Login

Newsletter

  • Users 147
  • Posts 1,257
  • Comments 1,674
  • Pages 9

Archivi

Fiat lux (sia fatta la luce)

In tre hanno visto la luce!

Non si tratta di quella  luce mistica che illumina i veggenti prima delle apparizioni mariane, non è assolutamente un fenomeno legato  alla fede e alla rivelazione di segreti riguardanti le sorti dell’umanità.

Ma è quella luce, la stessa  strana luce che, da qualche anno appare a  pochi eletti  i quali riferiscono di intravvederla sempre nello stesso ambiente:  in fondo al tunnel.

A loro dire, è presagio di benessere, di ripresa economica, dell’inizio di una nuova era italica.

Quello che più fa pensare è che quella luce sia  stata vista e viene  vista  solo da  tre persone: Mario Monti, Enrico Letta  e Fabrizio Saccomanni.

Tutti gli altri 60 milioni di italiani non hanno mai percepito alcuno di quei tenui  segnali che normalmente accompagnano  fatti  soprannaturali. Nessuno ha mai visto roteare il sole e nessuno mai è stato testimone dei momenti immediatamente precedenti o seguenti, le visioni di questa luce da parte dei tre veggenti.

Io credo seriamente ai fatti di Lourdes, di Fatima di Medjugorje ma non credo assolutamente a quello che sostengono i  tre pastorelli  Mario, Gianni e Fabrizio anche perché ho avuto un’esperienza simile a quella che loro raccontano.

Era una notte d’autunno, verso le 23 quando sento la campanella d’allarme dell’ascensore suonare.

Subito esco sulle scale e trovo una ragazzina, 16-17 anni, tutta impaurita in un angolo dell’ascensore.

Ti serve qualcosa – le chiedo.

Ci sono due tizi che mi seguono e vogliono farmi del male – risponde.

Le faccio alcune domande per capire chi è, da dove viene e dove va alle 23 di un venerdì sera di 30 anni fa.

Quando ho capito che veramente aveva bisogno di aiuto ho deciso, accompagnato da un altro condòmino, di farla salire in auto e accompagnarla a casa sua, in un paese a 15 km dal mio.

Ad un certo punto, in auto, mi chiede: “Che ore sono?”

Le 11 – ho risposto in modo del tutto naturale.

Al che lei mi rivolge subito un’altra domanda: le 11 di notte o le 11 di giorno?

Probabilmente, alle 11 di notte, lei  vedeva la luce del sole o scambiava le luci delle auto che incrociavamo per la luce del giorno.

Li ho capito che  era stata drogata:  gli effetti allucinogeni della droga  le avevano fatto perdere la cognizione della realtà e per  i due tizi sarebbe stato facile abusare di lei.

Mario, Gianni e Fabrizio certamente non assumono “sostanze” ma vedono la luce in fondo al tunnel, una luce che per 60 milioni di cittadini non c’è.

La mia preoccupazione non è data dal capire perché loro vedano questa  luce ma dalla certezza che, dietro a tutta questa storia, ci siano “dei tizi” (BCE, FMI, & Banda Bassotti) impazienti di violentarci brutalmente.

Daniele Quaglia

Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Giorgia Fante
Giorgia Fante
7 anni fa

Caro Daniele, leggendo il racconto che hai scritto mi hai fatto sorridere, ma allo stesso tempo piango dalla rabbia, perchè (te lo dico molto sinceramente) sono stanca, stanca….stanca di sentire balle tutti i giorni da questi politicanti pagati fior di milioni di euro (soldi nostri tra l’altro) mentre tu, io e tanti altri (per altri intendo quella parte di popolazione che si rende conto della situazione disastrosa in cui siamo) sputiamo sangue tutti i giorni per riuscire ad arrivare a fine mese, per riuscire a campare!! Ma sai cos’è controsenso di tutto questo?Il controsenso è che nonostante loro, “i tizi” continuano a prenderci per i fondelli, dicendoci che “vedono la luce”e c’è ancora gente che gli crede o meglio non gli crede ma sta zitta!! Ormai, ” i tizi & co.” hanno portato la popolazione ad essere ignorante, cosicchè loro possano fare i loro porci comodi e possano continuare a prenderci per culo e a mangiare sulle nostre spalle. La mia domanda è……quando finirà tutto questo? Credo presto, ma,sicuramente finirà grazie a quelle persone che metteranno faccia e coraggio per far cambiare, finalmente, le cose e scrivere la parola FINE a questa situazione disastrosa.

Giorgia Fante
Giorgia Fante
7 anni fa

All’inizio anch’io, a dir la verità, pensavo che le cose non sarebbero mai cambiate, visto l’alto disinteressamento della popolazione. Ma, poi, per fortuna, con il tempo sono riuscita a cambiare idea e concordo pienamente con quello che hai scritto. Sta di fatto che la storia ci insegna che sono sempre state le minoranze a portare il cambiamento radicale e, uno dei nostri obiettivi è quello di farlo capire alla gente.

Giancarlo
Giancarlo
7 anni fa

Ciao Giorgia, scusami Daniele scusa ma ho dato precedenza al gentil sesso e mi sembra normale visto che i miei gusti sono all’antica e a chi no ghe piase la fi . . .dio li malediga. come son poetico stassera, dai ragazzi ormai basta pinzar un fiamifero in giro le pien de legna fien e paia insopadi de benzina na scintia e sciopa tuto, notte.

Giorgia Fante
Giorgia Fante
7 anni fa

Daniele, si hai pienamente ragione….. ma forse mi son spiegata male io. E’ ovvio che noi saremo i primi su tutto, noi ci metteremo faccia, coraggio, dignità ed è ovvio che saremo colpiti per primi ed è ovvio che questo è il nostro primo obiettivo. Quello che intendevo è che dobbiamo far capire al popolo che la storia è fatta dalle minoranze e se stiamo ad aspettare che tutte le persone la pensino allo stesso modo, femo ora a morir!!!! E quindi chi ha orecchie da intendere intenda, per il resto, chi decide di rimanere schiavo, ci resti pure e se si faccia da parte, noi la nostra decisione l’abbiamo già presa, da tempo. Ciao Giancarlo e Ciao Daniele!!

Commenti recenti