Login

Newsletter

  • Users 89
  • Posts 818
  • Comments 1,161
  • Pages 9

I cinesi che comperano tutto

Arrivano qui, a malapena parlano qualche parola, comperano case, capannoni, bar e ristoranti; viaggiano in Audi o Mercedes ultimo modello; nei capannoni dove lavorano, l’orario di attività è allungato dalle 8 del mattino alle 10 di sera, senza significative soste giornaliere ma quattro brevi breck per consumare in piedi e coi bastoncini in mano, quattro pasti caldi; niente chiusure festive e prefestive; ferie obbligate solo perché i committenti italiani chiudono; chissà se vengono erogati tredicesima, ferie, straordinari e TFR.

Poi cessano l’attività e si spostano mentre dove hanno chiuso, per anni continuano ad arrivare raccomandate dall’INPS, dall’Agenzia delle Entrate, dal Comune, dall’INAIL sempre nella stessa cassetta

postale….. ma chi si intesta la nuova attività non è mai la persona che ha chiuso l’attività precedente.

Una vita quasi nomade ma a quanto pare non hanno i problemi economici che abbiamo noi Veneti autoctoni.

Tra i tanti lavori che si prestano a fare si è scoperto che, a loro non manca di certo l’ingegno, riescono a fare concorrenza persino alle “cartiere” nostrane, quelle fittizie attività che hanno solo il compito di emettere fatture false per aggirare il fisco.

E’ di oggi la notizia che un “imprenditore cinese”, di questo settore, è stato arrestato a Treviso per avere emesso fatture false per 12 milioni di euro !

A quanto pare, non si lasciano sfuggire alcuna opportunità di guadagno lecita o illecita che sia mentre noi, sommersi da mutui, leasing, affitti e tasse, riusciamo a malapena a sbarcare il lunario.

Che facciano così anche in Cina?

C’è qualcosa che non torna.

Daniele Quaglia

2 risposte a I cinesi che comperano tutto

  • francesco scrive:

    Secondo me bisogna esportare i sindacalisti italiani cosi li fanno morire prima del previsto
    frank

  • G.Bucciol scrive:

    Si vede l’esempio dei parrucchieri, ragazzi o donne che lavorano nei saloni e ogni due tre anni circa vengono sostituiti, per nuova gestione, nuovi prestanomi, tutto alla luce del sole e con il bene placito di enti preposti ai controlli inesistenti o magari impotenti a intervenire. Questi geni cinesi non comprano solo case ,capannoni e altro ma con tutta probabilità anche funzionari e politici ciechi e muti, che si fanno comprare, impregnati di stupidità non sapendo che questa economia nascosta sparirà con la stessa rapidità con cui è venuta. Oggi già incomincia a ritenere l’Italia non più conveniente e si spostano in altri stati che diventano più convenienti. A noi lasciano le scorie e i rifiuti e tutto che avrebbero dovuto pagare stando in regola come ogni nostra attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.