Login

Newsletter

  • Users 87
  • Posts 774
  • Comments 1,129
  • Pages 9

Il Conto corrente in rosso

Può essere chiuso?

E’ la domanda che spesso si pone chi si trova nell’impossibilità di rientrare ma vorrebbe quanto meno bloccare il continuo aggravarsi del rosso che spese, interessi passivi e tasse continuano ad alimentare.

La risposta è si e anche se il correntista dovesse incontrare resistenze da parte dei funzionari della banca che eventualmente richiedessero il preventivo ripianamento del debito, deve sapere che costoro sono tenuti a dare esecuzione al suo

ordine in un limite massimo, perentorio, di 15 giorni.

Resta assodato il fatto che il correntista rimane debitore della banca per la passività riscontrata nel conto e potrà essere soggetto a tutte le operazioni di recupero che competono alla banca, pignoramento incluso, nei suoi vari aspetti.

Ma se l’esigenza primaria fosse quella di porre uno stop all’aggravarsi della situazione debitoria per poter realizzare dei piani di rientro, lo scopo sarebbe raggiunto.

Daniele Quaglia

per approfondire https://www.laleggepertutti.it/273015_se-il-conto-corrente-va-in-rosso-che-succede

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.