Login

Newsletter

  • Users 90
  • Posts 877
  • Comments 1,224
  • Pages 9

Debito pubblico: spiegato l’imbroglio!

E’ talmente semplice eliminare il debito pubblico, tanto da sembrare impossibile!

Ci è pervenuta questa novella, di autore ignoto, che con un semplice esempio permette a chiunque di capire quanto il debito pubblico sia solo un grande imbroglio, architettato per tenere in stato di sottomissione miliardi di ignari individui.

E’ una giornata uggiosa in una piccola cittadina, piove e le strade sono
deserte.
I tempi sono grami, tutti hanno debiti e vivono spartanamente.
Un giorno arriva un turista tedesco e si ferma in un piccolo alberghetto.
Dice al proprietario che vorrebbe vedere le camere, che forse si ferma per il
pernottamento e mette sul bancone della ricezione una banconota da 100 euro
come cauzione.
Il proprietario gli consegna alcune chiavi per la visione delle camere.
1. Quando il turista sale le scale, l’albergatore prende la banconota, corre
dal suo vicino, il macellaio, e salda i suoi debiti.
2. Il macellaio prende i 100 euro e corre dal contadino per pagare il suo
debito.
3. Il contadino prende i 100 euro e corre a pagare la fattura presso la
Cooperativa agricola.
4. Qui il responsabile prende i 100 euro e corre alla bettola e paga la
fattura delle sue consumazioni.
5. L’oste consegna la banconota ad una prostituta seduta al bancone del bar e
salda così il suo debito per le prestazioni ricevute a credito.
6. La prostituta corre con i 100 euro all’albergo e salda il conto per
l’affitto della camera per lavorare.
7. L’albergatore rimette i 100 euro sul bancone della ricezione.
In quel momento il turista scende le scale, riprende i suoi soldi e se ne va
dicendo che non gli piacciono le camere e lascia la città.
– Nessuno ha prodotto qualcosa
– Nessuno ha guadagnato qualcosa
– Tutti hanno liquidato i propri debiti e guardano al futuro con maggiore
ottimismo.

Questo è ciò che potrebbe fare lo Stato riappropriandosi della sovranità monetaria esautorando Banca Centrale e nazionalizzando le altre banche.

Quaglia Daniele

Argomento segnalato da Luciano Moschini

I commenti sono chiusi.