Login

Newsletter

  • Users 91
  • Posts 927
  • Comments 1,281
  • Pages 9

Evadere per sopravvivere

Quando la dichiarata lotta all’evasione fiscale nasconde la collusione tra politica-grande capitale e mafia

Evasori per antonomasia, i lavoratori autonomi sarebbero talmente felici della loro condizione economica tanto che, stranamente, 28 su 100 lascerebbero immediatamente la loro attività per un lavoro alle dipendenze cosa che dal 2009 al 2018 già il 5,14% degli autonomi avrebbe fatto segnando una variazione negativa del comparto, mentre tra i lavoratori dipendenti 11 su 100 sarebbero tentati a svolgere un lavoro in proprio, ambizione che trova un fenomenale ostacolo nell’incertezza economica.

Con 5 milioni 39 mila di lavoratori autonomi, l’Italia è il Paese europeo con il più alto numero di occupati in proprio, pari al 15,3% di quanti in Europa lavorano secondo questa modalità.

Ma, come annunciato, non è tutto oro ciò che luccica perché fare impresa in Italia è veramente arduo; 90 autonomi su 100 lamentano notevoli difficoltà nello svolgimento del proprio lavoro e tra queste difficoltà, le più preoccupanti sono, in ordine, gli adempimenti burocratici, l’instabilità delle commesse di lavoro e dei committenti, il ritardo dei pagamenti, le difficoltà nei finanziamenti, l’impossibilità di negoziare servizi e prodotti a prezzi convenienti e la mancanza di coperture in caso di malattia o infortunio.

Dati allarmanti, questi ultimi, soprattutto se si raffrontano con quelli di Germania e Regno Unito dove invece, 40 autonomi su 100, che dichiarando di non rilevare alcuna specifica criticità, riconoscono in quei Paesi un luogo ideale per lavorare in proprio.

Se poi pensiamo che chi maggiormente esprime questo disagio è chi non ha dipendenti e viene beffardamente preso a stereotipo dell’evasore fiscale, ben si comprende la collusione tra Stato-governo-grandi capitali e mafia, autori gli ultimi due, di un’evasione fiscale 8 volte quella dichiarata evitando l’uso del tanto criminalizzato contante.

Miseri governanti e politici, apritevi una partita IVA, acquisite le difficoltà del vivere per lavorare, fatevi un’idea reale della vita: se sopravvivrete, allora avrete acquisito le conoscenze per governare finalmente bene.

Daniele Quaglia

liberamente tratto da uno studio del Dipartimento Scientifico dei Consulenti del Lavoro  http://www.consulentidellavoro.it/files/PDF/2019/FS/Report_Lavoro_Autonomo.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.