Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,104
  • Comments 1,426
  • Pages 9

GIR LIFE: fermo amministrativo illecito

A Ferragosto quando tutti sono in ferie, anche se tanti solo mentalmente,  i GIR LIFE trovano occasione per fare  un’uscita, dopo tanto, per testare la capacità d’azione e l’effetto.

Il motivo ce l’ ha offerto Geremia Agnoletti che ha ricevuto ai primi di agosto, una comunicazione da Equitalia che  non pagando le cartelle esattoriali notificate e relative all’odioso “diritto camerale” sarebbero scattate le ganasce fiscali sul suo veicolo con il fermo amministrativo.

Ma  Geremia, agente di commercio, non può fare a meno della vettura per lavorare tanto più che, giusto un anno fa, con la legge n.98 del 9/8/2013, il fermo amministrativo non è più applicabile su un mezzo che è strumentale all’attività di impresa o della professione.

La Legge parla chiaro e loro (Equitalia) sono in possesso di tutti gli elementi (partita IVA, iscrizione CCIAA, intestazione del mezzo…) per potere già all’inizio, scartare l’ipotesi del fermo, ma come le tre scimmiette che non vedono, non parlano, non sentono, Equitalia persiste per la vecchia  strada del terrore.

Allora in tre, abbiamo deciso di scortare Agnoletti agli sportelli della tortura.

Ma quando arriva LIFE, normalmente le parti si invertono e l’onere della prova ricade sempre sui funzionari che si presentano davanti a noi.

Abbiamo subito chiesto di poter parlare con la massima carica presente negli uffici Equitalia di Treviso ma ci viene offerto di sederci nell’Ufficio del responsabile agli sportelli.

Due di noi seduti, gli altri due in piedi, Agnoletti a fare domande ed il sottoscritto a verbalizzare la discussione  sul  “verbale GIR ” pronto ad offrire una sponda ad Agnoletti.

Il gioco di squadra ha messo in imbarazzo il funzionario che avevamo di fronte al quale, per liberarsi dagli impicci, non è rimasto altro che chiamare  il Direttore, massima carica.

Quanti riescono a parlare con il Direttore provinciale di Equitalia senza appuntamento e senza preavviso?

LIFE, si!

Un colloquio franco e schietto, privo di ipocrisie reverenziali, ad armi pari sulla situazione politico sociale, sul ruolo di Equitalia, esattore per uno Stato eufemisticamente iniquo.

Risultato della visita: conferma che il fermo amministrativo su veicoli strumentali all’attività è illegittimo il che, per  modifica della norma e per il principio del “favor rei”, dovrebbe rendere  nulli tutti i fermi amministrativi applicati su veicoli aziendali precedentemente alla nuova norma.

Per quanto riguarda Agnoletti dovrà solo esibire un paio di documenti che attestano la proprietà del veicolo, ed il fermo non sarà più possibile.

Sarà stata una mia impressione, ma quando ho promesso che il prossimo autunno sarà  molto caldo, con fuochi d’artificio finali, i volti dei due funzionari si sono improvvisamente accigliati. Presagio di tempi cupi!

Daniele Quaglia

Artico, Sanson, Agnoletti

Quaglia, Agnoletti, Sanson

verbale di intervento GIR

 

9 risposte a GIR LIFE: fermo amministrativo illecito

  • Michele Fiorot scrive:

    Si forti !!!!!!!!!

  • giorgio marchesini scrive:

    grandi tosi!!! Un abbraccio a Geremia e un caro saluto da Cortina

  • Cristina scrive:

    Siete Grandi !!!!!!

  • luca scrive:

    salve , sono un artigiano elettricista io possiedo un furgone con il quale lavoro ma è intestato a me e non alla ditta. l’unica macchina che abbiamo in famiglia è della moglie.
    io per il 90% del tempo uso il furgone.
    vorrei sapere se anche in questo caso il fermo amministrativo del mezzo è illegittimo visto che è intestato a me.

    grazie mille!

    • daniele scrive:

      L’automezzo deve essere di proprietà dell’azienda documentabile attraverso il registro dei cespiti e dalla fattura di acquisto

  • paolo scrive:

    sono un libero professionista e la mia è una ditta individuale, anche a me hanno imposto il fermo amministrativo sull’unica auto intestata a mio nome. grosso problema perché adesso devo utilizzare l’auto di mia moglie, con cui abbiamo la divisione dei beni, arrecando dei disagi notevoli alla mia attività e all’autonomia di mia moglie nel svolgere la sua attività di mamma. volevo sapere se anche in questo caso il fermo amministrativo è illegittimo? il mio commercialista mi faceva scaricare le schede carburante su quell’autovettura. grazie

    • daniele scrive:

      Da quello che scrive si deduce che la vettura sia intestata all’attività e registrata sul registro dei cespiti, da Lei o dal Suo commercialista, tenuto. Con questo e con il dispositivo della norma può recarsi in equitalia e far valere le sue ragioni. Un consiglio: vada accompagnato da uno o due amici che fungeranno da testimòni, registri, se può, la conversazione o quantomeno faccia prendere degli appunti da chi l’accampagna indicando nome e qualifica del funzionario interpellato e quanto dallo stesso dichiarato. Non vedo motivo perchè non possa funzionare.

  • paolo scrive:

    grazie per l’immediata risposta, da questa deduco che forse io o il mio commercialista avremmo già dovuto fare qualcosa, il fermo è già esecutivo da un anno. Lei parla di equitalia, vale lo stesso per il serit sicilia? grazie sempre, il vostro è un aiuto ed un conforto importante per chi, come me, non riesce più a far quadrare i conti, grazie.

    • daniele scrive:

      Se la SERIT Sicilia è l’equivalente di Equitalia, cioè esattore di imposte e tasse, non vedo perchè possa essere esonerata dal rispetto delle norme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti