Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,182
  • Comments 1,524
  • Pages 9

FRANCIA: da qui la rivoluzione?

Che in Francia le cose non andassero poi così tanto bene lo sapevamo anche e soprattutto per la volontà espressa da quel Governo di non rispettare il patto di stabilità imposto dalla CEE. Una presa di posizione forte, che inaspettatamente pone un salvagente a Renzi il quale, navigando nella tempesta dei suoi annunci sembra aver perso contatto con la realtà.
Della situazione economica generale, incerta nel suo futuro ma conosciuta nella sua quotidianità, che chiama i cittadini costantemente agli sportelli per pagare sempre nuove tasse che si sommano alle vecchie o le sostituiscono per legittimare nuovi aumenti, dovrebbero essere preoccupati più i cittadini italiani che non i francesi, stando alle statistiche europee sulla spremitura fiscale.
Ma gli italiani, rabboniti da sindacati e associazioni varie, non sembrano ancora aver raggiunto il culmine della sopportabilità cosa che invece i francesi dimostrano di avere già superato.
Anche se da noi queste notizie non arrivano, sta succedendo in Francia, in questi giorni, che si formano interminabili file agli sportelli dell’Agenzia delle Entrate di gente che, in mancanza di soldi, chiede la rateizzazione delle somme da pagare. Ma questa gente non si presenta sconsolata e rassegnata come da noi, ma agguerrita e incavolatissima con tutti quelli che rappresentano lo Stato nei suoi uffici, primi fra tutti gli impiegati. Questi subiscono quotidianamente pesanti aggressioni verbali con epiteti inimmaginabili prima, ma anche minacce fisiche che in qualche caso si sono concretizzate nella devastazione di uffici statali che hanno richiesto  l’intervento della Gendarmerie. In tre zone diverse della Francia, equamente distribuite tra Nord, Sud e Centro, gli uffici delle imposte sono stati incendiati ed in un caso l’ingresso agli uffici è stato ostruito con una montagna di letame. Per non parlare dei Bretoni, consanguinei di noi Veneti, che da sempre e ogni volta per primi scendono in piazza contro le tasse assassine, ultima e di questi giorni, l’Ecotax (già accantonata per le calde proteste).
Gli Italiani i più maltrattati dal fisco, sconsolati e rassegnati non hanno la forza di reagire ma i Francesi non ci pensano due volte e passano all’azione.
Saranno questi a innescare una nuova rivoluzione?

Daniele Quaglia

giornale ouest france 001

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.