Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,184
  • Comments 1,526
  • Pages 9

Il Veneto è Indipendente

La mannaia del ministro Calderoli ha troncato, inconsapevolmente, la testa dello stato unitario alias repubblica italiana. L’abrogazione del regio decreto n.3300 del 4 novembre 1866 arriva come un inaspettato risarcimento con il quale la Provvidenza ha voluto rifondere il Popolo Veneto, soggetto, da quel disgraziato 1866, a odio, invidia, discriminazione e sfruttamento.
E’ la storia che sta rendendo insperata Giustizia ad un Popolo silente quanto operoso, un Popolo che da 3500 anni abita la terra che da esso ha preso il nome Venethie, che gli appartiene di fatto e di diritto, ma che gli è stata sottratta con l’imbroglio e la connivenza internazionale da chi ha subìto due tremende sconfitte, Custozza e Lissa.
Si, l’Italia sconfitta sul piano militare dall’esercito austriaco in cui militavano 60.000 soldati e marinai Veneti si è annessa, in modo ignobile, una terra che fino ad allora era stata culla di civiltà e progresso.
Da quel 1866 la nostra terra ha subìto di tutto e più di tutto, fame, carestie, saccheggio fiscale e un esodo biblico. Questo ha portato, in dote, l’Italia sedicente liberatrice.
Ma nell’anno dei grandi festeggiamenti unitari, la Storia stà portando Giustizia riconsegnando la terra, sottrattagli tanto ignominosamente, al Popolo Veneto.
Dal 13 dicembre 2010, l’annessione del Veneto all’Italia è abrogata, non esiste più ed i suoi effetti sono nulli checché ne dicano i “principi del diritto”.
Formalmente il Popolo Veneto è libero e indipendente.
Daniele Quaglia

I commenti sono chiusi.

Commenti recenti