Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,135
  • Comments 1,459
  • Pages 9

La saga dell’automobilista

Autovelox, non solo i Comuni, ora ci si mette pure l’ANAS.

Mentre sempre più sono le sentenze che annullano i verbali rilevati con gli autovelox e sempre maggiori sono gli indizi che portano ad una vera e propria truffa nei confronti degli utenti della strada, per via degli autovelox privi di omologazione come già trattato qui https://www.life.it/1/71-km-h-invece-di-70-multa/  ci viene segnalata, da un agente di commercio, una situazione mai vista prima.

In quel famigerato sito di Fontaniva dove oltre all’ autovelox quasi sicuramente privo di omologazione come tutti gli altri, è presente una segnaletica verticale illeggibile perché consunta dal tempo, sembra volutamente non rimossa per ingannare gli automobilisti e incrementare il numero dei verbali.

Daniele Quaglia

Ecco cosa ci ha scritto il Sig. Bassi

Buongiorno, l’autovelox di Fontaniva approfitta dell’errore indotto negli automobilisti dai cartelli ANAS sbiaditi.

Da Cittadella in direzione Fontaniva ci sono ben due cartelli originariamente di “fine divieto di sorpasso” con le sagome quasi totalmente sbiadite. In questo modo diventano identici a cartelli di “via libera” e ho portato la velocità del cruiser control da 70 a 85. L’autovelox mi ha flashato. Non ci potevo credere, sono tornato indietro, perché ricordavo bene il cartello e con mia sorpresa ho visto le sagome sbiaditissime delle due auto sul cartello di “fine divieto di sorpasso” ora sono quasi bianche e i cartelli sono diventati identici ai cartelli di “via libera”.

Ho appena inviato una intimazione ad ANAS di rimuovere i cartelli di “fine divieto di sorpasso” sulla SS53.

Se vi interessa ve la posso mandare; le foto e i video contenuti sono molto evidenti.

Non ho ancora ricevuto il verbale dell’autovelox ma arriverà … .

Ero totalmente in buona fede, io ho visto cartelli di via libera … .

Il risultato: quei cartelli inducono gli automobilisti ad accelerare per finire nella rete dell’autovelox di Fontaniva in agguato.

Secondo me c’è materiale per una class action con i fiocchi. A disposizione.

Firmato Bassi

Questa è la lettera inviata all’ANAS

Buongiorno,

Sulla SS53 in località Fontaniva (Pd) sono presenti 3 cartelli divenuti sorprendentemente ingannevoli per negligenza nella manutenzione

Come risulta evidente dalla documentazione allegata, i cartelli originariamente concepiti come “fine divieto di sorpasso”, sono diventati identici ad un cartello di “via libera”. Questo fenomeno avviene anche in condizioni di luce notturna normale. A causa dell’invisibilità delle sagome che dovrebbero essere grigio scuro e divenute bianche, l’automobilista in buona fede, vedendo un apparente segnale di “via libera”, ritiene di essere autorizzato a raggiungere la velocità di 90 km all’ora in un tratto con limite piu’ basso. Esponendosi in questo modo ad una velocità pericolosa per il tratto.
In una delle foto ho dovuto mettermi in condizioni favorevoli di illuminazione e di angolo per fare vedere l’alone delle sagome delle auto sul cartello.

Evidenzio che un comune della zona trae, dalla negligenza di ANAS, un indebito vantaggio per le casse comunali, avendo posto un autovelox che approfitta dell’errore indotto da ANAS negli automobilisti ed esponendo l’ignara ANAS ad azioni di rivalsa da parte di automobilisti ingiustamente indotti in errore e sanzionati. Oltre ad esporre ANAS ad azioni di responsabilità per incidenti dovuti a velocità eccessiva per il tratto.

Ricordo che l’art 119 del Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada, Art 39, non concede libertà interpretative riguardo alla tonalità di grigio del cartello di fine divieto di sorpasso, al comma 2 scrive testualmente: ” I segnali sono a fondo bianco con simboli in grigio scuro e barra obliqua nera”

Non grigio chiaro, non grigio ma bensì impone chiaramente il grigio scuro.

I cartelli ingannevoli estremamente sbiaditi nei toni del grigio sono posti sulla ss53 nei pressi di Fontaniva (PD):

  • al km 20 in direzione da Treviso verso Vicenza;
  • al km 21 in direzione da Treviso verso Vicenza;
  • al km 20,6 in direzione da Vicenza verso Treviso.

Avvertitemi immediatamente della vs azione correttiva con disposizione di sostituzione dei cartelli, in mancanza di vs risposte, procederò la settimana prossima secondo i comma 13 e 14 dell’art 38 del codice della strada vigente.

Con l’occasione invio cordiali saluti.

firmato Bassi

ecco il cartello incriminato: letteralmente illeggibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.