Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,135
  • Comments 1,459
  • Pages 9

Il contante non sparirà

Stato e Mafia avrebbero stipulato un tacito accordo atto a garantire l’uso del contante.

Senza dimenticare che in Europa l’uso del contante è limitato a 10.000 euro/mese e che le limitazioni italiane violando le indicazioni europee sono impugnabili, al sistema Italia conviene tenere un basso profilo, minacciare sanzioni che inevitabilmente andranno a colpire i piccoli artigiani al fine di coprire il grande giro di contante proveniente dagli affari di Mafia.

Questo giro, calcolato tra i 100/200 mld di euro/anno, crea un’economia parallela che a tratti emerge in altri sommerge come un fiume carsico ma, comunque e di fatto, viene a creare un ammortizzatore sociale che lo Stato non sembrerebbe in grado di gestire.

E’ la portata di questo fenomeno socio-economico-mafioso a garantire continuità al contante: entrambi, Mafia e Stato, ne traggono vantaggio; lo Stato chiudendo gli occhi garantisce una pace sociale come alternativa a proteste di massa per le evidenti difficoltà economiche, la Mafia continua a fare i suoi affari con la copertura “discreta” dello Stato.

E’ quanto sostiene Felice Manti, caporedattore de “Il Giornale”, che trova la nostra approvazione e un riscontro in un antico proverbio “Chi ruba poco va in galera, chi ruba tanto fa carriera”.

Ocio, quindi, ai piccoli operatori vittime sacrificali.

Daniele Quaglia

vedi la notizia https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/rsquo-italia-salvata-pis-prodotto-interno-sporco-ndash-libro-240238.htm

Una risposta a Il contante non sparirà

  • Piersincero scrive:

    E mentre si tolgono anche le briciole ai morti di fame , in alto loco prosperano le transazioni nei “paradisi fiscali “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.