evitare danni ai propri pc, tablet e smartphone);
  4. cestinare i messaggi in caso di dubbio.

Se un giorno, l’Agenzia delle Entrate, quella vera, dovesse inviarvi documenti o richieste a voi poco graditi, per assurdo potreste ignorarli, non aprirli o cestinarli sostenendo la dubbia provenienza.

Ma in che Paese viviamo se le istituzioni non sono in grado di garantire la loro identità!

Daniele Quaglia

leggi la notizia https://www.laleggepertutti.it/412289_truffa-tramite-email-lallerta-dellagenzia-delle-entrate

Una risposta a C’è una falsa Agenzia delle Entrate

  • Stefano scrive:

    Ennesima riprova caro Daniele, che uno Stato come l’itaglia non deve esistere, data la sua inutilità quale rappresentante della comunità nazionale. Aggiungo peraltro che una classe politica o più correttamente POLITICANTE, come quella italiana perchè, pensa esclusivamente al proprio tornaconto personale, ha tutto l’interesse a rimestare nel torbido, ad alzare cortine fumogene, a rimandare sine die o calende greche la soluzione dei problemi, anzi peggiorandoli, attraverso leggi, regolamenti e via dicendo sempre più assurde/i.
    Bisogna anche riconoscere però che, storicamente, gli stranieri hanno sempre messo in cattiva luce gli abitanti della penisola italica a prescindere dalle situazioni locali, perchè in realtà ne hanno una paura folle, dovuta alle nostre capacità di saper superare le difficoltà, alla nostra inventiva, unita, alla bravura di lavorare bene,creando dei capolavori in tutti i campi del sapere. Paesi come Francia e Germania hanno bisogno, vogliono, un’Italia debole sul piano politico, così da poterla giostrare come meglio credono. La penisola italica fa paura e va distrutta, cancellata. Io sono convinto che lo stivale italico è l’unico paese al mondo che sarebbe in grado di andare avanti senza il bisogno di un governo centrale. Andando a briglia sciolta correrebbe a mille, mentre le “grandi e potenti” Francia e Germania (parlando d’Europa) ma anche altri paesi, senza un governo centrale sono morte/i domani mattina.

    Stefano Franzago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.