Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,105
  • Comments 1,427
  • Pages 9

Chi combatte può vincere, chi non combatte perde sempre.

Ivan Fabris, presidente di LIFE Treviso, ha concluso la sua odissea con l’Agenzia delle Entrate con la “modica cifra” di 4000 euro, sanando un contenzioso, nato dagli studi di settore, che aveva raggiunto l’immorale richiesta di 120 mila euro.

” Modica  cifra”….. è stata la considerazione del funzionario interessato ai benefit ma per Ivan, panettiere che lavora 18 ore al giorno, quella somma rappresenta sudore e sangue tant’è che, lui avrebbe voluto continuare la battaglia  ma, per gli altri soci della sua azienda, dopo anni di torture psicologiche farciti di raccomandate, atti giudiziari e, ciliegina sulla torta, dall’ipoteca sulla casa per il rifiuto del versamento di una cauzione di 40.000 euro all’atto della presentazione del ricorso in commissione tributaria, è sembrato un miracolo chiudere anche in questa maniera.

Alla fine, questa storia http://www.life.it/1/agenzia-delle-entrate-accertamenti-fasulli/ si è conclusa con una transazione che ha visto la richiesta dell’Agenzia delle Entrate ridursi da 120.000 euro a 4.000, sintomo di assoluta mancanza di serietà con cui agiscono questi uffici statali, battuti in questo campo anche dal Vu Cumprà che offre i suoi tappeti a 100 per realizzare, dopo un tira-molla, almeno 20; ha ottenuto pure la cancellazione dell’ipoteca sulla casa con spese a carico dell’Agenzia delle Entrate.

Anche se a Fabris resta l’amaro in bocca per quei 4000 mila euro che, moralmente, considera estorti e per non aver potuto proseguire fino alla fine la sua battaglia che si sarebbe conclusa con una denuncia penale nei confronti di qualche funzionario dell’Agenzia delle Entrate, noi possiamo dire che ha vinto, che è stato un grande, e ci auguriamo che il suo agire sia d’esempio a tutti coloro che dovessero incappare nell’assatanata macchina dell’Agenzia delle Entrate tenendo presente che, con questo Stato, il più delle volte, “chi la dura la vince”.

Daniele Quaglia

2 risposte a Chi combatte può vincere, chi non combatte perde sempre.

  • geremia scrive:

    l’ ineffabile Agenzia delle Entrate di questo italico stato “Vu Arrafà” non riesce a portare a casa uno spicciolo dai buro/politici stracorrotti e perversamente ladri, ma, riesce a rubare per sfinimento ben 4’000 € a Ivan Fabris.
    Anche 40€ sarebbero stati troppi (non per la cifra) ma per l’agonia procurata alla famiglia ed al socio.
    Spero che tutti comincino a contrattaccare il buroladro da che scrive questi accertamenti FASULLI (ne ho avuto uno anch’io di 27 milioni nel 2001 riferito al 98) ed è finito a Zero.

  • valentino perin scrive:

    Grazie dell’ informazione !

    Condivido l’ esito positivo della vertenza !
    I nostri veci veneti i disea : ” mejo vinser che stravinser” : cioè bisogna lasciar viver l’ orbo !

    Saluti cordiali.

    V. P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.