Login

Newsletter

  • Users 87
  • Posts 774
  • Comments 1,129
  • Pages 9

Il frizzante sangue LIFE

Domenica scorsa nella Pieve di Castelfranco è successo un fatto che ha trovato risonanza nei maggiori giornali e nei più importanti blog italiani.

Non è la prima volta che un prete, nel corso dell’omelia, prende delle posizioni politiche a favore o contro le scelte di un Governo e forse non è nemmeno la prima che un fedele, per protesta, esce silenzioso dalla chiesa per poi ritornare a “comizio” terminato.

Forse è la prima volta che un fedele prende carta e penna per denunciare il disagio di chi si reca in chiesa per meditare e tentare di trovare, nello spazio limitato di un’ora, la serenità interiore e invece si trova a dover sopportare un comizio politico come ne fossimo a digiuno.

Giorgio Vigni, vice Presidente di LIFE Treviso lo ha fatto, non per difendere l’operato di Salvini come potrebbe sembrare da quanto riportato dalle cronache, ma per rivendicare il suo diritto di fedele praticante, di arricchire il suo spirito nel luogo dedicato per eccellenza, in chiesa e nel giorno più propizio, quello del Signore, la Domenica.

Don Claudio, è un “sacerdote Dei” o un onorevole, un sindacalista, o un attivista?

Si chiede Giorgio Vigni, nella speranza di ritornare in chiesa per ascoltare le parabole del Vangelo, che Domenica citavano Tiberio, Erode e un tal Giovanni ….. non certo il ministro dell’interno.

Daniele Quaglia

ne hanno parlato anche:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/prete-attacca-salvini-durante-messa-scoppia-polemica-1614312.html

https://www.ilmessaggero.it/italia/prete_critica_salvini_messa-4162961.html

https://corrieredelveneto.corriere.it/treviso/politica/18_dicembre_10/fomenta-l-odio-scontro-don-claudio-salvini-73146f7c-fc82-11e8-b3ab-cf5a6a831160.shtml

http://www.affaritaliani.it/cronache/prete-attacca-salvini-nell-omelia-scoppia-la-protesta-in-chiesa-576812.html?refresh_ce

http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/rsquo-opposizione-salvini-fa-chiesa-predica-don-claudio-190056.htm

https://www.ilmessaggero.it/italia/prete_critica_salvini_messa-4162961.html

3 risposte a Il frizzante sangue LIFE

  • Domenico Modolo scrive:

    Sono perfettamente d’accordo con Giorgio, in tempi in cui l’oscurantismo impera sotto nuove forme lobbistiche, entrando infine e forse non per l’ultima volta anche nel sacro di una Chiesa, ammiro il gesto più che dovuto.
    Con grande stima
    Modolo Domenico

  • enrico ricci scrive:

    Viviamo un momento particolarmente difficile sul piano economico,la predica di Don Claudio Migliornza investe l’attualità che crea in parecchi di noi uno stato d’animo esacerbato,magari usando più diplomazia,sappiamo buona parte di noi che le prediche dovrebbero esprimere le problematiche della vita e non essere riformulate periuodicamente al Vangelo,di cui ho il massimo rispetto,ma un sacerdote deve coinvolgere chi ascolta,notando che buona parte dei fedeli dirante la predica pensa ad altro.

  • Enrico Ricci scrive:

    In Italia la sfiducia nelle istituzioni e l’indifferenza rispetto alle possibilità di migliorarle rischiano di diventare assai più acute che in altre democrazie dell’Europa. Il protrarsi della crisi economica e della politica è diventata tutt’uno con lo smarrimento dei suoi valori più profondi !
    Si paga la persistente inefficienza e debolezza cronica,la mancata coerenza delle nostre istituzioni sconta anche il corrompersi di una classe politica che ha abbandonato il senso autentico degli impegni assunti con il popolo italiano!
    Ritengo invece una necessità improrogabile uscire concretamente dalla stagnazione politica che non può essere procrastinabile,lo dimostra la concentrazione di tutti i livelli di governo nelle mani dello Stato,se da un lato entra in collisione con le diffuse propensioni a una tutela e a una promozione sempre più autonoma degli interessi di tipo locale, che ritengo determinante, sollecitando l’azione di governo verso configurazioni policentriche garantendo la possibilità di favorire la crescita delle autonomie regionali!
    A questo punto proponiamo con sempre maggior urgenza istituzioni di carattere federale che sappiano davvero articolare l’azione di governo secondo i valori,i bisogni reali del popolo togliendo la struttura elefantiaca,l’opportunismo partitico.,l’immaturità della classe dirigente, i veri governanti vengano alla luce !
    E’ difficile essere ascoltati,ma purtroppo nella realtà ogni giorno peggiora e le cose non sembrano destinate a migliorare,questo deve farci riflettere,basta con i saltimbanchi ed equilibristi della politica,istrionici e voltagabbana!
    Valutate,ma decidete !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.