Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,185
  • Comments 1,528
  • Pages 9

Elezioni Parlamento Veneto: 15-20 marzo 2015

Le elezioni del Parlamento Veneto organizzate da Plebiscito.eu in programma dal 15 al 20 marzo 2015 non sono una novità per noi LIFE perché siamo già stati i promotori di simile iniziativa il 25 gennaio 2009.

Allora, LIFE Treviso aveva aderito all’APV (Autogoverno del Popolo Veneto) entrandone a far parte ed indicendo le prime elezioni democratiche del Popolo Veneto comunicate a tutti gli organi internazionali e italiani.

6 anni fa nessuno aveva pensato a votazioni telematiche o forse era pura fantascienza; una possibilità troppo remota e impensabile.

Oggi, 6 anni più tardi che nel mondo web possono considerarsi un’era geologica, sembra tutto più facile e tutto più semplice, questa è la sensazione di chi, come me, trova le cose già fatte senza pensare a chi e quanto ci abbia lavorato.

Comunque stiano le cose, va dato atto a Plebiscito.eu per questa iniziativa che segue di un anno giusto quella del Plebiscito digitale di marzo 2014 che tanto successo ha ottenuto pur sollevando infinite polemiche e che avviene proprio quando, nell’ambito dell’ APV sembravamo rassegnati al declino visto che non c’era alcuna volontà di ripetere le elezioni democratiche del 2009 con la conseguente decadenza delle cariche e del Parlamento dell’APV.

Plebiscito.eu è comparso dal nulla o, designato dal destino, a rappresentare una continuità naturale con tutte le iniziative intraprese dall’APV LIFE.

E’ per questo motivo che quattro dei Parlamentari reduci dell’APV si sono candidati, in una lista LIFE, per essere partecipi delle elezioni del 15-20 marzo 2015.

Però, una volta costituito il Parlamento Veneto, i problemi che si presenteranno a questo saranno sempre gli stessi:

Tasse: I Veneti, devono versarle a Istituzioni venete per finanziare i servizi basilari;

Giustizia: un sistema giudiziario a immagine e somiglianza dei Veneti con un Tribunale del Popolo Veneto;

Sicurezza: una Po£isia Veneta a difesa dei cittadini Veneti.

Difesa: un esercito territoriale, su tipo svizzero, a difesa dei confini dello Stato Veneto.

Tutto rigorosamente rispettoso degli usi e costumi radicati nel Popolo Veneto.

Che dire di altri innumerevoli sedicenti Governi Veneti?

Dico che sono tutti autoreferenziali, che un ristretto gruppo di persone, senza sottoporre il loro operato al vaglio della volontà popolare pretendono di agire, sotto false vesti di istituzioni democratiche, in nome e per conto del Popolo Veneto: una brutta copia di “governo all’italiana”.

Che dire di movimenti politici che si presenteranno alle regionali?

Da sempre penso che l’Autodeterminazione di un Popolo sia un diritto “attivo” che necessiti soltanto di essere esercitato: abbiamo diritto all’Autodeterminazione? Esercitiamola!

Non deve essere chiesta a nessuno, tanto meno sottoporla a quesito referendario adottando le norme che lo stato occupante ha emanato!

A questi movimenti va attribuito, però, il merito di avere portato il tema dell’indipendenza del Popolo Veneto all’ordine del giorno sensibilizzando l’opinione pubblica, sia veneta che italiana su questo argomento offrendo ulteriore margine operativo a chi, come noi, è pioniere in questo campo.

Che dire dello Stato italiano?

Deve rispettare le norme internazionali che ha puntualmente ratificato e che lo obbligano a promuovere e garantire il diritto di autodeterminazione dei Popoli senza interferire in questo processo.

Il processo in corso sulla Po£isia Veneta non è altro che una interferenza dello Stato italiano nel processo di autodeterminazione del Popolo Veneto: questo e qualsiasi altro atto chiaramente interferente sarà considerato “ostile al processo di autodeterminazione del Popolo Veneto”e per ciò sarà chiesto l’intervento della comunità internazionale.

Daniele Quaglia

Una risposta a Elezioni Parlamento Veneto: 15-20 marzo 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.